Una storia che dura da quasi due secoli: John Deere

Fondato nel 1837 a Grand Detour, nell’Illinois, dall’omonimo fabbro, John Deere è oggi uno dei principali produttori mondiali di macchinari agricoli. Il primo macchinario realizzato è stato un Aratro autopulente, mentre i primi trattori risalgono al 1918, quando l’azienda rileva la Waterloo Gasoline Engine Company. Uno dei primi modelli prodotto in grande serie era l’A, caratteristico per aver le ruote anteriori estremamente vicine. Da questo, e dal modello D, nascono in seguito molti altri modelli, fra cui il celebre cingolato denominato Bo Lindeman. Nel 1956 John Deere acquista la celebre casa tedesca Lanz, che permette alla compagnia di produrre e affermarsi anche in Europa; nel 1963, invece, si lancia anche nella costruzione di macchinari da giardinaggio, e - nonostante una crisi negli anni '80 - è l’unica azienda in tale settore a rimanere indipendente. Oggi John Deere offre una vasta gamma di prodotti di vario genere: per gli agricoltori, per i privati, per il golf, e motori a gasolio di varie potenze e cilindrate.

John Deere: il marchio che offre trattori, mietitrebbie, presse e molto altro ancora

La gamma dei prodotti John Deere è quanto mai ampia, e il mercato dell’usato offre proposte per tutte le esigenze e tutte le tasche. Numerosissimi sono ovviamente i trattori della serie 5015, 5000 R, 6030, 7030, 8030, senza dimenticare i più vecchi ma altrettanto robusti 1040 e 2040, instancabili compagni di lavoro. Altrettanto ampia è l’offerta di valide mietitrebbie, dotate di cabina con clima, computer di bordo e imballatrice, come per esempio il modello 2054 Hillmaster, il 1075 e la serie 2060. La gamma John Deere offre anche: trattori con Caricatore frontale come il 2650; rotopresse modello 456 A, 550, 568 e molti altri ancora; macchinari per difesa vegetale come il modello 840; falciatrici; trinciaforaggi; complesse seminatrici quale la 750 A; motori agricoli. Negli ultimi anni la casa ha inoltre iniziato a offrire una serie di valide macchine per la manutenzione dei campi da golf, quali trattorini e tosaerba per il green e per il fairway, consentendo di avere campi da gioco sempre perfetti e in ordine.
Torna su