SsangYong - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Trova la tua auto da sogno

Offerte per la tua ricerca

Offerte per la tua ricerca

SsangYong vuole affermarsi come specialista per SUV con tecnologia Mercedes

Quando l’azienda sudcoreana SsangYong, specialista per veicoli fuoristrada  e Sport Utility Vehicles (SUV) ha annunciato, all’inizio degli anni novanta, l’inizio di una cooperazione con l’importante produttore tedesco Daimler, che ha poco dopo a sua volta acquisito una quota di minoranza in SsangYong, i sudcoreani erano pronti per scuotere il mercato europeo dei SUV, con la presentazione di veicoli fuoristrada poco costosi con a bordo la prestigiosa tecnologia Mercedes. Nello stesso momento volevano sfruttare l’occasione di offrire nei mercanti emergenti asiatici le imitazioni dei veicoli commerciali di Mercedes-Benz e le automobili sulla base della vecchia serie W124 della classe E, che sono state commercializzate come SsangYong Chairman. La crisi asiatica degli anni novanta ha fatto accantonare in fretta questi piani ambiziosi. Sebbene la produzione dei veicoli continuasse, a SsangYong mancavano le risorse per la continuazione dei suoi progetti. Inoltre le vendite del SUV SsangYong erano partite piano. Anche il riferimento ai motori Mercedes non mutava la situazione. Nel 1997, SsangYong ha dovuto accettare la vendita al produttore sudcoreano Daewoo, che fino a quel momento non aveva SUV nella sua gamma. Nel 2004, infine, la casa automobilistica cinese SAIC è entrata in SsangYong cercando di risollevare le sorti dello specialista sudcoreano in SUV con nuovi capitali e una nuova generazione di modelli come SUV convenienti con tecnologia Mercedes.

Il primo fuoristrada di Ssang Yong per il mercato europeo

Nella metà degli anni novanta SsangYong ha presentato in Europa il suo primo SUV, la SsangYong Musso che, come fuoristrada, era dotata di serie con una trazione integrale dove gli aggregati a benzina e diesel dell’azienda sudcoreana erano stati realizzati, per la prima volta, in cooperazione con Mercedes-Benz. La SsangYong Musso è stata prodotta fino al 2005 e dopo la vendita di SsangYong a Daewoo è stata offerta anche come Daewoo Musso. Il programma è stato completato dalla più piccola SsangYong Korando, che è stata prodotta tra il 1997 e il 2006 in due versioni con Hard e Soft-Top e che era a sua volta equipaggiata con motori Mercedes sudcoreani. Con la sua trazione a quattro ruote motrici permanente o commutabile è stata concepita con le qualità tipiche di un fuoristrada.

Il SUV di SsangYong dal 2003

Oltre ai modelli fuoristrada SsangYong ha offerto in Europa, dal 2003, un modello per l’utilizzo da strada chiamato SsangYong Rexton che, con una lunghezza di oltre 4,7 metri, un abitacolo confortevole ed un peso complessivo fino a 2,7 tonnellate mostrava le tipiche caratteristiche di un SUV e di conseguenza rappresentava l’ammiraglia della flotta di SsangYong. I motori utilizzati, un benzina con 3,2 litri di cilindrata e un turbodiesel da 2,9 litri, sono stati nuovamente realizzati in Corea del Sud con costruzione di Mercedes-Benz. Dal 2004, la SsangYong Rexton è stata equipaggiata con un sistema elettronico di stabilità. Il restyling della Rexton nel 2006 ha proposto una nuova parte anteriore.

Nuovi modelli per il SUV e i furgoni di SsangYong

Il 2006, oltre al restyling della SsangYong Rexton, ha visto il lancio di una nuova generazione della Musso, che è stata commercializzata come SsangYong Actyon ed era disponibile in una versione chiusa così come in un modello Pick-up. La nuova SsangYong Actyon, totalmente riprogettata, è stata equipaggiata con motori parsimoniosi come un Common Rail Diesel da 2,0 litri e un benzina con 2,3 litri di cilindrata ed era disponibile con trazione posteriore o integrale. La gamma di modelli SsangYong in Europa è stata ampliata, dal 2004, con la presentazione del furgone SsangYong Rodius, che offriva spazio per sette passeggeri e stupiva per l’insolita struttura di coda in vetro.