Ducati 748 - comprare o vendere moto usate o nuove - AutoScout24

Ducati 748

L'italiana che fa impazzire il mondo.

Ci sono alcune aziende che sembrano nate per mostrare il fascino italiano nel mondo. Un valido esempio dell'ottimo mix di qualità, avanguardia e attenzione ai dettagli tipico del Bel Paese è rappresentato dalla Ducati 748, piccolo gioiello della casa bolognese che ha conquistato l'attenzione degli appassionati del settore motociclistico italiani e non. A rendere speciale questo modello sono alcune caratteristiche di particolare interesse che è il caso di conoscere a fondo. Per prima cosa, è bene segnare alcune coordinate storiche che possano aiutare gli amanti del settore (e i potenziali acquirenti che si muovono nel settore dell'usato) a trovare il veicolo migliore per la propria collezione. Ducati 748 viene prodotta negli anni che vanno dal 1994 al 2002 e rappresenta una chiara evoluzione del modello 916. La scelta non fu casuale: lo scopo dell'azienda, infatti, era quello di creare un veicolo che potesse rivelare l'efficienza ed il design accurato del modello precedente, mostrandosi però alla portata di tutti, grazie ad un costo più accessibile. Una vera e propria sfida che l'azienda è riuscita a vincere in maniera brillante.

Un mix di efficienza e design che batte la concorrenza.

In secondo luogo, occorre chiarire quali siano i punti in linea con la tradizione e quelli di totale innovazione che caratterizzano questo modello. Ducati 748 mostra un telaio a traliccio di tubi e motore bicilindrico, in linea non solo con il modello 916 ma con tutta la tradizione Ducati. Il traliccio, infatti, mostra tubi in acciaio da 28 mm di diametro uniti da piastre e da un canotto di sterzo particolarmente massiccio: tutti elementi che garantiscono stabilità al veicolo, senza tuttavia appesantirlo. Il motore, un bicilindrico desmoquattro raffreddato ad acqua, come da tradizione, viene adesso rinnovato e reso più prestante: Ducati 748, infatti, gode di una cilindrata pari a 748 cm³, in grado di liberare la potenza di ben 11000 giri al minuto. Il cambio, di tipo meccanico, riesce a dosare piacevolmente la potenza del motore e permette al guidatore di passare tra le sei marce in maniera fluida. I freni anteriori, a doppio disco, permettono al guidatore di bloccare immediatamente il veicolo e di frenare facilmente, in caso di necessità: un vantaggio non da poco, specie per chi intende utilizzare questo veicolo in città. Considerato il peso (198 kg di puro design), non è difficile pensare a quale stabilità possa offrire il veicolo: test su pista, infatti, dimostrano una certa aderenza all'asfalto anche nelle curve più rischiose e con le condizioni atmosferiche peggiori. Non si tratta (ed è bene specificarlo) di un veicolo nato per condurre dei passeggeri: Ducati 748 ha una sella confortevole e in grado di regalare il massimo comfort al guidatore ma la parte anteriore, appuntita e particolarmente stretta, non è certo indicata per chi desidera fare accomodare un passeggero a bordo. Del resto, l'azienda stessa ha descritto la sua creazione come una "sportiva stradale", ovvero, un veicolo adatto alla guida su strada ma che rivela il meglio di sé nei rettilinei e nelle strade in cui il motore può rivelare tutta la sua potenza, senza rischi. Ne deriva che i proprietari potranno avere il piacere di guidare come dei professionisti, ascoltando la potenza di un veicolo nato per lasciarsi apprezzare dai veri intenditori.

Un usato che non invecchia.

Grazie al suo motore potente, ai freni ottimizzati ed al suo telaio particolarmente leggero ma in grado di resistere agli urti, Ducati 748 si rivela sin da subito non solo il veicolo migliore per gli appassionati di moto, ma anche un mezzo da competizione in grado di farsi notare. In pista, infatti, la Ducati 748 ha accompagnato piloti come Paolo Casoli e Fabrizio Pirovano, portandoli alla vittoria in competizioni note, come il Mondiale SuperSport. Alla luce di ciò, è facile intuire che questo modello rappresenti molto più di un semplice mezzo di trasporto: acquistare una simile creazione firmata Ducati significa poter conservare nel proprio garage un vero pezzo da collezione. Il consiglio è quindi quello di prestare molta attenzione agli annunci di moto usate: non è azzardato sostenere che un modello simile diventerà un vero investimento di cui poter godere negli anni.