Triumph Street Twin - comprare o vendere moto usate o nuove - AutoScout24

Triumph Street Twin

Triumph Street Twin: una entry level di eccellenza.

La Street Twin, prodotta da Triumph con Pirelli, celebra la cooperazione tra i due marchi che hanno fatto la storia del motociclismo e rende omaggio alla Bonneville, la cui prima versione è del 1959. La Street Twin è il modello base della serie. Le linee eleganti dal gusto retrò fanno il paio con una dotazione elettronica all'avanguardia che vede l'ABS di serie ed il controllo di trazione disinseribili, oltre alla presenza di una presa USB posizionata sotto alla sella. La strumentazione sul cruscotto comprende un pannello digitale e il tachimetro analogico: sul display possono essere visualizzati la marcia, il livello di carburante e l'attivazione del traction control. Il sistema di controllo dei pneumatici, invece, non è di serie. Bella e curata nei dettagli, la moto della casa inglese monta un faro tondo con cornice in alluminio satinato, posteriormente sono collocati il faro e le frecce ovali, sorretti da un breve parafango, che dispongono di tecnologia a Led. La sella è bassa: solo 75 cm da terra, e questo consente di mettere i piedi al suolo agevolmente anche a chi non è alto. Dal punto di vista del comfort l'imbottitura della lunga sella si rivela molto accogliente e con il manubrio comodo e posto a breve distanza permette lunghi viaggi senza fatica. Le dimensioni della Triumph Street Twin vedono una lunghezza di 2.090 mm, un'altezza di 1114 mm. (senza specchi retrovisori) ed una larghezza del manubrio di 785 mm. La maneggevolezza e la stabilità sono garantite dal cannotto di sterzo la cui inclinazione misura 25,1°. Inerente alla ciclistica troviamo anche un telaio a doppia culla, realizzato con tubi di acciaio. Le ruote integrali sono da 18" quella anteriore e da 17" quella posteriore e dispongono di finiture nere: i pneumatici della Pirelli Phantom sono stati prodotti appositamente per la Triumph Street Twin. Il peso della moto è di 198 kg (a secco) e il serbatoio, molto compatto, ha una capienza di 12 litri. Sostanzialmente si tratta di una moto da strada che si rivela incredibilmente agile e facile da gestire anche nelle vie urbane più trafficate, grazie al manubrio che si indirizza facilmente e alla frizione decisamente morbida per merito dei sistemi di servoassistenza. Sul manubrio possono essere inserite manopole riscaldate ma si tratta di un opzional: in questo caso nella strumentazione è registrata anche questa funzionalità. La Triumph Street Twin è una Modern Classic che dispone anche di frizione antisaltellamento e di antifurto Immobilizer. Tra le concorrenti più quotate ci sono la Guzzi V9 Bobber e la Harley-Davidson 883 Iron. Tra le moto usate sono presenti vari modelli recenti o di vecchia immatricolazione che possono soddisfare gli appassionati dei modelli vintage che cercano stile e tecnologie innovative.

Possibilità di personalizzazione.

Al Salone EICMA a Milano, nel novembre del 2015, la casa motociclistica inglese ha presentato i nuovi modelli della serie Bonneville. Oltre ai Big Twin da 1200 cc era presente la più piccola della gamma, la Triumph Street Twin da 900 cc. Chi ama personalizzare può scegliere in un catalogo incredibilmente vasto di accessori che comprende borse in cotone cerato o in pelle, selle nere, marroni o grigie, parabrezza in vetro oscurato o fumé ma anche cover nere o rosse per le estremità del manubrio. Non mancano gli scarichi Vance Hines con cui la casa inglese ha stretto una collaborazione. Questa Bonneville dalle linee vintage si guida con facilità, è sicura ed è molto piacevole. I colori disponibili per le moto sono cinque ma è standard solo il Jet Black. A richiesta ci sono il rosso (Cranberry Red), l'argento (Aluminium Silver), un nero opaco (Matt Black) e uno metallizzato (Phantom Black).

Motorizzazioni di Triumph Street Twin: consumi contenuti.

Il cuore della Triumph Street Twin è un bicilindrico High Torque da 900 cc. Dotato di distribuzione a otto valvole e raffreddato a liquido ha una potenza di 55 CV, il cui picco è erogato a 5900 giri. La moto è a cinque rapporti e il consumo è basso: nel ciclo misto Triumph dichiara 32,3 km/l, quindi i consumi sono inferiori del 36% rispetto al modello precedente. È omologata Euro 4.