Subaru SVX - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Subaru SVX

Subaru SVX

La Subaru SVX è una grande coupé a quattro posti, prodotta dalla casa giapponese dal 1991 al 1996, progettata dal famoso designer italiano Giorgetto Giugiaro.La coupé asiatica, all'epoca del suo debutto, era dotata di un look avveniristico e di soluzioni tecniche molto originali, che la resero celebre fra gli appassionati della categoria. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Subaru SVX: la coupé giapponese dall'anima italiana

Lunga 466 cm, larga 177 cm ed alta appena 131 cm, questa vettura presentava una carrozzeria molto larga e bassa, caratterizzata da un frontale aggressivo, dotato di fari stretti ed allungati verso l'esterno.Gli elementi più caratteristici della Subaru SVX erano, senza dubbio, i suoi finestrini parzialmente fissi, all'interno dei quali erano "ritagliati" quelli apribili, una soluzione che s'ispirava a quelle presenti su alcune famose supercar della sua epoca, come la DeLorean DMC-12 e la Lamborghini Countach.Al posteriore, invece, spiccava l'ampia fanaleria orizzontale, il piccolo spoiler sul bagagliaio ed i due sottili scarichi cromati, dotati di doppia uscita separata.Oggi, nel mercato delle auto usate, la Subaru SVX deve vedersela con le storiche rivali asiatiche, come la Nissan 300ZX, la Honda Legend Coupé, la Hyundai Coupé e la Mitsubishi S3000.

Subaru SVX: sportiva fuori, lussuosa dentro

La Subaru SVX era dotata di un assetto ribassato e di sospensioni piuttosto rigide, ideali per trasmettere a terra tutta la potenza dei suoi possenti motori ed assicurare emozioni e divertimento nella guida sportiva.Gli interni, invece, non avevano nulla da invidiare ad un'auto di lusso della sua epoca: rivestimenti e finiture erano di ottima fattura, ma il pezzo forte era costituito dai comodi ed avvolgenti sedili in pelle, oltre al grande cruscotto, ricco di strumenti ed informazioni per il guidatore. Nonostante la scarsa altezza, i passeggeri posteriori godevano di uno spazio piuttosto ampio, grazie alle forme generose di questa zona, che non presentava linee estremamente spioventi come quelle di altre vetture simili.

Subaru SVX: un solo motore, tanti cavalli

La Subaru SVX era equipaggiata da un possente 6 cilindri boxer 24V a benzina, da 3.3 litri, capace di erogare 231 CV e ben 309 Nm di coppia massima. Questo motore era in grado di portare la coupé giapponese ad una velocità massima di 231 km/h, mentre i consumi si attestavano sui 9 l/100 km nel ciclo combinato.La Subaru SVX, come gran parte delle auto della casa giapponese, era dotata di trazione integrale permanente e cambio automatico a 4 rapporti.