Audi Cabriolet - vendo e cerco usato o nuovo - AutoScout24

Trova la tua auto da sogno

Offerte per la tua ricerca

Offerte per la tua ricerca

Con la prima Audi cabriolet la casa di Ingolstadt rinnova la sua immagine

Nel 1991, vale a dire alcuni anni prima di riuscire a distaccarsi dal ruolo di produttrice di auto prettamente familiari grazie ad una coerente politica orientata verso i modelli dinamico-sportivi, Audi aveva lanciato sul mercato la sua prima cabriolet. L’apparato tecnico di questa nuova auto riprendeva quello dell’Audi 80 cabrio e del coupé della serie B3 proposto due anni prima. Pur trattandosi di un veicolo della classe media, la cabriolet tendeva ad affermarsi come uno dei modelli più esclusivi di Audi, probabilmente anche in virtù dei numero di esemplari prodotti relativamente ridotto, che negli ultimi anni facevano sembrare più conveniente per il Gruppo aziendale far montare la cabriolet con capote in stoffa presso la Karmann. Come i modelli che l’hanno succeduta, la prima Audi cabriolet si è affermata come seconda macchina per eccellenza. Oggi risulta essere già una sempreverde ricca di potenzialità. In Germania ve ne sono poco più di 30.000, proposte con sette motori a benzina tra 85 kW (115 CV) e 162 kW (230 CV) e una sola versione Diesel 1.9 TDI da 66 kW (90 CV).

Audi A4 Cabriolet

Due anni dopo il lancio della prima Audi cabriolet, precisamente alla fine del 2008, ne è stato proposto un secondo modello creato sulla base dell’A4, prodotto anch’esso presso la Karmann. Nel 1994 l’A4 aveva sostituito l’Audi 80. Nei sei anni in cui è stata prodotta l’Audi Cabriolet A4 la casa di Ingolstadt ne ha venduto quasi 170.000 esemplari, per cui insieme alle varianti A4 berlina e station wagon si è piazzata in testa alle classifiche dei modelli del suo genere più venduti nella classe media. La linea estetica della cabriolet è sempre stata adeguata ad ogni “lifting” previsto per la serie A4, e nel 2006 è stata dotata del nuovo radiatore Singleframe, che conferisce un aspetto molto tipico alle vetture di questo marchio. Nello stesso anno nel programma delle decapottabili sono stata aggiunte l’Audi Cabriolet S4 e la RS4 con motori V8 dalla potenza fino a 309 kW (420 CV). Nel 2009 è stata lanciata sul mercato la nuova Audi cabriolet creata sulla base dell’Audi A5 proposta ultimamente.

Audi Cabriolet A5

Anche il modello successivo dell’Audi A4 cabrio è stato proposto esclusivamente con la classica capote in stoffa che, dopo la pressione di un semplice pulsante, si ripiega in tredici secondi nel vano portabagagli per poi regalare ai passeggeri le emozioni tipiche della marcia a capote abbassata. L’Audi A5 cabrio è prodotta presso lo stabilimento Audi di Neckarsulm con sei motorizzazioni dalla potenza variabile da 132 kW (180 CV) a 195 kW (265 CV), nella fattispecie tre motori a benzina TFSI con turbocompressore, un motore a benzina FSI e due motori Diesel 2.7 TDI e 3.0 TDI a trazione integrale. La velocità massima varia tra 219 e 247 km/h a seconda della potenza del motore, con un consumo variabile da 6,8 litri di gasolio (179 g/km CO2) a 8,6 litri (199 g/km CO2) di benzina nel caso del motore più grande.

Audi Cabriolet A3

Dal gennaio 2008 Audi ha arricchito anche la sua serie A3 di un modello cabriolet con capote in stoffa. La piccola Audi A3 cabrio è disponibile in versione a benzina da 75 kW (102 CV), 118 kW (160 CV) e 147 kW (200 CV) e Diesel da 77 kW (105 CV) e 103 kW (140 CV), nelle varianti di equipaggiamento Attraction, Ambition o S-line.