MAN: i motori che muovono il mercato

Che si tratti del corriere express con un pacco tanto atteso da recapitare, o dell’autobus che finalmente spunta all'orizzonte per riportarci a casa, i mezzi targati MAN si affacciano sulle strade di quasi ogni Paese del globo. Siamo talmente abituati a quest'acronimo argentato, da non notare quasi più l’esorbitante numero di autocarri e autobus MAN intorno a noi.

 

Questo è MAN: un'azienda che, grazie alla sua efficienza ed espansione capillare, muove il mercato da più di 250 anni, con collaborazioni e aziende controllate non solo in tutta Europa, ma anche in Nord e Sud America e in Paesi come Cina, India, Emirati Arabi e Sudafrica.

La storia di MAN

La Maschinenfabrik Augsburg-Nürnberg, conosciuta semplicemente come MAN, nasce a Oberhausen, in Germania, nel 1758. La Hütte St. Antony, nome originario della società, è la prima impresa siderurgica pesante del bacino della Ruhr. Il periodo della sua fondazione è quello delle grandi innovazioni industriali: l’azienda non tarda a riscuotere successi, specializzandosi nel trattamento e nella lavorazione del ferro.

 

Per tutto l’800 la società si espande e ingrandisce il suo organico grazie a diverse fusioni, modificando spesso il nome del gruppo. In particolare ricordiamo che nel 1808, dalla fusione di St. Antony, Gute Hoffnung e Neue Essen, nasce la Hüttengewerkschaft und Handlung Jacobi di Oberhausen, rinominata poi Gute Hoffnungshütte (GHH). Negli anni successivi il gruppo acquisisce e collabora con Krupp, Haniel, Huyssen, Jacobi, Reichenbach, Sander e Klett, conquistando il territorio dell’intera Germania.

 

L’incontro con diverse realtà industriali porta molte innovazioni e differenziazioni: queste grandi industrie, da cui sarebbe poi nata MAN, per tutto il 1800 producono le prime rotative tedesche per la stampa di giornali e di libri, nonché i primi refrigeratori di Carl von Linde. Il successo maggiore è frutto della collaborazione con l’ingegnere e inventore Rudolf Christian Karl Diesel: servendosi della ricerca tecnologica del gruppo, Diesel progetta e realizza il primo motore che porta il suo nome, brevettato nel 1892.

 

Fra ‘800 e ‘900, inoltre, la ditta lavora nel campo ferrotranviario, producendo automotrici ferroviarie, autobus su rotaia e autobus per il trasporto su gomma.

 

Nel XX secolo non mancano gli eventi da ricordare: nel 1900 la compagnia tedesca continua a progredire nella ricerca, producendo, fra gli altri, anche il celebre carro armato Panzer V Panther. Non si ferma nemmeno l’espansione del gruppo, che nel 1971 acquisisce la Büssing AG, azienda tedesca leader europea nella produzione di veicoli commerciali, famosa per il marchio del leone rampante. Il gruppo acquisisce anche la Neoplan Bus GmbH di Stoccarda, che diventa la filiale MAN produttrice di autobus. La sede principale del gruppo, inoltre, viene definitivamente fissata a Monaco.

 

Dal 2011 la compagnia, guidata dall’AD Georg Pachta-Reyhofen, entra a far parte del gruppo Volkswagen AG, che l’ha fortemente voluta soprattutto per le sue quotazioni: fino al 2012, infatti, MAN era una delle 30 principali società quotate alla Borsa di Francoforte.

MAN Truck & Bus Company

Il settore bus e mezzi pesanti del gruppo MAN è quello caratterizzato da maggiori innovazioni. L’azienda negli anni ha differenziato la sua offerta, adattandola alle esigenze di clienti provenienti da ogni parte del mondo: non produce, infatti, soltanto camion e autocarri, ma anche van e furgoni. Inoltre, la già proficua produzione di autobus è stata incrementata e migliorata con l’acquisizione di Neoplan.

 

Per quanto riguarda la sezione autocarri e furgoni, l’offerta si differenzia in base alla destinazione del prodotto. L’azienda propone, partendo dai modelli più versatili, la linea MAN TGE di dimensioni ridotte, pensata per i servizi di corriere e di logistica, per il settore edilizio e per il trasporto di persone. Sempre per contesti cittadini o cantieri, un’altra soluzione all’insegna della praticità è la linea MAN TGL che permette di trasportare carichi elevati con consumi relativamente ridotti. La compagnia, però, è famosa soprattutto per i suoi autocarri progettati per il trasporto a medio e lungo raggio: dallo sviluppo di mezzi più robusti ed efficienti, all’attenzione per gli interni studiati per essere sempre più confortevoli, MAN ha raggiunto il successo con la linea di camion TG, in particolare i modelli MAN TGM, MAN TGS e MAN TGX.

 

Venendo al settore autobus, fin dall’inizio della produzione le aziende MAN si sono focalizzate sulle esigenze dei centri cittadini. I modelli storici comprendono le motrici ALn 9000 CCFR, Ad 01-10 FSE e ADn 500 SV. Al giorno d’oggi sono diffusi sulle strade delle nostre città i MAN Lion’s City per il trasporto urbano, fra cui spicca il CNG MAN, Bus of the Year 2015 per il suo motore a metano capace di ridurre le emissioni.

 

La linea Lion’s si è aperta anche agli autobus Gran Turismo (MAN Lion's Coach), così come al trasporto interurbano con le linee MAN Lion's City Ü e MAN Lion's Intercity. La filiale Neoplan, inoltre, produce le linee Tourliner, Cityliner e Skyliner.

MAN Diesel & Turbo Company

Il gruppo MAN investe da sempre grandi risorse nella ricerca e nello sviluppo dei progetti del settore motori, denominato Diesel & Turbo proprio per le eccellenze che lo contraddistinguono. A Oberhausen, Berlino, Zurigo, Amburgo e nell’italiana Schio (Vicenza) hanno sede gli impianti industriali che producono turbine e compressori per la divisione MAN Turbo. Ad Augusta in Baviera ha sede invece la MAN Diesel, fusa nel 2010 con la suddetta MAN Turbo per creare la MAN Diesel & Turbo Company.

 

Le due divisioni sviluppano una varietà di modelli di motori per ogni tipo di veicolo, in un range di performance che va da 37 cv a 1.397 cv. MAN si occupa di motori Diesel e Gas non solo per i suoi automezzi e autobus, ma anche per macchine da costruzione e per l’agricoltura, per tranvie e ferrovie, nonché per yacht e navi per il trasporto commerciale in mare.

 

La ricerca, dal 2000 in poi, si è concentrata soprattutto sulle fonti di energia sostenibili, fra cui i motori a metano utilizzati sugli autobus urbani.

Torna su