Passa al contenuto principale

Nuovo aspetto – le stesse funzionalità

Scopri il nostro nostro nuovo stile, che stiamo implementando passo dopo passo in tutto il sito.

Un'altra cosa...

Grazie per aver partecipato alla nostra nuova anteprima del design. Vedrete qualche altro cambiamento di colore mentre aggiorniamo la vostra esperienza al nostro design finale.

AutoScout24 e mercato auto europeo: quali sono i nuovi trend della mobilità dopo il Covid-19?

L’auto resta centrale. Il 58% degli utenti italiani coinvolti dichiara di volere ancora acquistare e il 38% ha solo posticipato finché la situazione si stabilizzerà. Italia ai primi posti per propensione all’acquisto online e agli strumenti digitali, come le immagini a 360°.

Iniziata da alcuni giorni la Fase 2 in Italia, ci si continua ad interrogare sul futuro del settore automotive e su come la pandemia da Covid-19 stia trasformando le abitudini degli italiani e degli europei sul fronte della mobilità e degli acquisti delle auto. Il Centro Studi di AutoScout24, il principale portale in Europa di annunci di auto e moto, ha condotto un’indagine internazionale[1] sui propri utenti in 5 Paesi europei (Italia, Germania, Olanda, Belgio e Austria), da cui sono emersi anche alcuni segnali positivi sul mercato, insieme ad una nuova visione della mobilità: tra questi il ruolo centrale dell’auto per gli spostamenti, soluzione nettamente preferita ai mezzi di trasporto pubblico; apertura favorevole ai canali di acquisto online e agli strumenti digitali, come immagini a 360°e test drive digitale;

Dall’analisi dell’indagine di AutoScout24, il primo aspetto che emerge è il rapporto con la mobilità. Per i propri spostamenti l’auto privata è diventata più importante per ben due terzi degli italiani (66%), con punte che arrivano al 74% dei belgi. L’auto personale, quindi, si conferma un mezzo che garantisce la massima autonomia e flessibilità, ed è il più sicuro per ridurre le interazioni con altre persone e le occasioni di contagio. Al contrario, in Italia oltre otto cittadini su dieci (84%) evitano l’utilizzo dei mezzi pubblici, un dato in linea con l’atteggiamento dei belgi (82%), ma nettamente superiore agli austriaci (62%) e ai tedeschi (69%). Gli utenti del nostro Paese, insieme ai belgi, con il 69% sono sempre i primi ad avere preferito escludere anche le auto a noleggio e i servizi di car sharing.

E sul fronte degli acquisti? Anche se ci sono alcune incertezze che preoccupano gli italiani, si tratta prevalentemente di un momento di transizione: il 58% dichiara di volere acquistare un’auto già in queste settimane, mentre quasi quattro su dieci (38%) hanno solo posticipato l’acquisto fino a quando la situazione si stabilizzerà ulteriormente. Oltre il 50% degli italiani dichiara infine che il Covid-19 non ha modificato il budget previsto per l’acquisto dell’auto. La stessa percentuale tocca la punta del 68% in Germania.

Ma ciò che più emerge dall’attuale momento storico è l’importanza del digitale e le grandi potenzialità dei canali online. E gli italiani su questo aspetto si mostrano molto fiduciosi rispetto agli altri Paesi: quasi uno su quattro ha cambiato positivamente il proprio atteggiamento nei confronti degli acquisti online di auto, e per oltre la metà (53%) questo canale è una buona alternativa a quello tradizionale. Ma il ruolo del digitale si conferma centrale anche nei servizi offerti, come i test drive digitali, considerati da ben il 47% dei cittadini del nostro Paese una valida alternativa a quelli tradizionali, con uno stacco significativo dall’Olanda, dove il dato si ferma al 22%, e dalla Germania con il 25%.

Interesse anche per le immagini a 360° in riferimento alla ricerca dei veicoli, con feedback positivi da parte di tutti gli utenti dei Paesi analizzati: l’Italia guida la classifica al primo posto con l’88%, seguita da Austria (71%), Olanda (70%), Belgio (65%) e Germania (64%).

[1] Metodo: Onsite survey - Paesi e periodo: Germania (24 aprile – 01 maggio); Italia (21 aprile – 02 maggio); Olanda (22 aprile – 03 maggio); Belgio (23 aprile – 03 maggio); Austria (17 aprile – 04 maggio) - Campione: Germania (916 utenti partecipanti); Italia (1.039); Olanda (615); Belgio (659); Austria (380).

Tutti gli articoli

Fase 2: AutoScout24 e lo Studio Legale Morpurgo e Associati rispondono ai dubbi dei consumatori e dealer. Cosa cambia dal 4 maggio?

Mediacenter · Area Stampa: Comunicati Stampa

AutoScout24: mercato delle auto usate in fase di "transizione"

Mediacenter · Area Stampa: Comunicati Stampa

AutoScout24 si rifà il look e presenta la nuova Brand Identity

Mediacenter · Area Stampa: Comunicati Stampa
Mostra di più