Autohersteller in UK

La storia delle automobili italiane è tra le più prestigiose a livello mondiale.

Condividi

Ciò è dovuto alla presenza di importanti case costruttrici, le quali si sono distinte in tutti i segmenti, dalle utilitarie alle berline, dalle coupé alle spider. Sono conosciute internazionalmente la Fiat, prima casa automobilistica italiana in termini di vendite, la Ferrari, la rinomata azienda famosa per la creazione di vetture sportive, e l’Alfa Romeo, che da sempre si contraddistingue per le belle forme e per il carattere grintoso.

La Fiat

Fondata sul finire dell’Ottocento da Giovanni Agnelli, la Fiat (Fabbrica Italiana Automobili Torino) si impone come il maggiore produttore italiano di autoveicoli. Oggi la casa costruttrice appartiene al brand FCA (Fiat Chrysler Automobiles), nel quale sono confluiti altri noti marchi automobilistici italiani, come Alfa Romeo e Lancia. La Fiat può vantare la produzione di decine di vetture che sono entrate a pieno titolo nella leggenda, come la 500, la 600, la Topolino, la 128, la Panda, la Uno e la Punto. L’azienda torinese ha incentrato la sua attività sulla commercializzazione di veicoli ideati per la città e per le famiglie, riscuotendo un forte successo anche all’estero, in particolare in Sudamerica. Attualmente la Fiat, che ha vissuto diversi momenti di crisi, ha risollevato le proprie sorti con l’uscita di alcuni modelli che hanno riscosso ottimi risultati di vendite e di critica, in primis la 500, versione rivisitata di una delle più conosciute automobili della propria produzione. I riscontri sono stati talmente positivi che l’azienda ha deciso di dar vita ad altri due modelli derivati dall’utilitaria, la 500L, versione dedicata alle famiglie, e la 500X, versatile e accattivante cross-over. La Fiat ha recentemente aggiornato il suo listino con l’uscita della nuova Tipo, affascinante berlina, e continua ad essere presente sul mercato con la varie serie della Punto.

L’Alfa Romeo

L’Alfa nasce a Milano nel 1910 per mano di Pierre Alexandre Darracq e di Nicola Romeo che, pochi anni dopo, diventerà l’unico proprietario dell’azienda e affiancherà all’originale nome Alfa il proprio cognome. Sono numerosi i modelli che hanno fatto la storia del marchio: impossibile non conoscere la Giulietta, che tra gli anni Cinquanta e gli anni Sessanta si fece apprezzare per il suo carattere innovativo, o la Giulia, lussuosa berlina tra le più amate della Casa del Biscione. Entrambe le vetture sono state riproposte con successo negli ultimi anni. Da citare la mitica serie dell’Alfa Spider, nota anche come Duetto, automobile sportiva che è stata commercializzata per quasi trent’anni in quattro differenti edizioni. Attualmente l’Alfa Romeo è tornata a produrre un modello dall’alto carattere sportivo, degno successore della Duetto: la 4C, la quale si fa notare per le sue forme avveniristiche, per gli interni di stampo “racing” e per le prestazioni da vera fuoriserie: infatti è tra le auto più vendute tra chi ama le auto sportive, visto il suo prezzo più abbordabile rispetto alle altre della stessa categoria.

La Lancia

Tra le marche italiane di spicco, un posto di rilievo è occupato dalla Lancia, che come Fiat e Alfa Romeo fa oggi parte della società FCA Italy. Fondata a Torino nel 1906 da Vincenzo Lancia, la casa automobilistica concentrò la propria attività sulla produzione di vetture di lusso e di alta fascia. Sono impressi nella memoria degli italiani alcuni celebri modelli, come la Appia, regina negli anni Cinquanta, come la Flaminia e come la Flavia, che facevano del comfort e delle belle forme i propri caratteri dominanti. Alla fine degli anni Settanta uscì la Lancia Delta, che fece parlare di sé anche nel settore delle corse, e pochi anni dopo fu introdotta la Thema, berlina di lusso in grado di rivaleggiare con i colossi tedeschi come Audi, BMW e Mercedes-Benz. Al giorno d’oggi la Lancia fonda la sua produzione sulla Ypsilon, utilitaria che si contraddistingue in virtù della sua classe, raramente vista in vetture della propria categoria.

Automobili italiane marche del settore di lusso

Vi sono varie marche auto italiane che popolano il mercato delle fuoriserie. La Ferrari occupa il primo posto assoluto, vero e proprio sogno di ogni appassionato di automobili. Fondata a Maranello nella seconda parte degli anni Quaranta, la Ferrari è la più titolata casa nel panorama della Formula 1, del quale è la scuderia più amata. Decidere quale sia la Ferrari più bella è un’impresa ardua: sicuramente nella top ten non possono mancare la F40, la Testarossa, la F50 e la F360 Berlinetta. Tra le ultime uscite ha stupito tutti LaFerrari, la quale sfodera prestazioni da competizione e forme rivoluzionarie, che probabilmente la rendono la più estrema tra i gioielli prodotti dal Cavallino Rampante.

Un’altra delle case automobilistiche italiane impegnate nel settore delle super sportive è la Lamborghini, oggi parte del gruppo Volkswagen, ma fondata negli anni Sessanta a Sant’Agata Bolognese, dove ancora oggi ha sede. Il fondatore Ferruccio Lamborghini, amante delle Ferrari e imprenditore nel settore dei mezzi agricoli, decise di avviare una produzione di automobili italiane sportive dopo una lite con Enzo Ferrari e da lì a breve nacque la 350 GT, che aprì la strada ad altri modelli che riscossero volumi di vendita ragguardevoli, come la 400 GT e la Miura, auto di punta della Lamborghini. Negli ultimi decenni la casa automobilistica emiliana ha spopolato grazie allo sviluppo di vetture da un elevato stampo sportivo, rese ancora più particolari dall’apertura delle porte in senso verticale. Tra questi modelli vi sono la Diablo, la Murcielago e la Huracán, le quali sono accomunate da forme esagonali e da prestazioni strabilianti.

E infine la Maserati, che produce automobili italiane di lusso dal 1914. Le più apprezzate della storia del marchio del Tridente sono state la A6 CGS Berlinetta, eletta come l’auto del secolo di casa Maserati, la Ghibli, la Mistral e la Quattroporte. L’azienda emiliana è tuttora protagonista del mercato con le nuove serie della Ghibli e della Quattroporte, con la Levante, con la GranTurismo e con la GranCabrio, vetture in grado di soddisfare sia le esigenze di chi ama la guida sportiva che quelle di coloro che pretendono il massimo del comfort.