L'escavatore: dal primo al più grande

Dal primo esemplare costruito nel 1837 da William Otis - la pala meccanica, l’escavatore si è saputo adattare ai più diversi lavori di movimentazione di terra. Il più grande escavatore del mondo è stato il "Big Muskie", che dal 1969 al 1991 ha portato in superficie più di venti milioni di tonnellate di carbone! Motori ad alta affidabilità e limitato consumo, sicurezza e comfort nella cabina di comando, visibilità in ogni direzione, praticità dei sistemi di attacco rapido per la sostituzione dell'attrezzo sono gli elementi determinanti per la scelta di un ottimo escavatore. Compatto, piccolo o grande, gommato o cingolato, a seconda del terreno in cui deve operare, attrezzato con una benna o una cucchiaia, a seconda del lavoro che deve svolgere.

Gommato, cingolato o articolato: dall'escavatore più veloce al più preciso

La versatilità di un escavatore gommato permette di completare il lavoro evitando l'uso di altri mezzi: può arrivare alla velocità di 37 km/h. Il peso operativo varia fra le 14 e le 26 t secondo i modelli. Leader di questo settore è la Caterpillar. Se invece ciò che influenza la vostra scelta non è ne’ la mobilità del mezzo ne’ la capacità di grandi spostamenti, ma vi occorrono una capacità di carico maggiore e una maggior forza di penetrazione, si ricorre a un tipo di cingolato che, a seconda dei modelli, ha una capacità di peso operativo da 13 a 70 t. Un escavatore può anche essere montato su strutture metalliche, dette pattini, movimentate orizzontalmente e verticalmente da pistoni idraulici.

L'attrezzatura adatta

Scegliere l'attrezzo giusto è determinante per la produttività del lavoro di un escavatore: la cucchiaia rovescia o frontale si utilizza per lavori di scavo al di sotto del piano in cui è posto l'escavatore. La benna può essere autorovesciante, a cerniera, mordente o trascinata. Esistono benne universali, ma anche specifiche per tipologia di materiale da asportare, dal fango alla roccia più dura, che richiede un sistema di denti auto affilanti resistenti all'usura e con capacità massima di penetrazione. Alla macchina escavatrice possono collegarsi altre attrezzature ad aumentarne la versatilità come il martello idraulico, la pinza demolitrice, il compattatore o la fresa rotativa.
Torna su