John Deere: "Nothing Runs Like a Deere"

Lo stemma con il cervo dorato su sfondo verde, apposto sulle machine agricole di John Deere, è una garanzia di qualità dal 1837. L'azienda ad oggi è una delle principali produttrici al mondo di macchine agricole e per la cura del verde, con filiali e aziende controllate in tutti gli Stati Uniti, nell'America del Sud (Messico, Argentina) e in Asia (Cina, India). Si è espansa inoltre in Europa, aprendo sedi John Deere in Germania, Francia, Belgio, e a Milano e Rovigo in Italia.

 

La compagnia ha dimostrato la sua forza soprattutto alla fine del secolo scorso: negli anni '80, in un periodo di importante recessione agricola, la John Deere si è rivelata l'unica grande azienda produttrice di macchine agricole capace di sopravvivere rimanendo indipendente, tanto da registrare, nel decennio successivo, risultati da record nelle vendite, che hanno confermato la sua posizione di leader nella produzione di macchine agricole a livello internazionale.

 

Oggi la Deere & Company e le sue filiali sviluppano, producono e distribuiscono macchine agricole e per la cura del verde, macchine forestali, macchinari da costruzione, e una varietà di macchine professionali e per privati. Come dicono in Deere, "Nothing Runs Like a Deere".

I prodotti che hanno fatto la storia di Deere

1837, Grand Detour, Illinois. Il fabbro John Deere studia una soluzione per permettere agli agricoltori di lavorare il terreno pesante della prateria. Gli aratri disponibili, infatti, sono progettati per il terreno sabbioso degli Stati Uniti orientali e risultano non abbastanza resistenti sui terreni occidentali. Il suo aratro ha talmente tanto successo che gliene vengono richiesti centinaia negli anni successivi. Il successo è tale che nel 2013 lo "Smithsonian Magazine" lo includerà tra i "101 Oggetti che hanno costruito l'America".

 

Per far fronte all'ingente richiesta di aratri Deere, nel 1848 la nuova impresa si trasferisce sul fiume Mississippi, a Moline, dove sarà possibile sfruttare la forza dell'acqua e le numerose possibilità di trasporto per incrementare la produzione ad oltre 1000 aratri l'anno. Grazie a questi accorgimenti, la fabbrica raddoppia la produzione di aratri nell'anno successivo, continuando a crescere e differenziarsi durante tutti gli anni a venire.

 

I primi progetti brevettati risalgono al 1864 e 1865: l'azienda comincia a crescere in maniera non indifferente, tanto da cambiare nome in Deere & Company e aprire succursali negli Stati Uniti, la prima a Kansas City, in Missouri. John Deere, nel frattempo, comincia a farsi conoscere in tutto il mondo: l'aratro Gilpin a due ruote, sviluppato nel 1875, vince il vaso di Sevres presso l'Esposizione Universale di Parigi del 1878, dopo aver superato altri 50 aratri in una gara su campo, e Charles Deere, capitano dell'industria Deere, compare come uno dei due rappresentanti dello stato dell'Illinois alla Chicago la World's Columbian Exposition (1893).

 

La Deere entra dunque a gradi passi nel XX secolo, avendo consolidato la sua posizione di leader sia nel settore della raccolta che dei trattori e potendo vantare nella sua offerta anche prodotti quali piantatrici, carrozze, carri, seminatrici di granella e attrezzature per lavorare il fieno.

Le innovazioni e il progresso del XX secolo

Dopo l’acquisto della Waterloo Gasoline Engine Company nel 1918, i trattori della compagnia subiscono una notevole modernizzazione: i trattori della linea Waterloo Boy sono a trazione integrale e alimentati a gasolio. Nonostante la grande depressione, negli anni '30 l'azienda continua ad introdurre nuovi modelli, contando sulla fedeltà dei suoi clienti passati e aprendosi a nuovi rapporti: viene introdotto, infatti, il modello "DI", il primo trattore John Deere costruito esclusivamente per uso industriale, le cui vendite aiuteranno l'azienda a rimettersi in piedi dopo la depressione e celebrare il suo centenario più forte di prima.

 

Questo successo si esprime anche nei nuovi rapporti con il Governo degli Stati Uniti: durante la Seconda Guerra Mondiale, Deere diviene uno dei produttori di trattori militari, munizioni, parti di aeromobili e lavanderie mobili, offrendo anche un servizio di riparazione in Belgio e in Francia (il cosiddetto "Battaglione John Deere").

 

L'ascesa della compagnia continua per tutto il Novecento: dal Dopoguerra, dagli anni '50 ai giorni nostri, la Deere si dedica alla ricerca e allo sviluppo di soluzioni innovative per un mercato in veloce crescita. Uno dei risultati da ricordare è la pressa 14T che produce balle di fieno ben formate e legate e che rende per la prima volta la fienagione un'operazione possibile per un solo uomo; un altro grande successo è la Crawler 440, la prima della serie di macchine costruite appositamente per applicazioni industriali; nasce anche la linea di trattori "New Generation of Power". Deere punta tutto non solo su qualità ed efficienza dei prodotti, ma anche su comfort e sicurezza: per questo introduce tettucci, protezioni laterali e per le gambe e dispositivi anti-ribaltamento. Lo sforzo qualitativo di Deere è tale che i suoi motori superiori ai 175 cv sono i primi ad essere certificati per rispettare gli standard di emissione USA Interim Tier 4 (2010).

La produzione attuale

Le macchine con lo stemma del cervo che vengono prodotte attualmente sono pensate per diverse aree di impiego: Deere, infatti, divide la sua produzione per i consumatori in diverse sezioni.

 

Per la voce "Agricoltura", l’azienda produce trattori, mietitrebbie, trince semoventi, presse, caricatori frontali, falciacondizionatrici, seminatrici e soluzioni gestionali agricole che includono il Precision Farming Satellitare. Parte di questi modelli, nella loro versione potenziata, sono destinati all'uso esclusivamente professionale e industriale. Per l'uso domestico e privato, invece, John Deere commercializza tosaerba anche autonomi, trattorini e trattori compatti e maneggevoli e veicoli utilitari all'interno della linea Gator. La compagnia ha sviluppato anche una linea di veicoli e macchinari per lo sport, in particolare per il golf.

 

Fra i trattori, che rappresentano i prodotti Deere da sempre più richiesti, le linee più conosciute prodotte al momento sono la Serie 5015, la Serie 5000R, la Serie 6030, la Serie 7030 e la Serie 8030. Tra i modelli più recenti, ancora in uso, ricordiamo i trattori delle Serie 5R-D-E-G-M-R, Serie 6R-M-RC, Serie 7R, Serie 8R-8RT e Serie 9R-9RT-9RX. Per quanto riguarda le mietitrebbie, le più diffuse sono le W-T-S.

Torna su