Test: Saab 9-3 1.9 TTiD SportLimousine – Forma e sostanza

Un cliché è un preconcetto che si riferisce ad una caratteristica comune, spesso cucita addosso ad intere categorie di persone. Ad esempio, quando si pensa a medici, architetti o psicologi, viene in mente che guidano tutti una Saab!

Logicamente ci sono anche architetti che posseggono un’Alfa, una Volvo o una Citroen, un discreto numero di avvocati che non cambierebbero mai e poi mai la loro Mercedes, ma generalmente viene sempre loro attribuita questa auto svedese.

Essenzialità

Saab deve questa sua fama anche alla sua linea estetica un po’ fredda, che ispira distanza e mette soggezione e che non vuole rinnegare le sue origini nordiche. Non è un mistero infatti che la linea del design viene creata a Trollhättan, città situata nel sud della Svezia, caratterizzata in primo luogo da purezza e limpidezza, proprio come l’aria delle foreste di conifere dei paesaggi scandinavi. Il cromo opaco applicato sulla griglia del radiatore e intorno alle prese d’aria ricorda il freddo del nord, esattamente come le luci posteriori applicate sulla porzione di coda priva di qualsiasi decorazione, che per forma e colore ricordano i cubetti di ghiaccio. A fare il resto pensano le luci diurne dall’elegante forma a nastro.

Anche nell’abitacolo vale la regola secondo cui la forma si adegua essenzialmente alla funzionalità. Il sistema di intrattenimento viene gestito attraverso un touchscreen e il climatizzatore viene manovrato semplicemente attraverso tre interruttori rotanti. I nostalgici saranno contenti di vedere la serratura per la chiave di accensione che, come prima, è sistemata dietro alla leva del cambio. Gli strumenti bianchi, dalla forma circolare e configurati in modo estremamente semplice, conferiscono un tocco di eleganza fine e lineare, la fibbia in argento del volante e i molti altri decori in alluminio spargono nell’ambiente dell’abitacolo alcune note che ricordano il freddo che attanaglia svedese.

A luci spente

Chi viaggia di notte apprezzerà sicuramente la funzione “Nightpanel” che, premendo semplicemente un pulsante, spegne le luci di tutti gli elementi di comando, strumenti e schermo per non abbagliare il conducente. Solo il tachimetro rimane illuminato fino alla segnalazione della velocità di 140 km/h. Soltanto quando ad esempio il veicolo viaggia a velocità superiori, il serbatoio si svuota, e naturalmente quando è necessario richiamare l’attenzione di chi guida su una determinata funzione o segnalazione, la relativa spia si riaccende immediatamente.

La nostra auto di prova viene “scaldata” da un motore diesel da 1,9 litri. I suoi 180 CV portano la 9-3 in 8,5 secondi da 0 a 100 km/h, e una coppia fino a 400 Newtonmetri fa poi lievitare il numero di giri.

Cambio morbido

Molto probabilmente tutto questo non mancherà di conquistare l’entusiasmo di chi guida una Saab, esattamente come il telaio ben tarato, il volante molto leggero e il cambio molto preciso. Solo la frizione è un po’ tesa, ma a parte ciò si porta a casa una macchina che si vede piuttosto raramente in giro. La versione con motore diesel viene inoltre guidata volentieri anche da chi non ama cambiare marcia.

La Saab 9-3 1.9 TtiD è acquistabile per un prezzo minimo di 30.400 Euro. Questa berlina è parsimoniosa nei consumi: il consumo dichiarato è di 5,6 litri di gasolio per percorrere un tratto di 100 chilometri. Nella nostra auto di prova il consumo oscillava intorno ai 6,3 litri.

Dati tecnici
Marca e modello Saab 9-3 SportLimousine
Variante di equipaggiamento Aero
Dimensioni e peso
Lunghezza/ larghezza /altezza (mm) 4.647 / 2.038 / 1.473
Interasse (mm) 2.675
Diametro di sterzata (m) 11,4
Peso a vuoto (kg) 1.395
Vano portabagagli (l) 425
Gommatura auto di prova 235/45 R17
Motore
Cilindrata (ccm) / cilindri (quantità, tipo di montaggio) 1.910 / 4, in fila
Potenza (CV) 180
Coppia (Nm) / giri 400 / 1.850 - 2.750
Trazione anteriore
Cambio manuale a 6 marce
Consumo
Carburante Gasolio
Combinazione di fabbrica (l/100km) 5,6
Emissioni di CO2 (g/km) 149
Consumo AS24 (l/100km) 6,3
Prestazioni velocistiche
Indicazione di fabbrica 0-100km/h (s) 8,5
Sprint AS24 0-100km/h (s) nessuna indicazione
Prova di frenata AS24 100-0km/h (m) nessuna indicazione
Velocità massima (km/h) 225
Extra consigliati Pacchetto “visibilità”, comprendente tra l’altro sensore pioggia, specchietto anti-abbagliamento automatico, proiettori allo Bi-xenon adattativi, riscaldamento per sedili, pacchetto comfort incl. assistente di parcheggio e dispositivo Tempomat
Più datiMeno dati
## In conclusione
Non occorre essere architetti per guidare una Saab. Questa berlina 9-3 è l’auto giusta per chiunque voglia distinguersi dalla massa. Il design ispira un senso di eleganza, un po’ fredda e distaccata, ma mai ostentata. L’equipaggiamento interno è piuttosto essenziale, ma assolutamente abitabile. Con il silenzioso motore diesel da 180 si viaggia ad alta velocità e nel contempo a basso consumo. Viceversa, per portare a casa una Saab non si paga esattamente un prezzo-affare, visto e considerato che l’elenco degli optional propone parecchi elementi personalizzanti anche molto costosi.

Pronto per gli step successivi?