Honda - Annunci Moto Usate e Nuove - AutoScout24

Trova la tua moto da sogno

Offerte per la tua ricerca

Offerte per la tua ricerca

Honda

Honda: la motocicletta dal Giappone


Il fondatore dell’azienda - Soichiro Honda – ha rappresentato l’inizio di una lungimirante filosofia imprenditoriale: il prezzo di una motocicletta deve rimanere accettabile. La gamma dei prodotti, con le diverse applicazioni di un motore dotato di due ruote, dovrebbe avere come criterio più importante quello di soddisfare la qualità.


Honda, probabilmente, è salita fino a diventare uno dei più grandi produttori di motociclette del mondo. Con la fine della seconda guerra mondiale si è avuto, innanzitutto, un Giappone che rapidamente si è motorizzato con veicoli a due ruote. Dopo di che, Honda, ha aperto i mercati nel resto del mondo.


Il primo modello di motocicletta Honda


Fino agli anni sessanta, le motociclette avevano motori di piccole dimensioni. L’Honda Super Cub ha guadagnato una posizione speciale, Con una produzione di oltre 21 milioni di unità è ancora oggi il modello di maggior successo della casa giapponese. È stato prodotto in altri 11 paesi come derivato ed è stato un’ispirazione per molte altre marche. Il suo motore Ovh con 4 Cv e 49cc di cilindrata, è stato classificato nella categoria dei “ciclomotori”, anche se la sua velocità massima è di 70km/h.


L‘Honda CL72, un modello del 1964, si è presentata, al contrario, molto potente: due cilindri, albero a camme superiore e una trasmissione a quattro rapporti che hanno trasmesso, via catena sulla ruota posteriore 24CV di potenza. Il potente motore 250cc e gli elementi di una macchina da fuoristrada pongono i modelli CL a far parte del gruppo delle moto da divertimento. Con l’avviamento elettrico e cinque marce viene richiamata la potenza di una CB750 da 67CV. La loro velocità massima è di 200 km/h. I residui della combustione del 750cc con quattro cilindri sono espulsi da quattro terminali di scarico sovradimensionati. Il primo modello del 1968 è oggi un classico ricercato.


L’Honda-Goldwing: un modello di successo della casa Honda


Nel 1975 è cominciata l’era dell’Honda Goldwing, la Supermoto della “scuderia” Honda. La GL1000 sorprendeva la concorrenza d’oltre oceano e dello stesso paese, con il suo equipaggiamento tecnico: motore Boxer a quattro cilindri (999cc di cilindrata e 79CV), albero cardanico, trasmissione a 5 marce  e doppio freno a disco. Il suo peso a vuoto incluso un pseudo serbatoio e uno per la benzina sotto il sedile arrivava a circa 260kg. La Goldwing, grazie al rivestimento ben congegnato e a uno scompartimento per le valigie da entrambe le parti, è diventata una moto Touring di una classe superiore, con molto successo. Ovviamente, equipaggiata con airbag e navigatore, ha anche preso un posto nel programma per nuovi veicoli del 2010. Il suo motore a quattro tempi e sei cilindri con accensione a transistor e catalizzatore regolato gira con un massimo di 5500 giri al minuto e ha una potenza di 87 CV.  Il dispendio di tecnica si nota nel cockpit del conducente – gli strumenti analogici danno un’impressione leggermente errata: La tastiera di una Goldwing è simile ad una Keyboard!


Le moto Honda attuali


Il programma motociclistico dell’Honda al momento è molto vasto. Hanno proposto offerte per ogni tipo di veicolo: moto a peso leggero, Trial & Cross, Cruiser, Enduro, Touring e scarenate Allrounder.


Il modello per principianti Innova ricorda l’era del Super Cub e dimostra l’innovazione con cui la Honda mantiene la sua posizione nel segmento di mercato per motociclette leggere. Con la Supersport Fireblade i giapponesi dimostrano le loro vere capacità. Il telaio di alluminio in quattro pezzi supporta un potente motore, che non viene influenzato dal Combined ABS. Con una Transalp non si deve necessariamente girare nelle Alpi. Il buon rivestimento di questo modello di Enduro protegge la tecnica affidabile su tutte le impervie strade di montagna.


Honda offre sei modelli senza rivestimento della categoria Allrounder. La motorizzazione parte dall’aggregato a 600cc fino ad uno da 1300cc. Gli stessi costruttori dicono della gracile Montesa Cota 4RT, l’arma Trail dell’Honda: “ è quasi troppo bella perché debba passare da un terreno di sassi e rocce.“


In effetti, quasi ogni conducente di Honda rispetta questo slogan pubblicitario – dopo tutto il simbolo del marchio include un’ala d’angelo!


Mehr anzeigen