Smart 2004 - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Smart 2004

Smart Forfour: il tentativo di passare al mercato delle utilitarie

Nel 2004, Smart pensò che fosse giunto il momento di espandere il proprio mercato, affiancando alla mini city car a due posti, delle utilitarie di fascia alta. Il primo passo è stato quello di formalizzare una joint-venture con Mitsubishi per realizzare la nuova vettura: Mitsubishi avrebbe fornito la meccanica per l'intera linea ed i motori per alcune versioni. Il colosso giapponese scelse di utilizzare per il nuovo progetto il motore e le parti meccaniche della Colt, una delle sue vetture di maggior successo. Il design del nuovo modello di Smart 2004, ribattezzato Forfour, avrebbe richiamato in parte la Smart due posti ma anche alcune linee della Colt. Per le motorizzazioni si scelse di utilizzare il motore giapponese per le cilindrate a benzina (1.100 cc Pure, 1.300 cc Pulse e 1.500 cc Passion), mentre per la cilindrata diesel (solo 1.500 cc) si utilizzò un motore tricilindrico derivato dal quadricilindrico da 1500, utilizzato sulla Mercedes Classe A. I motori giapponesi, soprattutto per le cilindrate 1.300 e 1.500, si dimostrarono comunque esuberanti e all'altezza del mezzo, erogando rispettivamente 95 e 110 cavalli. Come per la sorella minore, anche la nuova Smart 2004 Forfour fu caratterizzata da una grande attenzione alla sicurezza, con l'utilizzo della cella al Tridion per proteggere gli occupanti dell'abitacolo. Si decise di assemblare le Smart Forfour in Europa, presso uno stabilimento olandese, fatto che se da un lato voleva dire auto di qualità anche negli allestimenti, dall'altro significava un costo maggiore della vettura una volta arrivata nell'autosalone.

Dalle grandi aspettative al flop commerciale

La cura dei dettagli della Smart 2004 si evidenziò anche nei ricchi allestimenti: climatizzatore su tutta la gamma, ed in alcuni modelli fu allestito anche il tetto in vetro e il lettore DVD, optional non certo disponibili in altre auto dello stesso segmento. Una volta arrivata negli autosaloni, tuttavia, principalmente a causa del prezzo troppo elevato, il nuovo modello faticò ad imporsi, ed infatti, la vettura restò in produzione per soli 2 anni, con le ultime vetture che uscirono dalle catene di montaggio nel 2006. Tuttavia, alcuni anni dopo, ci fu una certa ripresa della Forfour sul mercato delle auto usate, visto che con la discesa dei prezzi, gli acquirenti poterono acquistare un auto robusta, affidabile e dalle ricche dotazioni ad un costo decisamente più accessibile. Fra le Smart 2014, la produzione della Forfour è segnata dalla nuova joint-venture con Renault, che ha contribuito a riportare la Smart a 4 porte sul mercato: visto il prezzo da listino, le versioni super accessoriate Prime e Proxy raggiungono i 15.700EUR, forse questa è la volta buona.