Prodotto a partire dal 1981, il Renault Master fu presentato per la prima volta al Salone dell'Automobile di Parigi e divenne in brevissimo tempo uno dei fiori all'occhiello dell'intera gamma di veicoli commerciali della casa automobilistica francese. Le sue qualità tecniche e le accattivanti linee della carrozzeria e degli interni ne hanno decretato, allora come oggi, il grande successo commerciale a livello internazionale, posizionandolo stabilmente ai primi posti nella classifica delle vendite dei veicoli di categoria. Stessi favori di pubblico hanno ottenuto anche le versioni gemelle del Renault Master, realizzate a partire dallo stesso progetto in collaborazione con il gruppo General Motors e la Nissan Motors Co. e commercializzate rispettivamente con i nomi di Opel Movano (Vauxhall Movano per il mercato britannico) e Nissan Interstar.

Caratteristiche delle prime due serie

La versione attuale del Renault Master è il frutto dell'evoluzione a cui è andato incontro il veicolo nel corso degli anni. Complessivamente si contano tre serie di produzione, ognuna delle quali caratterizzata da diverse dotazioni tecniche ed estetiche. La prima serie, sul mercato fino al 1997, presentava molte caratteristiche in comune con il Trafic, altro storico veicolo commerciale firmato Renault, pur avendo dimensioni maggiori. Era disponibile nelle versioni furgonata, cassonata, telonata, minibus e pick up e montava motori a benzina da 80 CV, successivamente potenziati fino a raggiungere i 101 CV, e motori diesel e turbodiesel di produzione Fiat con una potenza massima di 75 CV e 94 CV rispettivamente. La seconda serie, prodotta fino al 2010, subì un radicale cambiamento estetico, con forme più morbide e tondeggianti e una modernizzazione degli apparati tecnologici. Nel 2003 furono introdotti ulteriori cambiamenti nell'abitacolo e nella parte frontale.

La terza serie

L'attuale versione del veicolo, denominata Nuovo Master, presenta delle ulteriori modifiche sul lato anteriore ed è capace di un portata massima di carico di circa 2,5 tonnellate. Le motorizzazioni disponibili sono un diesel 1,5 dCi con potenza fino a 62 KW/84 CV e due varianti a benzina da 1,2 e 1,6 litri di cilindrata con potenza massima di 55 KW/75 CV e 70 KW/95 CV rispettivamente. Grazie alle varie configurazioni di carrozzeria disponibili ed alle numerosissime varianti che si possono da esse ricavare, il Nuovo Master risulta essere uno dei veicoli commerciali leggeri più versatili in assoluto, capace di soddisfare qualsiasi tipo di esigenza da parte delle piccole e medie aziende e dei lavoratori indipendenti.

Torna su