Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.
lexus-rx-400h-l-01.jpg

Lexus RX 400h

Lexus RX 400 in sintesi

Qui trovi una panoramica generale dell’auto Lexus RX 400 inclusi i dati relativi alle caratteristiche principali, alla motorizzazione, all’equipaggiamento e altre informazioni utili relative al modello dell’auto. leggi di più

Nuovo a partire da:€ 12.500,-*
Usato a partire da:€ 5.550,-*
*Prezzo più basso su AutoScout24 nel mese scorso

Tutti gli articoli

Modelli alternativi

Lexus RX 400h: il primo ibrido a ruote alte

La serie RX di Lexus (marchio di lusso di Toyota) è in produzione dal 1997. Da allora la SUV giapponese è passata attraverso tre generazioni. La serie al debutto era contraddistinta dalla sigla XU10 (fino al 2003), poi la XU30 (fino al 2008), seguita dalla AL10 (fino al 2015) e dalla AL20 ancora in produzione.

La versione RX 400h, la sigla h identifica la propulsione ibrida, ha fatto il suo debutto durante la produzione della seconda serie XU30, divenendo il primo SUV ibrido della storia. Nel 2009 la RX 400h è stata sostituita dalla versione più evoluta RX 450h.

Lexus RX 400h: com'è fatta, pro e contro

La serie RX fin dal suo esordio si è fatta notare per il suo design fatto di elementi innovativi, come il terzo finestrino posteriore a triangolo. Molto curati erano gli interni, dove tra i tanti inserti spiccava l'ampio uso di legnami di varie tinte sulla plancia e i pannelli porta. La 400h offriva di serie il navigatore satellitare e i primi sistemi di assistenza alla guida, come l'avviso di rischio collisione. Molta attenzione, poi, è sempre stata riposta dai tecnici giapponesi sul tema della sicurezza, sia attiva, sia passiva. E proprio quello della sicurezza è sempre stato uno dei maggiori pregi della RX, che grazie a queste doti ha sempre goduto di ottimi risultati di vendita in un mercato molto difficile come quello statunitense. Dal punto di vista estetico la RX 400h si è sempre caratterizzata per le sue linee innovative, in cui la forma seguiva la funzione. Non per niente, grande attenzione è sempre stata posta dai tecnici Lexus al capitolo aerodinamica. La parte frontale era caratterizzata dalla presenza della mascherina cromata che includeva il logo Lexus, ai lati della quale trovavano posto i fari allo xeno. La stessa morbidezza delle linee si ritrovava anche nella fiancata e soprattutto nel posteriore, dove a catturare l'attenzione, a livello stilistico, erano i fanali, dotati di apposite calotte bianche.

Di qualità gli interni, dove tra inserti in legno e pelle, spicca il grande schermo del sistema di infotainment. Questo era dotato di diverse funzioni tra le quali varie modalità che permettevano di monitorare in tempo reale il funzionamento del sistema ibrido, potendo così osservare come motore termico ed elettrico lavoravano in tempo reale. Buono lo spazio a bordo per cinque passeggeri con relativi bagagli e anche salire e scendere non è un problema nonostante l'altezza da terra. Trattandosi del primo esempio di SUV ibrido, la Lexus RX 400h non ebbe rivali per moltissimo tempo.

Lexus RX 400h: allestimenti, motori, prezzi

Gli allestimenti disponibili al debutto sul mercato italiano della RX 400h erano 3: Executive, Plus e Ambassador. La 400h sfruttava la tecnologia ibrida di cui Toyota era stata pioniera attraverso la Prius. Il motore termico era un 3,3 litri a benzina V6 ed era accoppiato a 2 motori elettrici, uno sull'asse anteriore e uno su quello posteriore. Il motore elettrico al posteriore permetteva di ottenere così tutti i vantaggi della trazione integrale senza le complicazioni legate all'utilizzo di un albero di trasmissione. La potenza complessiva era di 272 CV. Per quanto riguarda le prestazioni la velocità massima era circa 200 km/h e per lo scatto da fermo fino ai 100 km/h si impiegavano 7,3 secondi. L'unica trasmissione disponibile per la prima suv ibrida della storia era un CVT a variazione continua. La propulsione ibrida era garanzia di consumi di carburante molto interessanti considerata stazza e gli ingombri della Lexus RX.

Attualmente una Lexus RX 400h può variare come quotazione su AutoScout24 da poco più di 7.000 euro fino a sfiorare i 16.000 euro per gli esemplari più recenti e ben equipaggiati.

Lexus RX 400h: conclusioni

La RX 400h è stato un modello fondamentale per Lexus, attraverso il quale il costruttore giapponese ha utilizzato per la prima volta su un SUV di grandi dimensioni la sua tecnologia ibrida, fino ad allora riservata alla sola Prius. Un primo importante passo verso quello che è il tema tanto attuale della mobilità sostenibile.

Valutazioni sul veicolo per Lexus RX 400

3 Valutazioni

5,0