Sostituzione catena moto

La catena della moto rappresenta un componente indispensabile per trasferire l’energia del moto alla ruota posteriore.

Questa trasmissione, perciò, è costantemente soggetta a elevati sforzi di trazione, flessione e torsione; al tempo stesso, la catena della moto risente dell’azione degli agenti atmosferici, dell’accumulo di sporco e di altre condizioni. Per tutte queste ragioni, è fondamentale occuparsi periodicamente della manutenzione in modo da non dover sostituire la catena della moto prima del previsto. Al di là dell’attenzione di ogni motociclista, comunque, dopo circa 30000 km la trasmissione inizia a essere rumorosa e le performance diventano insufficienti. In questo caso, è indispensabile procedere con la sostituzione della catena della moto. A questo scopo, è possibile rivolgersi a un’officina specializzata oppure scegliere un metodo fai da te. Questa seconda soluzione, però, dovrebbe essere presa in considerazione solo da persone esperte ed effettivamente capaci di montare la catena della moto in tutta autonomia. In caso contrario, infatti, si rischia di danneggiare la trasmissione appena acquistata e di doversi rivolgere ugualmente a un tecnico.

Come smontare la catena della moto e sostituirla

Montare la catena della moto non è così facile; è fondamentale, al tempo stesso, che questa operazione venga effettuata correttamente, in modo da evitare qualsiasi pericolo durante la marcia. I motociclisti che hanno dimestichezza con le riparazioni fai da te, in ogni caso, possono sostituire la catena della moto anche in casa. A questo scopo occorre innanzitutto estrarre la vecchia catena, rimuovendo anche la corona e procedendo alla sostituzione del pignone. La fase di preparazione è estremamente importante per poter concludere con successo la sostituzione della catena della moto. Per l’installazione vera e propria bisogna far scorrere la catena in senso antiorario a partire dalla corona; è necessario anche montare il giunto, la piastrina e gli altri componenti inclusi nella confezione. Infine, non resta che allineare la ruota posteriore, serrare il dado e rimontare gli eventuali componenti rimossi per poter procedere alla sostituzione. Nella maggior parte dei casi la nuova catena è già ingrassata, perciò non occorre procedere con una ulteriore lubrificazione. Un piccolo accorgimento da tenere in considerazione, invece, è di fare un piccolo rodaggio e mantenere una bassa velocità durante i primi chilometri di marcia in modo da consentire all’intero sistema di stabilizzarsi e quindi procedere su strada in tutta sicurezza.

Tutti gli articoli

Tipologie di frode su internet

Consigli · Vendita di auto

Vendere l’auto online a privato

Consigli · Vendita di auto

Valutazione del prezzo di vendita

Consigli · Vendita di auto
Mostra di più