Opel Zafira metano - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Opel Zafira metano

Opel Zafira a metano: quando il risparmio incontra lo spazio

La Zafira è una monovolume media prodotta da Opel a partire dal 1999 in tre serie, l'ultima delle quali, denominata Zafira Tourer, ha esordito nel 2011 ed è tutt'ora in produzione. Già dal modello commercializzato a partire dal 2005, Opel ha introdotto per la sua monovolume un motore particolarmente pulito, prestazionale e parco nei consumi, caratterizzato dall'alimentazione bi-fuel benzina/metano e denominato ecoM. In particolare, l'ultima serie di Opel Zafira a metano, monta un motore turbocompresso in grado di colmare il tipico gap delle vetture alimentate con questo gas: la monovolume in questa configurazione è in grado di spuntare tempi davvero interessanti per la categoria, assicurando inoltre un risparmio considerevole grazie al basso prezzo di acquisto del combustibile (al quale si aggiunge la ridotta tassa di possesso in virtù delle doti ecologiche del metano). La Zafira, motori a parte, è una monovolume di successo, che già nella sua prima versione ha introdotto un ingegnoso sistema di posti a scomparsa nel bagagliaio, permettendo al bisogno di far accomodare con una certa comodità 7 persone, pilota incluso. Nel caso in cui serva invece più spazio nel vano bagagli, le due poltrone supplementari possono facilmente scomparire nel pianale, liberando un piano di carico davvero ampio e facilmente accessibile. Questa soluzione è stata adottata anche dall'ultima serie di Zafira, che si segnala per una maggiore abitabilità, finiture decisamente superiori e per una linea sicuramente più seducente. Le forme si fanno slanciate e aerodinamiche per una multispazio, grazie ad un frontale penetrante ed affusolato, nel quale spiccano i fari inseriti nei singolari alloggiamenti a boomerang, mentre la mascherina a listelli cromati riprende gli stilemi tipici del marchio tedesco. Anche il profilo è molto dinamico, grazie alle nervature che solcano le fiancate e alle ampie superfici vetrate, mentre la parte posteriore, più classica, è snellita dalla fanaleria orizzontale e dal grande lunotto. Inoltre, leggere e discrete cromature corrono alla base dei finistrini laterali, aggiungendo un tocco di eleganza ed esclusività al monovolume Opel. Il design della nuova auto concorre dunque ad alleggerire un corpo vettura decisamente cresciuto rispetto al passato: il salto in avanti in confronto al modello precedente, ancora in produzione nonostante sia stato presentato nel 2004, è davvero evidente.

Opel Zafira a metano: un motore che davvero non ti aspetti

Si è abituati a pensare che le auto a doppia alimentazione, e quelle a metano soprattutto, garantiscano consumi molto contenuti a fronte però di prestazioni modeste e di altre rinunce in relazione all'autonomia e alla volumetria dell'abitacolo. La Opel Zafira a metano, in questa sua ultima serie, sembra nata proprio per smentire queste convinzioni, poiché è un'auto tutt'altro che lenta. Per non parlare poi dello spazio, per niente intaccato dalla trasformazione rispetto ai corrispettivi a benzina o diesel. Ma andiamo con ordine e partiamo dal propulsore, un 1.6 litri turbocompresso ad iniezione elettronica, capace di sviluppare 150 cavalli di potenza e di assicurare prestazioni di tutto rispetto sia con alimentazione a benzina che a metano, poiché la vettura è accreditata di una velocità massima di 200 km/h ed accelera da 0 a 100 in 11,5 secondi. Tempi decisamente briosi per la categoria di appartenenza, anche ovviamente alla luce delle dimensioni importanti della vettura: la Zafira Tourer è lunga infatti 4,66 metri e larga 1,93, con una massa a vuoto che supera abbondantemente i 1600 chilogrammi. Pur non essendo propriamente un peso piuma, dunque, la vettura scatta con vivacità grazie alle doti vigorose del propulsore turbocompresso. Inoltre, sul versante dei consumi, la Opel Zafira a metano fa registrare la lusinghiera percorrenza di 13,5 km con un chilogrammo di gas, non propriamente un dato da record, ma che comunque permette un risparmio sostanziale sia rispetto alle versioni diesel che a quelle bi-fuel benzina/GPL. Passando allo spazio utile a bordo, rispetto alle versioni "normali", la Opel Zafira a metano non perde nulla in fatto di cubatura del bagagliaio (in configurazione 5 posti vanta una capacità superiore ai 600 litri, destinati ad aumentare scorrendo in avanti la fila centrale di sedili) poiché le bombole del gas trovano alloggiamento sotto il pianale. Si consideri infine che le auto a metano non vanno incontro ai blocchi del traffico che le grandi città periodicamente introducono per far fronte all'aumento delle concentrazioni di polveri sottili nell'aria. Un altro incentivo di non poco conto, dunque, per considerare l'acquisto di un'auto a metano.

Dotazioni ed equipaggiamenti della Opel Zafira a metano

L'acquisto di questa versione della Zafira risulta piuttosto razionale anche alla luce della sua rivendibilità sul mercato dell'usato auto: la monovolume della Opel mantiene bene il suo valore anche a distanza di tempo, visto che auto usate dotate di questa doppia alimentazione sono molto richieste. Si tenga presente inoltre che, come tutte le vetture della casa tedesca, anche questo modello conferma la bontà del progetto originario: la Opel Zafira a metano è ben costruita e rifinita, ha una linea moderna ed appagante ed interni votati al comfort. La plancia riprende gli stilemi tipici delle Opel dell'ultima generazione, con una console fitta di comandi, alla cui sommità troviamo lo schermo destinato alla radio che, in opzione, può alloggiare il navigatore satellitare. Bello da vedere e facile da consultare il cruscotto, con i classici quattro indicatori analogici ben dimensionati e un ampio schermo per le informazioni del computer di bordo. Gli allestimenti sono due: quello di ingresso è denominato Elective e ha già una dotazione di accessori più che sufficiente, tra cui cruise control, sei airbag, controllo di stabilità e trazione, radio CD con mp3 e sistema Bluetooth vivavoce, vetri posteriori oscurati. La versione top di gamma, denominata Cosmo, aggiunge il climatizzatore automatico bizona, i fendinebbia, i cerchi in lega, il controllo che impedisce l'arretramento involontario in salita, mentre per entrambe le versioni il navigatore satellitare è optional ad un costo di 950 euro, così come gli utili sensori di parcheggio anteriori e posteriori (560 euro).