BMW 2002

bmw-2002

BMW 2002

BMW 2002: un modello vincente da sempre

Il BMW 2002 è introdotto sul mercato nel 1966, con il modello a carburante, presentando un propulsore a quattro cilindri di 1573 centimetri cubici. Attraverso gli ottantacinque cavalli la BMW 2 sarà in grado di raggiungere i centosessanta chilometri orari, e mantenere anche un significativo grado di grinta. Un anno dopo giungerà la BMW 2002 modello Ti, dotata di un propulsore avanzato, integrato con una una coppia di carburatori, che le faranno toccare i 105 cavalli. Sempre nel 1967 giunge il modello di BMW 2002 Cabriolet, prodotta da Baur e distribuita dalla casa madre. L'eleganza estetica, la realizzazione di grande pregio, e la robustezza fanno sì che la BMW 2002 ottenesse un significativo riscontro di mercato.

Modelli grintosi e all'avanguardia

L'ottima accoglienza di questa vettura ha fatto sì che BMW producesse nuovi modelli, dotati di caratteristiche, con gli anni, sempre più avanzate. BMW, per la sua 2002, nel 1969, montò infatti un quattro cilindri monoalbero, per 1990 centimetri cubici di cilindrata. Si originò così il modello Ti, che disponeva di un bicarburatore da 120 cavalli. Quattro anni più tardi venne introdotta sul mercato la BMW 2002 Turbo, con caratteristiche particolari, quali sedili di tipo sportivo, ruote in lega specifica, spoiler che riportavano l'etichetta Turbo in bella vista, mancanza di paraurti, bandelle poste ai lati, alettone sul retro, parafanghi ingranditi e colorazione bianca, per 170 cavalli di potenza. Nel 1974 fu introdotta anche l'edizione L, in abbinamento alla versione a carburatore.

Una continua evoluzione dal lato tecnico

Sul fronte tecnico e meccanico, la BMW 2002 si presenta con propulsore a quattro cilindri, valvole di testa, e una distribuzione a camme. Stiamo parlando dei motori M10, i quali sono stati introdotti, con la distribuzione dei modelli Neue Klasse, nel 1962, e che successivamente saranno montati anche sulla Serie 3 e sulla Serie 5. Il cambio si presenta automatico o a quattro marce, a seconda dei modelli. L'edizione Turbo presenta inoltre un auto-bloccante differenziale del 40 per cento, invece le altre edizioni sono dotate di un differenziale tradizionale. Altre caratteristiche peculiari sono la scocca in acciaio, ideata per reggere la pesantezza dell'auto, un avantreno MacPherson indipendente, oltre a una sbarra di stabilità aggiuntiva, per i modelli più prestanti. Per quanto riguarda il retrotreno si presentava anch'esso indipendente, usando tipi di braccio semi-oscillanti triangolare. La frenata integrava freni a tamburo, posteriormente, e freni a disco, anteriormente. Certamente la BMW 2002 è uno di quei modelli, per i quali i collezionisti e gli appassionarti del settore potrebbero fare follie: difficile da reperire sul mercato delle auto usate, fa ogni tanto capolino presso i rivenditori specializzati nella vendita di auto usate di lusso; chi dovesse trovarne una farà bene a non lasciarsela scappare.