Aston Martin - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Trova la tua auto da sogno

Offerte per la tua ricerca

Offerte per la tua ricerca

Aston Martin: il marchio di automobili sportive più esclusivo del mondo

La casa automobilistica britannica Aston Martin, fondata nel 1914, si è fatta un nome grazie a piccole serie di auto sportive realizzate a mano comprendenti auto collaudate in pista. In alcuni periodi era letteralmente impossibile immaginare una 24 Ore di Le Mans o un film di James Bond senza un’Aston Martin. Fino al 2006 la casa britannica aveva realizzato non più di 30.000 auto sportive. Nel frattempo era stata assorbita dal Gruppo Ford, quindi nel 2007 la sua proprietà è passata alla Prodrive , casa automobilistica britannica produttrice di auto da corsa, consentendo al marchio di auto sportive più esclusivo del mondo di continuare a segnare la storia dell’automobile.


Serie DB storica (1950 – 1969)

Le varianti coupé e cabriolet due posti Aston Martin DB 2 (1950 - 1953) hanno spianato la strada al successo di questo marchio sia nel settore dell’automobilismo competitivo che in quello dell’automobile sportiva di alta potenza per l’uso quotidiano. Dato che i primi due modelli si piazzarono ai primi posti della leggendaria 24 Ore di Le Mans, Aston Martin decise di far partecipare regolarmente la serie DB dal 1953 alle competizioni più prestigiose. All’Aston Martin DB 2, di cui sono stati realizzati circa 411 esemplari, sono seguiti i modelli Aston Martin DB2/4 - DB 6 (1953-1969). Soltanto verso la metà degli scorsi anni Novanta è stata ripresa la tradizionale serie DB.


Nuova serie DB (1994 – 2006)

Dopo circa cinquant’anni la DB 7 (1994-2003) è stata la prima Aston Martin riproposta con un motore V6. Nella classe di cilindrata di 3,2 litri, il suo propulsore sviluppa una potenza fino a 250 kW (340 CV). Nel 1999 Aston Martin ha presentato l’Aston Martin DB7 con motore V12 da 313 kW (426 CV) come modello “top” della serie. Con oltre 7000 esemplari venduti, la DB 7 è stata l’auto più venduta in assoluto della casa britannica. Nel 2004 quest’ultima sperava di poter proseguire con la DB 9 il successo del modello precedente, tuttavia sulla nuova serie inizialmente venne montato esclusivamente il grosso motore V12 con 5,9 litri di cilindrata e una potenza di 335 kW (456 CV), che dal 2006 è stato sostituito con un 350 kW (477 CV) modificato.


 Aston Martin Gran Turismo

Dal 1967 al 1972 l’Aston Martin ha prodotto circa 400 modelli di coupé Aston Martin DBS, veicolo riproposto nel programma con lo stesso nome quarant’anni dopo il suo debutto. Le vecchie Aston Martin DBS erano dotate di un motore V8 dalla potenza fino a 239 kW (325 CV) in versione Vantage. Nella classe superiore il marchio britannico è stato inoltre presente dalla metà degli anni Settanta con i modelli Aston Martin V8 e V12 e con l’Aston Martin Virage.


Modelli speciali Aston Martin d’alto prezzo

Nel 1960 la ditta di progettazione italiana Zagato ha creato, sulla base dell’Aston Martin DB 4 GT, una versione speciale della DB dalla velocità di 246 km/h, dotata di un motore da 231 kW (314 CV), di cui sono stati realizzati 19 esemplari a Milano. Oggi le Aston Martin DB 4 GT Zagato, dal valore di diversi milioni di Euro, sono annoverate tra le auto classiche più costose della storia dell’automobile. La casa britannica ha approfittato di questo incremento di valore per lanciare nel 1988 altri quattro esemplari di un modello Zagato sulla base dell’Aston Martin DB 4 GT che, come auto nuove dal prezzo di oltre un milione di Euro, si sono venduti subito.


Le berline sportive più costose del mondo portano il marchio Aston Martin

Dal 1961 al 1964 con l’Aston Martin Rapide la ditta specializzata nella fabbricazione di auto sportive ha realizzato anche una berlina sportiva quattro porte della classe di lusso, di cui sono stati realizzati soltanto circa cinquanta esemplari. Tra il 1976 e il 1989 con la Lagonda Aston Martin si è riaffacciata nella categoria delle auto sportive della classe superiore. Insieme alla Rolls Royce, questa quattro porte lunga 5,30 con 5,3 litri di cilindrata, di cui sono stati realizzati appena 650 esemplari è stata la berlina più cara del mondo. Oltre al suo design a cuneo dalle linee squadrate, si faceva notare soprattutto il suo cruscotto, in cui sono stati montati ed hanno funzionato i primi strumenti digitali di serie della storia dell’automobile. Nel 2009 con la nuova Rapide quattro porte Aston Martin prevedeva di lanciare sul mercato un’altra berlina sportiva dotata dello stesso motore V12 dell’Aston Martin DB9, che raggiunge una velocità strepitosa di 288 km/h.


Nuove Aston Martin Sportcoupé e Cabriolet

Dopo che nel 2007 Aston Martin è stata venduta ad un gruppo di investitori, sono state realizzate soltanto le serie Aston Martin DBS e DB 9 presentate nel 2004, e successivamente la Vintage V8 e V12 in versione coupé e cabriolet. I modelli “top” sono costituiti dalla V8 Vantage da 313 kW (425 CV) dalla velocità massima di 290 km/h e dalla V12 Vantage da 380 kW (517 CV) dalla velocità massima fino a 305 km/h, che è stata presentata nel 2009.


Scopri su AutoScout24 i prezzi e gli annunci di auto Aston Martin usate.

Mehr anzeigen