Town Life Ginevra - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Town Life Ginevra

Town Life Ginevra: la microcar italiana “di Topolino”

Town Life è una microcar italiana, creata dal Gruppo Tonino Lamborghini, una società gestita dal figlio di Ferruccio Lamborghini , che ha venduto l’azienda nel 2001. Non c’è alcun collegamento tra la Town Life, che produce piccole auto, e il marchio di lusso Lamborghini, sebbene la famiglia Lamborghini sia stata coinvolta nella produzione del modello.

La Ginevra è stato esposto per la prima volta al Motor Show di Bologna del 1999, mentre la società la Town Life SpA, è stata creata ad hoc per la produzione di questa vettura, grazie ad un impianto acquistato dalla società insolvente Isigo (una società americana di Piero Rivolta), presso Magione. La Town Life Ginevra monta (anche) un propulsore Lombardini, come la maggior parte dei “rivali” quadricicli leggeri.

Town Life Ginevra: com’è fatta, pro e contro

La Town Life Ginevra si distingue per il suo design originale quanto riuscito della carrozzeria: dall’aspetto garbatamente retrò che la fa sembrare l’auto di Topolino. Queste dimensioni traspaiono anche all’interno, visti gli spazi decisamente troppo ridotti tra sterzo, leva del cambio e plancia. Si soffre soprattutto se si è alti più di un metro e 85. Il volante ha un disegno sportivo, quasi racing, la strumentazione è centrale con un tachimetro circondato da molte spie. La radio si trova, invece, di fronte al passeggero.

La scocca trae ispirazione dalle vetture sportive di piccola serie, infatti è costruita con materiali compositi con in¬serti in carbonio per garantire la massima resistenza e il minimo peso: la scelta di realizzare la carrozzeria di fibra di vetro e di carbonio, rappresenta un vanto per l’azienda poiché è garanzia di una sicurezza e resistenza di gran lunga superiori a quelle dotate di scocca in plastica. Inoltre sono disponibili varianti Coupé e Cabriolet.

Le Ginevra hanno telai costituiti da tubolari d’acciaio ad alta re¬sistenza, con eccellente rapporto rigidezza/peso, in grado di garantire una rigidità strutturale in caso di incidente alla cellula di sopravvivenza che ospita il guidatore e il passeggero, certo che stiamo parlando sempre di auto supermini, ma rispetto alla concorrenza la Town Life pare più robusta.

La Ginevra è lunga 2.520 mm, larga 1.420 mm e alta 1.380 mm. Il peso va da 250 a 350kg, e pertanto è possibile guidarla utilizzando una semplice licenza per i ciclomotori.

Le principali concorrenti sono la Albizia Y, Bellier Divane 505, Ligier Nova 500, Casalini Ydea Mx, Chatenet Media Sport, Tasso Bingo TS e la Aixam 500.4 SL.

Town Life Ginevra: allestimenti, motori e prezzi

Per la Town Life Ginevra le motorizzazioni possibili sono addirittura tre: un motore a benzina con 505 cc di cilindrata e 15 cv di potenza e 15Nm a 1200 giri/min ed iniezione indiretta meccanica, in alternativa, un motore diesel di Lombardini (comune a molte altre microcar e abbastanza rumoroso) di 505 cc di 5,5cv a 3000 giri/min e che permette di raggiungere i 45 chilometri all’ora. La terza versione denominata Helektra è azionata da un motore elettrico alimentato da 5,5 cavalli, che garantisce i 45 km/h con un’autonomia di 90 km, più che sufficienti a muoversi con disinvoltura.

Per tutte troviamo una trasmissione automatica a variazione continua, avantreno e retrotreno a ruote indipendenti, freni anteriori e posteriori a disco ed un serbatoio 15 litri (ovviamente sostituito dalla batteria dell’elettrica).

La dotazione della vettura è assai completa, per la categoria, e comprende: gli alzacristalli elettrici, la radio cd con lettore usb, i cerchi in lega e gli interni in pelle. Ai tempi in listino era inoltre disponibile sia la versione normale “coupé” che la versione convertibile con copertura in tela asportabile.

Una versione ad alte prestazioni, la Ginevra GTB Sport, è stata annunciata nel 2006, ma non ha mai trovato seguito. Con un prezzo di listino iniziale di circa 11.700 euro, la Ginevra risultava una microcar piuttosto cara. Per quanto riguarda i prezzi di seconda mano, questi sono disponibili sul sito di AutoScout24.

Town Life Ginevra: conclusioni

La Town Life Ginevra per le sue linee piace molto e se la cava piuttosto bene in tutte le situazioni cittadine. A lei va sicuramente il “premio simpatia”, nonostante le dimensioni interne è si piccola ma comunque abitabile. I materiali e gli assemblaggi sono migliorabili, ma sono meglio del resto della concorrenza. Inoltre, è piacevole da guidare e ha costi di gestione minimi.