Toyota Yaris Hybrid - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Toyota Yaris Hybrid

La Toyota Yaris Hybrid è un'autovettura giapponese appartenente al segmento delle utilitarie, la quale si contraddistingue per la sua doppia alimentazione, che prevede l'abbinamento di un tradizionale propulsore a benzina e di un moderno motore elettrico. La versione Hybrid è stata introdotta nel 2012, dopo un anno dal debutto della terza generazione della Yaris, con la quale condivide le forme, gli allestimenti e la meccanica. L'unica piccola differenza è rappresentata da una maggiore lunghezza di 2 centimetri a favore della versione ibrida: ciò è dovuto alla necessità di creare un ulteriore piccolo spazio per l'alloggiamento del secondo motore e delle relative batterie, posizionate sotto i sedili posteriori.

L'estetica

La Toyota Yaris Hybrid ha un lunghezza di 3,90 metri, una larghezza di 1,69 metri e un'altezza di 1,51 metri. La capacità del bagagliaio si attesta a 285 litri, identica a quella della versione tradizionale. Tali dimensioni la rendono ideale per la guida cittadina, ma l'elevato grado di comfort permette di affrontare percorsi più lunghi senza troppi problemi. Per quanto riguarda le forme, la vettura giapponese mostra delle linee piacevoli e moderne, esaltate dai fari anteriori romboidali e dalle bombature presenti sulle fiancate. L'auto è disponibile sia nelle versioni da tre che da cinque porte.

Gli allestimenti

L'allestimento base prevede la presenza di 7 airbag, il controllo della stabilità, la chiusura centralizzata e i poggiatesta attivi. L'Active aggiunge il climatizzatore manuale, il volante regolabile, diverse rifiniture in pelle, i comandi al volante per il controllo dell'audio e un sistema multimediale basato su un display da 6.2 pollici, il quale dispone della connettività Bluetooth e della retrocamera. Il pacchetto Lounge comprende i cerchi in lega da 15 pollici, il climatizzatore automatico e vari dettagli estetici, mentre l'allestimento Style, il più esclusivo della gamma, offre i cerchi in lega da 16 pollici, il tetto panoramico, l'assetto sportivo, lo spoiler posteriore e i rivestimenti con cuciture a contrasto.

I restyling

La Toyota Yaris Hybrid, così come tutta la gamma delle Yaris di terza generazione, ha ottenuto due diversi restyling, uno nel 2014 e uno nel 2017. Nel 2014 è stato variato il frontale, che risulta più accattivante, e sono state modificate le sospensioni, per rendere la guida più confortevole sia ambito cittadino che durante la guida autostradale. Sono stati inseriti dei gruppi ottici a LED al posteriore ed è stato aggiornato l'impianto multimediale. Il restyling del 2017 ha visto l'introduzione di un frontale più appuntito, di ampie prese d'aria anteriori e di fanali posteriori allungati, che migliorano ulteriormente l'estetica dell'automobile. A livello meccanico sono state effettuate delle nuove modifiche agli ammortizzatori, per regalare una guida più sportiva e precisa.

Il motore ibrido

Il fiore all'occhiello della Toyota Yaris Hybrid è proprio il motore. Come detto in precedenza, l'auto prodotta nel Sol Levante monta un doppio propulsore da 1,5 litri, formato da un motore a benzina e da uno elettrico. La potenza totale si attesta a 100 cavalli, mentre la coppia massima raggiunge i 111 Nm. Dal punto di vista prestazionale, la Toyota Yaris Hybrid impiega 11,8 secondi per completare lo scatto da 0 a 100 km/h e tocca la velocità massima di 165 km/h, risultando in linea con gli altri veicoli del proprio segmento. I consumi sono uno dei punti di forza della vettura nipponica: l'auto, infatti, nel tratto misto è in grado di percorrere ben 28 chilometri con un solo litro di benzina. Per quanto riguarda il funzionamento del motore, non è richiesta alcuna azione da parte del conducente. In fase di accelerazione vengono impiegati entrambi i propulsori, garantendo quindi la corretta coppia durante le fasi di sorpasso e quando si necessita di maggiore spinta, mentre nelle fasi di ripartenza viene utilizzato esclusivamente il motore elettrico, il quale può raggiungere autonomamente la velocità di 50 km/h: in questo modo è possibile risparmiare una notevole quantità di carburante, soprattutto all'interno dei tragitti cittadini. Analizzando le batterie, trattandosi di un'auto ibrida, la Yaris non ha bisogno di essere ricaricata, poiché il sistema ricicla automaticamente l'energia dispersa durante le frenate e durante le decelerazioni, ottenendo costantemente nuova energia da mettere in circolo. Quando la carica della batteria scende sotto un determinato livello, la ricarica avviene attraverso l'energia erogata dal motore a benzina. Le batterie sono state sviluppate per assicurare un ciclo vitale pari a quello della vettura, quindi non necessitano di sostituzioni e sono garantite per cinque anni o per 100 mila chilometri.

I vantaggi del motore ibrido

Sono molteplici i vantaggi derivati da un motore ad alimentazione elettrica e a benzina. Oltre ai già citati bassi consumi, tali propulsori permettono di ottenere performance del tutto simili a quelle delle auto con alimentazione tradizionale, non incidendo in alcun modo sulla fluidità di guida. Tra gli altri vantaggi vi è quello relativo alla circolazione: le auto con motore ibrido, infatti, possono circolare anche nei centri storici delle città europee sottoposte alle restrizioni di traffico, poiché utilizzando la sola alimentazione elettrica vengono rilasciate delle minime emissioni di sostanze nocive, fattore che consente di salvaguardare l'ecosistema. E rispetto alle auto ""full electric"", ovvero alimentate esclusivamente con motori elettrici, non bisogna ricercare le poche colonnine presenti in Italia e impiegare prezioso tempo per completare la ricarica. Altri importanti vantaggi riguardano: la silenziosità; le contenute spese di gestione, identiche a quelle relative a un'auto tradizionale; il risparmio dei costi inerenti al bollo e all'assicurazione, in quanto il proprietario paga soltanto in base ai cavalli sviluppati dal motore a benzina.