Presentazione: Audi Q7 Facelift – Nuova Audi Q7: abbagliante

Dopo soli tre anni dal lancio sul mercato, l’Audi Q7 viene sottoposta ad un leggero “lifting” che la rende più elegante, più efficiente e più sicura. La Q7 si dota ora della tecnologia diesel più pulita al mondo, motori conformi alla norma Euro 5 e nuovissime luci con tecnologia LED.

  • Tempesta di LED Un’importante novità riguarda i fari. Oltre ai gruppi ottici alogeni di serie, sono ora disponibili le luci xeno plus e una nuova versione dei fari ''adaptive light'' comprensivi di abbaglianti, anabbaglianti, speciali luci autostradali, fari direzionali adattivi e luci di svolta dinamiche. Nei fari allo xeno, le luci diurne sono costituite da una cornice di 14 LED ed anche gli indicatori di direzione - costituiti da segmenti luminosi posti sul lato superiore delle prese d'aria - sono a tecnologia LED

.Sulla parte frontale della Q7 spicca la grande griglia del radiatore single-frame dal nuovo design, arricchita con listelli cromati verticali che si stagliano sulla vernice nera lucida della calandra. Anche i paraurti sono stati ridisegnati e ora nella sezione inferiore sono verniciati in colore a contrasto: nero o grigio, secondo il colore dell’auto. La nuova protezione sottoscocca integrata è caratterizzata, al centro del paraurti, da una incisiva nervatura.

Novità

I designer di Audi hanno apportato qualche leggerissimo ritocco anche ai longheroni laterali esterni, regalando all’auto una linea più muscolosa. Sulla parte posteriore colpiscono in particolar modo la nuova grafica delle luci posteriori, che hanno mantenuto la stessa grandezza del modello precedente ma che ora brillano con conduttori luminosi e LED ispirati dal modello A3.

Tra gli 11 colori disponibili, 4 sono nuovi: bianco ibis, grigio grafite metallizzato, marrone tek metallizzato e nero orca metallizzato. Nell’abitacolo sono state introdotte piccole applicazioni cromate nel cruscotto e nuove fodere copri-sedile in stoffa e pelle.

TDI Clean Diesel

La nuova Audi Q7 è disponibile in sei dfferenti motorizzazioni: due benzina e quattro diesel, tra le quali spicca il poderoso V12 TDI con potenza di 500 CV e coppia di 1.000 Newtonmetri.

Il 3.0 TDI da 240 CV, che consuma 9,1 litri, è disponibile, a richiesta, in versione “Clean Diesel” che, grazie al suo particolare sistema di scarico con DeNox-Kat, all’iniezione Ad-Blue ed ai sensori camera di combustione, risulta già conforme alla norma Euro 6 che entrerà in vigore nel 2014, ed inoltre consumerà 0,2 litri in meno.D’ora in avanti un nuovo sistema di ricupero dell’energia di spinta dovrà provvedere ad aumentare l’efficienza.

Motori

Gli ingegneri sono riusciti ad abbattere i consumi del 4,2-V8-TDI da 11,1 litri a circa 9,9 litri, aumentando nel contempo la potenza da 326 a 340 CV. Viceversa la coppia di 760 Newtonmetri è rimasta invariata.

Riguardo ai motori a benzina, è riconfermata la versione FSI da 3,6 litri e 280 CV e il 4.2 FSI otto cilindri da 350 CV, in cui è stato possibile ridurre il consumo di 0,6, vale a dire rispettivamente a 12,1 e 12,7 litri.

Riservato agli otto cilindri

Per i due motori a benzina si può ordinare l’impianto frenante in ceramica con dischi da 420 millimetri e cerchi da 20 pollici anziché 18. Sul V12 TDI questo freno a sei stantuffi è sempre compreso nella dotazione di base.

In Italia la commercializzazione è prevista per settembre 2009 e si ipotizza che il prezzo base della nuova Q7 varierà di poco rispetto a quello attuale.

Pronto per gli step successivi?

Tutti gli articoli

Nuova Ford Puma

Novità

Nuova Opel Corsa: sportiva, attraente, efficiente

Novità

Porsche 718 Spyder e 718 Cayman GT4

Novità
Mostra di più