Honda - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Trova la tua auto da sogno

Offerte per la tua ricerca

Offerte per la tua ricerca

Il gruppo giapponese Honda venne fondato il 24 settembre 1948 dall'ex-pilota Soichiro Honda con un piccolo capitale di partenza e produceva inizialmente motori per l'azionamento di biciclette. Dopo pochi anni Honda riuscì ad affermarsi nel settore del motociclismo e crebbe fino a diventare una grande impresa internazionale di successo, in grado di imporsi rapidamente anche sul mercato americano. Nei primi anni '60, dopo 15 anni di successi nella commercializzazione di motociclette, Honda si arrischiò nel settore automobilistico e realizzò il sogno infantile di Soichiro di produrre auto proprie. La T360 fu la prima vettura Honda, seguita dal modello sportivo S360. Nel 1962 Honda aprì in Belgio il primo stabilimento di produzione in Europa, specializzato però in ciclomotori.


Nel 1971 Honda lanciò sul mercato il motore CVCC, all'avanguardia rispetto ai tempi. Esso aveva la funzione di soddisfare le severe norme sulle emissioni di gas nocivi negli Stati Uniti e vi riusciva senza bisogno di alcun catalizzatore.


Nel 1972 Honda riuscì a realizzare una svolta nel segmento automobilistico grazie alla Honda Civic, una vettura della classe compatta che arrivò sul mercato ancora prima della Volswagen Golf - la Civic divenne il modello più noto fra quelli costruiti dalla casa giapponese. L'Honda Accord, auto di classe media, condusse mezzo decennio più tardi al successo sul mercato delle esportazioni. In seguito, nel 1992, questa venne prodotta per prima sul suolo europeo in Inghilterra.


Anche le innovazioni tecniche non si fecero attendere a lungo. Nel 1981 Honda realizzò il primo sistema di navigazione di bordo del mondo, conosciuto con il nome di "Electro Gryo-Cator". Sei anni più tardi Honda lanciò sul mercato il primo veicolo di serie con uno sterzo integrale, capace di garantire una stabilità più elevata sui tratti rettilinei e una maggiore tenuta di strada nelle curve. Nel 1988 Honda inventò il sistema VTEC, il primo al mondo a modificare i tempi delle valvole e la loro corsa a seconda del numero di giri. In questo modo era possibile ottenere una potenza maggiore a regimi elevati. Una versione più tarda di questo sistema era in grado di diminuire notevolmente il consumo di carburante e le emissioni di gas nocivi. Nel 1990 Honda mise in commercio la prima vettura di serie al mondo dotata di una carrozzeria in alluminio, la Honda NSX.


Con la Civic IMA, Honda ha introdotto in Europa uno dei primi modelli di auto ibride con motore a benzina ed elettrico ed è così perfettamente al passo con i tempi. In America è disponibile l'Honda FCX, funzionante a celle combustibili.


L'immagine del marchio Honda è stata fortemente influenzata dalla competizione sportiva: Honda vinse già nel 1965 il gran premio del Messico di Formula 1 e si aggiudicò in seguito per ben sei volte il titolo del campionato del mondo dei costruttori. Nelson Piquet, Nigel Mansell, Alain Prost e Ayrton Senna erano tutti piloti, famosi a livello mondiale, che negli anni '80 e '90 accumularono vittorie a bordo di vetture McLaren o Williams con motori Honda.


Honda ha stabilito un ulteriore record mondiale con il Roadster S2000 che è in grado di offrire una prestazione di 120 CV per ogni litro di cilindrata, mai vista in veicoli prodotti in grande serie con motori aspirati.


Con una produzione annuale di 17 milioni di esemplari, Honda è divenuta oggi il maggior produttore di motori del mondo. Più di 130.000 dipendenti in 31 paesi lavorano per il gruppo giapponese. La sede amministrativa responsabile per l'Europa settentrionale si trova a Offenbach sul Meno. Honda è insieme a Toyota l'ultimo costruttore indipendente di automobili e motociclette in Giappone.


Mehr anzeigen