Smart - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Trova la tua auto da sogno

Offerte per la tua ricerca

Offerte per la tua ricerca

Il gruppo smart è un'impresa molto giovane ed ambiziosa ma, in quanto società affiliata al 100% della Daimler-Chrysler AG, può fare riferimento a una vasta esperienza ed a un'approfondita ricerca. La fondazione della smart GmbH è avvenuta solo nel 1993. Nel gennaio di tale anno si fece strada nell'allora Mercedes Benz AG l'idea di una vettura di piccole dimensioni adatta al traffico urbano delle grandi città e venne dato inizio ad uno studio sulla fattibilità. Dopodiché gli eventi si succedettero in maniera relativamente rapida: nel marzo del 1993 viene annunciata durante una conferenza stampa la prevista joint venture della Mercedes Benz AG con la SMH (oggi la svizzera The Swatch Group Ltd) per una collaborazione nel campo dello sviluppo, della produzione e della vendita. Di conseguenza viene fondata in aprile in Svizzera la Micro Compact Car AG con sede centrale a Biel.

Un simpatico aneddoto riguarda l'attribuzione, per niente ovvia, del nome del gruppo. A prima vista si potrebbe supporre che smart si rifaccia al termine inglese "smart", che significa astuto o intelligente, e naturalmente ciò sottolinea la filosofia stravagante, innovativa e ingegnosa dell'azienda, ma dietro questa abbreviazione si nasconde qualcosa in più. Il nome della ditta è formato dalla "s" di Swatch, dalla "m" di Mercedes e infine dal termine inglese "art", e contemporaneamente rispecchia il logo e l'ideologia dell'impresa. "Art" significa arte e dovrebbe rappresentare il carattere estremamente autonomo, moderno ed individuale dell'automobile. La stessa ssmartmart ha inoltre deciso di scrivere minuscolo il nome dell'azienda per sottolineare primariamente la pretesa di essere un produttore di un'utilitaria piccola e veloce per il traffico urbano e allo stesso tempo per accentuare la posizione paritetica delle due imprese fondatrici.

Dopo una rapida fase di sviluppo e di ricerca, nel settembre del 1995 venne presentata al pubblico mondiale per la prima volta una concept car smart al Salone dell'automobile di Francoforte IAA. In ragione dell'eco positiva ricevuta da questo studio, lo sviluppo viene ulteriormente forzato e, esattamente due anni dopo la presentazione della concept car, viene esposta ufficialmente per la prima volta, nuovamente all'IAA, la smart city coupè (oggi smart Fortwo coupè). Il 27 ottobre 1997 il marchio inaugura lo stabilimento di produzione nella cittadina francese di Hambach, da allora in poi denominata "smartville", in presenza del cancelliere tedesco Helmut Kohl e del primo ministro francese Jacques Chirac, che vedono nella fabbrica e quindi anche in smart un segno dell'amicizia franco-tedesca. Nell'ottobre dell'anno seguente viene introdotta sul mercato dell'Europa centrale la smart city coupè mentre in novembre l'allora Daimler-Benz AG acquisisce la MCC (Micro Compact Car) smart al 100% e la sede della ditta viene trasferita da Biel a Renningen, nei pressi di Stoccarda. Tipico per la giovane azienda è il fatto che dal 1999 l'azienda commercializza, quale prima casa automobilistica, le sue vetture via internet.

Negli anni seguenti smart conquista una fetta sempre maggiore di mercato: la smart cabrio viene straordinariamente apprezzata nelle metropoli del mediterraneo ed il mercato asiatico, soprattutto quello giapponese, per cui viene sviluppato un modello estremamente snello, la smart k (in giapponese kei-jidousha, ossia in italiano: veicolo semplice e leggero), reagisce in modo entusiastico non solo per la soluzione offerta ai problemi di spazio ma anche per i consumi relativamente ridotti. Anche lo sviluppo viene portato avanti e vengono lanciati sul mercato i modelli smart cdi (1999), smart crossblade (2002), smart Roadster (2003) e smart roadster coupè (2003). Successivamente viene fondata nell'aprile del 2002 la smart BRABUS GmbH, una joint venture fra l'allora MCC smart GmbH (dal settembre del 2002 ribattezzata smart GmbH) e la BRABUS GmbH. BRABUS è una ditta specializzata nel tuning e nel perfezionamento di automobili, in grado di rendere ancora più individuali le già insolite auto smart. Nel marzo del 2004 vengono introdotti sul mercato internazionale i primi modelli BRABUS (smart roadster BRABUS e smart roadster coupè BRABUS), contemporaneamente alla versione a quattro posti della smart, la smart Forfour, realizzata in collaborazione con la casa automobilistica giapponese Mitsubishi. Anche di questo modello appare nel febbraio 2005 una variante BRABUS ritoccata.

Oggi la smart GmbH è addirittura sulla buona strada nella conquista del mercato degli Stati Uniti, notoriamente ostile alle auto di piccola cilindrata: le cifre di vendita aumentano rapidamente e grazie all'immagine ecologica dell'azienda ed all'aumento della coscienza ambientale insieme all'incremento della richiesta di utilitarie per le città, maneggevoli e sportive da parte della popolazione, smart può rallegrarsi per una crescente clientela anche negli USA.

Mehr anzeigen