Compra Peugeot 605 su AutoScout24.it

Trova la tua auto da sogno

Offerte per la tua ricerca

Offerte per la tua ricerca

Peugeot 605, l'ammiraglia francese degli anni Novanta

La Peugeot 605 è un'automobile francese prodotta a partire dal 1989, in sostituzione della Peugeot 604. Disegnata da Pininfarina, la vettura ha un design classico che richiama altri modelli prodotti dalla Peugeot e automobili appartenenti alla stessa fascia di mercato, in primis l'Alfa Romeo 164 e la Citroën XM, con la quale condivide il pianale e parte della meccanica.Berlina di lusso di grandi dimensioni, la Peugeot 605 ha una lunghezza di 4,67 metri, una larghezza di 1,8 metri e un'altezza di 1,44 metri. Le sospensioni sono di tipo MacPherson per quanto riguarda l'anteriore e a bracci trasversali per quanto riguarda il posteriore, con molle elicoidali e ammortizzatori telescopici. Il sistema frenante è composto da quattro freni a disco, con gli anteriori autoventilanti. Per la prima volta la Peugeot ha scelto la trazione anteriore sul modello di punta.

Un solo restyling

L'unico restyling è del 1994, con piccoli cambiamenti sia per quanto riguarda la carrozzeria che per quanto concerne gli interni.La Peugeot 605 è stata ritirata dal mercato nel 1999, sostituita dalla 607; a livello commerciale il successo non è stato quello sperato, con circa 250.000 unità vendute nel corso dei dieci anni di produzione. I buoni materiali costruttivi impiegati e gli efficienti motori rendono la Peugeot 605 molto richiesta sul mercato dell'usato, in cui è presente con tutte le versioni prodotte.

I propulsori della Peugeot 605

Sono quattro i motori della prima versione, tutti alimentati a benzina, con cilindrate dai 2 ai 3 litri. Di essi, due propulsori arrivano a 2000 cc, i quali si differenziano per il tipo di iniezione: a carburatore sul modello da 115 cavalli ed elettronica sul modello da 128. I motori da 3 litri sono entrambi ad iniezione elettronica e con sei cilindri a V. Il propulsore base ha 12 valvole, con 167 cavalli a disposizione, mentre il secondo è a 24 valvole, con una potenza di 200 cavalli. Nel 1990 sono stati introdotti i primi motori diesel, entrambi da 2.1 litri, con potenze che variano dagli 83 ai 110 cavalli, per via del turbocompressore presente nel secondo tipo. Nel corso degli anni sono stati commercializzati nuovi propulsori: il più potente a benzina è un 3 litri V6 24 valvole con 190 cavalli, mentre il diesel più avanzato è un 2.5 turbo con 129 cavalli.

Mehr anzeigen