Patente a 17 anni

autoscuola

È davvero possibile ottenere la patente a 17 anni?

Molto spesso i ragazzi non vedono l’ora di guidare ed ottenere finalmente la propria autonomia. Ma si può prendere la patente a 17 anni? Il 22 aprile del 2012 è stata introdotta una legge che prevede la possibilità di effettuare la guida accompagnata a 17 anni, ovvero esercitarsi non ancora maggiorenni alla prova pratica inclusa nell’iter da superare per ottenere la patente. Ciascun ragazzo o ragazza che vuole ottenere il foglio rosa a 17 anni può farlo, cominciando a guidare con un accompagnatore seduto al proprio fianco. La possibilità di guida a 17 anni è uno dei numerosi cambiamenti introdotti dal nuovo codice della strada approvato durante il mese di luglio del 2010. Ma cerchiamo di fare maggiore chiarezza e offrire tutte le informazioni valide per ottenere la patente a 17 anni in Italia.

I requisiti da possedere per conseguire la patente a 17 anni

A 17 anni si può guidare la macchina nel nostro paese? Sì, tuttavia sarà necessario possedere alcuni requisiti fondamentali. È importante ricordare a tutti coloro che volessero guidare la macchina a 17 anni con un accompagnatore al proprio fianco, che esistono alcuni precise regole da rispettare, onde non incappare in provvedimenti e multe in grado di rallentare il proprio percorso. Quali sono queste regole? Innanzitutto, sarà necessario essere già in possesso della patente A1 e non aver mai subito la revoca di tale patente. Inoltre, servirà iscriversi presso una qualsiasi autoscuola e frequentare un corso preliminare ed obbligatorio di almeno 10 ore. Il corso in questione, come detto, deve includere almeno 10 ore effettive di guida, e fra queste, 4 svolte interamente in autostrada o su una strada extraurbana a scorrimento veloce. Per ottenere la tanto sospirata patente B a 17 anni, sarà necessario sottoporsi anche a 2 ulteriori ore di guida in condizioni di visibilità notturna. Tutte le lezioni effettuate dovranno essere annotate sul libretto ufficiale delle lezioni di guida in possesso dell’autoscuola di riferimento.

Le ulteriori condizioni necessarie al conseguimento della patente a 17 anni

Per conseguire la patente a 17 anni sarà necessario presentare l’apposito modulo regolarmente compilato presso un ufficio della motorizzazione, al fine di ottenere l’autorizzazione necessaria alla guida accompagnata. Il modulo in questione dovrà essere regolarmente firmato dal minore interessato a guidare a 17 anni e da uno dei due genitori (o da un tutore o un rappresentante legale). Il ragazzo potrà guidare soltanto veicoli privi di rimorchio e con una potenza che non superi i 55 kw/t e 70 kw. Il richiedente potrà essere accompagnato da una sola persona per volta, che dovrà avere un’età compresa fra 28 e 60 anni ed aver conseguito la patente B da almeno 10 anni. Inoltre, è necessario che l’accompagnatore non abbia subito alcun ritiro della patente nei precedenti 5 anni. Infine, è obbligatorio apporre sul veicolo utilizzato il contrassegno “”GA””, che sta ad indicare la dicitura “”guida accompagnata””, pena una multa del valore di 78 euro. La sigla “”GA”” dovrà essere di colore nero su sfondo giallo, allo scopo di garantire la miglior visibilità possibile. Dopo l’acquisizione del foglio rosa a 17 anni tramite il completamento del relativo percorso di formazione ed il compimento del diciottesimo anno d’età, il candidato potrà liberamente iscriversi alla prima sessione valida per sostenere l’esame di pratica della patente B. Quindi davvero si può guidare a 17 anni? La risposta è affermativa, ma per farlo sarà assolutamente necessario fare attenzione a quanto detto.

Torna su