Honda Deauville - comprare o vendere moto usate o nuove - AutoScout24

Honda Deauville

Honda Deauville

La Deauville, il Tourer non appariscente per la classe media, è nata dal vecchio modello NTV 650. A detta di tutti gli esperti di moto, l’NTV era uno dei meno appariscenti e più noiosi ma anche uno dei migliori veicoli nella storia delle moto. Forse addirittura il migliore in assoluto. Cosa c’è allora da lamentarsi per questa discreta moto a due cilindri? Quali sono le sue qualità? E, se è veramente così ottima, perché non viene comprata più spesso?

Il predecessore della Deauville, l’NTV, possedeva un motore V a due cilindri con 650 cc e raffreddamento a liquido, cinque marce e trasmissione cardanica nella ruota posteriore. La prestazione del motore era: 50, 53, 57 o 60 CV a seconda dell’anno di produzione. Il tutto non sembra particolarmente avvincente. L’NTV è intesa puramente come una moto per l’utilizzo quotidiano fino al lavoro, le gite del fine settimana, vacanze e viaggi lontani: strada e destinazione non fanno differenza per l’NTV. È facile da guidare, frena bene, si porta bene, molleggia decentemente ed è sufficiente per motociclisti ragionevoli, con quattro litri di benzina per 100 chilometri. Con un peso completo di due quintali, l’NTV supera ovviamente quasi qualsiasi auto, raggiungendo velocità massime di 180 o più chilometri all’ora. L’NTV era una delle moto più affidabili e durature mai prodotte. Tutto ottimo, ma non c’è nulla di cui lamentarsi? Al contrario, la distanza tra la pedana e il sellone era troppo corta, rendendo la guida scomoda su lunghi tratti per motociclisti più alti, i quali dovevano piegare troppo le gambe. Ovviamente l’Honda ha intuito questo problema e l’ha corretto (questo dopo circa dieci anni).

La soluzione del problema è stata la Deauville. Ora la distanza tra pedali e sellone era regolata. Inoltre è stata montata una rivestitura per proteggere il motociclista da vento e brutto tempo. Sono anche state aggiunte pratiche borse laterali integrate, ovviamente laccate dello stesso colore della moto. Nel corso degli anni, la Deauville è diventata sempre più simile ad un’auto. Presto è diventata molto simile a una “piccola” Gold Wing ma allo stesso tempo molto diversa. Più conveniente, più ragionevole, senza veramente offrire qualcosa di meno. Se necessario, la Deauville può caricarsi dello stesso bagaglio e numero di passeggeri della Gold Wing, è appena più lenta su tratti dritti ma più veloce in curva. Costa un terzo della moto di maggiore prestigio, è più maneggevole e consuma di meno.

Nella versione attuale, la Deauville si presenta come una moto quasi perfetta. Il prezzo di listino di 9.590 Euro mostra un concetto intelligente, che in questa forma non si compra da nessun’altra parte. Gli schernitori sostengono però che la Deauville non è altro che un’auto, sicuramente molto buona, che ha due ruote in meno. In effetti, c’è del vero in tutto ciò.  Ovviamente fa piacere andare in moto anche con la Deauville, ma non è così divertente come con una Ducati o una Triumph. A causa della sua mancanza di problemi, la Deauville è rilassante, il che però può anche risultare noioso.

La Deauville attuale ha una potenza 65 CV, sempre sufficienti sia per tragitti di tutti i giorni sia per viaggi. L’ABS può essere ordinato come extra. Possiede un ampio spazio per bagagli. È più un’auto quindi? Sia l’NTV sia la Deauville sono assolutamente consigliabili come moto usate. Anche un alto chilometraggio non presenta problemi. Non hanno tipici punti deboli. Consiglio: controllare bene pezzi laccati, cromati e in alluminio!