Fiat 2000 - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Fiat 2000

Per Fiat il 2000 è stato l'anno del Doblò

Per Fiat il 2000 è stato un anno molto importante perché ha segnato la meritata pensione del mitico Fiorino (campione di vendite sia nel mercato del nuovo sia nel mercato delle auto usate), e l'arrivo di un nuovo veicolo multispazio, il Doblò. Si è trattato di una scommessa importante per il brand torinese in quanto il nuovo mezzo doveva sostituire una vettura rimasta in produzione per oltre vent'anni. Il Doblò, rispetto al suo predecessore, presenta una grossa novità: infatti, se il Fiorino era destinato unicamente all'uso commerciale, il mezzo distribuito da Fiat nel 2000, era pensato sia in versione trasporto merci sia in versione passeggeri. Il progetto del nuovo mezzo, il principale lanciato da Fiat nel 2000, è stato sviluppato interamente in casa, in particolare all'interno del Centro Stile Fiat di Torino, segnando un compromesso riuscito, anche a livello di linea, tra mezzo da lavoro e trasporto persone. La produzione, invece, è stata inizialmente affidata a stabilimenti turchi per poi essere assemblato anche in Brasile dopo il 2001.

Doblò non solo veicolo commerciale

La versione passeggeri è dotata di un motore quattro cilindri in due differenti varianti: con alimentazione a benzina e 1200 cc di cilindrata o diesel e cilindrata di 1900 cc. Il cambio ha cinque marcie più retro, ed entrambi i mezzi sono equipaggiati con sospensioni del tipo McPherson. Ovviamente, vista la vocazione commerciale del mezzo, anche nella versione trasporto passeggeri, è possibile abbattere i sedili posteriori ed aumentare ulteriormente la capacità di carico del già capiente bagagliaio. La versione Cargo è stata realizzata con le stesse caratteristiche meccaniche e motoristiche del modello passeggeri ma con un vano di carico che poteva arrivare ad oltre due metri di lunghezza e ad una capacità di trasporto di oltre 500 Kg. Tuttavia, forse anche a causa della sua impostazione come mezzo da lavoro, l'abitacolo del Doblò presentato da Fiat nel 2000, lascia molto a desiderare a livello di qualità soffrendo per le plastiche scadenti e gli assemblaggi imprecisi, purtroppo difetto comune anche ad altri modelli realizzati da Fiat ante 2000. Complessivamente il Doblò è stato un veicolo ben riuscito per la sua categoria: la prima serie ha subito diversi restyling nel corso degli anni fino all'arrivo, nel 2009, della seconda generazione del Doblò. Del Doblò sono stati venduti, finora, circa un milione di esemplari e, per il suo spazio interno nella versione passeggero e la buona capacità di carico del tipo Cargo è un mezzo ancora molto ricercato e richiesto nel mercato delle auto usate, a conferma della bontà del progetto del marchio italiano.