Triumph - Annunci Moto Usate e Nuove - AutoScout24

Trova la tua moto da sogno

Offerte per la tua ricerca

Offerte per la tua ricerca

Triumph

Gli inizi della Triumph in Inghilterra


È la seconda più antica moto mai costruita. Ed è stata per molto tempo una delle migliori del mondo: la Triumph, un marchio di culto dall’Inghilterra. Anche se era un tedesco che l’ha costruita, non era molto conosciuta nel suo paese d’origine.


Il nome del fondatore di Triumph è Siegfried Bettmannr, nato nel 1863 a Norimberga.A 21 anni si recò a Londra e lavorò nel ruolo di traduttore, come rappresentate di aziende tedesche. Si dedicò in seguito, mettendosi in proprio, all’esportazione di biciclette, utilizzando il suo nome. Alla ricerca di un nome commerciale più completo decise per “Triumph“. Sotto questo nome, osò nel 1889 in Coventry, grazie ad un finanziamento dei genitori da 650 sterline, il passaggio da rivenditore a produttore. Un altro grande passo di Bettmann,è stata la costruzione della prima motocicletta nel 1902. Ebbene, che cosa si chiama motocicletta: si tratta di un motore monocilindrico a quattro tempi con 363 centimetri cubici e 2,25 CV della società belga Minerva, inserito nel telaio delle sue biciclette.


L’azienda Triumph in Germania


Dal 1903 le motociclette vennero prodotte anche nell’officina della città d’origine del fondatore, Norimberga. Nel 1905 Bettmann cominciò a costruire un proprio motore: con un orgoglioso 363 centimetri cubici.Nel 1907 si è svolta la prima gara della Tourist Trophy sull’isola di Man. Si classificarono al secondo e terzo posto per poi vincerla nel 1908. Non solo dal punto di vista di questa società ha avuto successo il tedesco, ormai era diventato il sindaco di Coventry e anche le sue motociclette a cinghia con 550 centimetri cubici hanno trovato una posizione importante nell’uso militare. Nella prima guerra mondiale la Triumph consegnò all’esercito circa 30000 pezzi, un numero superiore a quello di tutti gli altri produttori inglesi.L’immagine di affidabilità delle proprie macchine fece aumentare, nel 1918, le vendite anche della produzione civile. 3000 dipendenti producevano circa 1000 motociclette monocilindriche con motori a due e quattro tempi fino a 500 centimetri cubici alla settimana.


Le motociclette Triumph per l’esercito e lo schermo


L’inizio del 20esimo secolo è stato segnato da un rapido sviluppo della mobilità, la Triumph viaggiava sulla corsia di sorpasso. Il 14 novembre 1940, l’officina di Coventry fu completamente distrutta dalla Luftwaffe tedesca. L’impianto fu riscostruito alle porte della città e fornì, fino al termine della guerra, 49700 veicoli principalmente per uso militare, la produzione civile iniziò nuovamente nel 1946.  Non per ultimo a causa film, in cui Steve McQueen, Marlon Brando o Clint Eastwood viaggiavano con una Triumph Thunderbird e fondavano la carriera cinematografica di Triumph, fino agli anni 60 l’azienda ha avuto la pole position come produttore di motociclette. Seguirono due decenni difficili, nei quali ha dovuto cedere il primo posto ad altri produttori. È lo spirito d’innovazione con cui questo produttore di motociclette è riuscito a superare i difficili anni ’70 e ’80.


La Triumph oggi


Con nuovi modelli, la più recente tecnologia motociclista e un design sensazionale, la tradizionale marca svolge dal 1990 un nuovo ruolo sul mercato mondiale. Da allora, la stampa specializzata ha nominato la Triumph come vincitore dei test per ben quattro volte. Da un lato, non solo a causadell’inconfondibile aspetto, la potenza, la tecnica e l’amore per i dettagli, delle moto più giovani e mozzafiato come la Rocket III o Speed Triple.D’altro lato sono l’assetto equilibrato e i motori elastici, che entusiasmano motociclisti e motocicliste da tutto il mondo.


Mehr anzeigen