Peugeot 3008 - vendo e cerco usato o nuovo - AutoScout24

Trova la tua auto da sogno

Offerte per la tua ricerca

Offerte per la tua ricerca

Con la Peugeot 3008 il produttore ha presentato nel 2009 il suo primo crossover

Nella categoria delle berline
monovolume adatte alle famiglie, con il loro concetto di spazio
variabile, il gruppo francese di PSA Peugeot Citroen non era
riuscito fino agli anni 90 ad opporsi a Renault che era
tradizionalmente la sua principale concorrente in questa classe di
veicoli. Inoltre, anche con la progettazione insieme a Fiat di
monovolume, che sono stati lanciati sul mercato nel 1994 con la
denominazione di Peugeot 807 e Citroen Evasion, non sono
riusciti a togliere parti del mercato ai modelli affermati di Renault
Espace e Renault Scénic.
Solo con la Citroen Xsara Picasso e il suo successore, la
Citroen C4 Picasso, riuscirono per la prima volta ad occupare
una parte sempre più importante fino ad arrivare a
controllare il settore delle berline monovolume. A questo successo
della Citroen voleva anche arrivare la sorella Peugeot, quando
la marca con il logo del leone nell’anno 2009 ha incluso nel
suo programma di veicoli una nuova serie di modelli sotto il nome di
Peugeot 3008.
Il concetto che si trovava dietro: la Peugeot 3008 non doveva essere
solo un’auto di famiglia, ma anche un modello crossover con
un design dinamico per attirare diversi gruppi di clienti, per i quali
era importante sia una sufficiente offerta di spazio sia una semplice
maneggevolezza grazie alle sue dimensioni compatte.

Dimensioni compatte con un’altezza tipica di una carrozzeria monovolume per la Peugeot 3008

Lo sviluppo a cinque porte offerto per la Peugeot 3008 era basato tecnicamente sulla
Citroen C4 Picasso già presentata nel 2007
così come dal modello compatto Peugeot 308 introdotto sul
mercato nello stesso anno.
Con una lunghezza di circa 4,36 metri, una larghezza di 1,84 e un passo
di 2,61, la Peugeot 3008 ha superato solo leggermente le dimensioni
della berlina compatta.
Lo spazio aggiuntivo nel crossover è stato realizzato dal
costruttore francese soprattutto grazie alla tipica costruzione della
carrozzeria nella classe dei monovolume. Con un’altezza di
circa 1,64 metri la Peugeot 3008 ha offerto ai suoi passeggeri molta
libertà al livello della testa e una capacità di
carico superiore ai 430 litri nella parte del bagagliaio. Ripiegando i
sedili posteriori, la capacità di carico dietro il portellone
posteriore della Peugeot 3008 cresceva fino a 3600 litri.

La Peugeot 3008 come crossover con similitudini visive ad un SUV

Mentre la Peugeot 3008 ha potuto condividere la tecnologia motoristica e la piattaforma di
costruzione con la serie dei modelli compatti di Peugeot, i progettisti
del design si trovavano di fronte alla sfida di dare al modello
un’immagine completamente nuova, che soddisfacesse le
esigenze dei clienti per un modello crossover.
Per questo motivo i progettisti di PSA hanno fornito la Peugeot 3008
con un parabrezza anteriore piatto e allungato nel tetto,
com’è caratteristico per le monovolume. La parte
frontale corta e molto arrotondata con l’unità dei
fanali allungata e la massiccia griglia di raffreddamento a rete erano
state prese in prestito dalla costruzione di un Sport Utility Vehicle
(SUV).
Inoltre, con le marcate protezioni antincastro nella parte frontale e
posteriore della Peugeot 3008 i costruttori hanno fatto ricorso al
linguaggio formale dei fuoristrada. Un segmento di veicoli, per inciso,
dove la Peugeot era rappresentata solo dal 2007 con la Peugeot 4007.

La Peugeot 3008 è realizzata con motori a benzina in tre classi di potenza

Per quanto riguarda l’equipaggiamento del motore nella Peugeot 3008, il
produttore ha utilizzato degli aggregati leggermente modificati dal
programma delle sue berline compatte. La scelta era tra due motori a
benzina da 1,6 litri con quattro cilindri e un cambio a sei marce, che
nella versione di base sviluppava fino a 88 kW (120 CV) e che portava
la Peugeot 3008 a una velocità massima di 185 chilometri
orari.
Con il motore più grande la Peugeot 3008 poteva raggiungere
i 100 kW (150 CV), con una velocità di punta di circa 200
km/h. Il consumo medio risiede quindi tra i 7,1 e i 7,4 litri ogni
cento chilometri. Questo equivale rispettivamente ad emissioni di CO2
pari a 165 g/km e 176 g/km. Dall’autunno 2009 entrambi i
motori rispettano la normativa Euro 5. Nell’anno 2010 il
programma è stato ampliato con una versione automatica da
103 kW (140 CV).

Dall’anno 2011 la Peugeot 3008 è uscita dalla catena di montaggio come diesel e ibrido

Il modello di base della Peugeot 3008 diesel
è stato introdotto nel 2009 con il lancio della nuova serie
diesel da 1,6 litri con 80 kW (109 CV), che è stato
sostituito nell’anno 2010 con diesel Euro 5 da 82 kW (112 CV).
Con un consumo medio di 4,9 litri di diesel e un valore CO2 di 130 g/km
questo motore era il più ecologico di tutta la serie. La
versione di punta era un 2,0 litri che disponeva di oltre 110 kW (150
CV) con un cambio manuale così come ad uno da oltre 120 kW
(163 CV) nella versione automatica. Questo ha fatto raggiungere alla
Peugeot 3008 una velocità massima di quasi 200 km/h.
I valori di consumo variavano seconda della motorizzazione tra i 5,6
litri (146 g/km CO2) e i 6,7 litri (176 g/km CO2). Per l’anno
2011, il produttore ha annunciato una versione diesel-ibrida a quattro
ruote motrici per la Peugeot 3008, che con il suo diesel da 120 kW (163
CV) e il motore elettrico supplementare avrebbe dovuto ridurre il
consumo a circa quattro litri.