Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.
Focus: Acquisto
Focus: Acquisto

Assicurazione Auto e moto d'epoca: come funziona e quanto costa

L'espressione "auto d'epoca" viene di solito utilizzata per descrivere veicoli che hanno più di 30 anni. Auto d'epoca non sono quindi solamente pezzi da collezione ben curati, ma anche veicoli il cui aspetto ben rispecchia l'età.

Per molti appassionati di auto il vero fascino delle auto d’epoca sta nel restauro. In tutto il mondo vengono organizzate mostre di auto d’epoca dove gli appassionati possono esporre la propria. In tedesco si parla di "oldtimer", ma dei paesi di lingua inglese tale espressione non viene usata. Nei paesi anglofoni per auto d’epoca vengono utilizzate le espressioni "classic car", "vintage car" o "veteran car". Anche nei paesi di lingua tedesca si parla spesso si "Veteran" come sinonimo di auto d'epoca.

Anche per quanto riguarda l’ambito assicurativo un veicolo con più di 20 anni viene considerato un’auto d’epoca e ha uno status speciale. La data decisiva per le auto d’epoca è quella della prima immatricolazione. La cosiddetta "H-Kennzeichen" (targa H) per le auto d’epoca tedesche, che dà diritto a tariffe assicurative vantaggiose, viene assegnata soltanto a chi può provare l'adattabilità del veicolo all’utilizzo nella vita quotidiana. Inoltre l'auto d'epoca deve essere stata restaurata secondo le caratteristiche del relativo periodo. Quindi chi sottopone la sua auto d’epoca ad un tuning moderno probabilmente non riceverà la targa speciale. L’H alla fine della targa di un’auto d’epoca sta per "historisch” (storica).

Sommario

Assicurazione Auto e moto d'epoca: come funziona

Come funziona l’assicurazione Auto e moto d'epoca? Innanzitutto, bisogna accertarsi che il proprio mezzo appartenga alla categoria dei veicoli storici, avvalendosi del conteggio dei suoi anni di vita, dall’anno di fabbricazione (e non d’immatricolazione), che deve essere superiore a 20; questo tipo di verifica è solitamente responsabilità dell’Asi (Auto Storiche Italiane) che tiene aggiornato un apposito registro di auto storiche presenti sul territorio.

L’iscrizione all’Asi ha un costo minimo e non può essere richiesta direttamente dal proprietario del veicolo storico, ma da un’associazione già iscritta che deve fare da intermediario affinché vengano svolte le verifiche ed effettuata l’iscrizione del mezzo al registro. Tuttavia, devono essere inviate foto che attestino le buone condizioni del mezzo, pena il rigetto della richiesta.

Una volta ottenuta l’iscrizione all’Asi ci si può avvalere degli sgravi relativi l’assicurazione auto d’epoca, per le macchine, o l’assicurazione moto d’epoca, nel caso di mezzi a due ruote. Le agevolazioni sull’assicurazione per la responsabilità civile che si ottengono come conseguenza dell’iscrizione all’albo Asi sono diverse; prima fra tutte l’assegnazione di una classe di merito fissa. Questo significa che il mezzo storico non sarà soggetto al consueto sistema in vigore del bonus malus, fissando il premio ad un valore contenuto e creato ad hoc per il veicolo, a prescindere da eventuali sinistri con colpa.

Un altro vantaggio significativo consiste nell’inclusione dell’opzione "libera guida", la quale permette a chiunque di poter guidare il mezzo storico (agevolando il proprietario nella facoltà di noleggiare il veicolo per eventi e cerimonie), senza inficiare le garanzie offerte dall’assicurazione auto d’epoca e dall’ assicurazione moto d’epoca. Senza dubbio, non avere limiti sui conducenti del mezzo rappresenta una grande comodità e un pensiero in meno per il proprietario del veicolo storico.

Infine, esiste la possibilità di stipulare la cosiddetta "polizza garage", che consente ai collezionisti di auto e moto d’epoca di assicurare in una volta sola l’intero parco di mezzi storici, così da ottenere garanzie supplementari e notevoli risparmi sul premio assicurativo annuo.

Assicurazione auto e moto d'epoca: quanto costa

Quanto costa assicurazione auto e moto d'epoca? Trovare la compagnia assicurativa che propone la polizza più conveniente, sia in termini di prezzo che di garanzie offerte, è semplice: basta consultare i siti delle diverse compagnie assicurative, inserire i dati richiesti ed elaborare i relativi preventivi, in modo da poterli confrontare. Tuttavia ogni premio assicurativo varia da mezzo a mezzo e da proprietario a proprietario, sulla base dei dati anagrafici di entrambi.

Esistono anche siti predisposti che effettuano automaticamente confronti tra le varie compagnie assicurative, sulla base dei dati individuali, selezionando il premio annuo più vantaggioso. Tuttavia, effettuare una ricerca più scrupolosa confrontando termini e condizioni elencati in ciascun sito, senza escludere però anche le agenzie ed i broker, rappresenta sicuramente la via migliore per avere un quadro sul panorama delle assicurazioni per auto e moto d’epoca.

Prima di stipulare una polizza assicurativa per auto storiche è necessario iscrivere la propria vettura all’ASI (Automotoclub Storico Italiano), l’ente che registra le auto tra marche e modelli considerati di interesse storico. Il tesseramento ha un costo di circa 40 euro l’anno e per richiederlo è necessario prima iscriversi a un club o a un’associazione di veicoli federati con l’ASI a cui bisogna fornire:

  • il modulo di iscrizione compilato in tutte le sue parti;
  • la carta di identità;
  • il certificato di proprietà del mezzo;
  • il libretto di circolazione;
  • le targhe dell’auto;
  • 4 foto dell'autoveicolo, una per ogni lato.

A questo punto le tempistiche per l’iscrizione all’ASI variano tra i 2 e i 3 mesi.

Tendenzialmente i proprietari di auto e moto storiche o d'epoca possono godere di una serie di vantaggi dal punto di vista assicurativo. Senza dubbio il problema principale è il costo, che è molto più basso di una polizza tradizionale, poiché i veicoli storici tendono a non essere utilizzati tutto l'anno o a percorrere lunghe distanze, quindi le compagnie assicurative saranno meno rischiose.

I costi assicurativi per un'auto storica o una moto d'epoca sono in media di circa 100 - 150 euro all'anno, ma possono variare in base a fattori quali le caratteristiche del veicolo, la destinazione d'uso, la marca del veicolo, le opzioni di garanzia supplementare e altro ancora.

Domande e risposte

Quanto costa assicurazione auto e moto d'epoca?

I costi assicurativi sono in media di circa 100 - 150 euro all'anno, ma possono variare in base a diversi fattori come: caratteristiche del veicolo, la destinazione d'uso, la marca del veicolo, le opzioni di garanzia supplementare.

È necessario iscriversi all’ASI per l’assicurazione storica?

Sì, il tesseramento ha un costo di circa 40 euro l’anno e per richiederlo è necessario prima iscriversi a un club o a un’associazione di veicoli federati con l’ASI

Quando un’auto è considerata storica?

bisogna accertarsi che il proprio mezzo appartenga alla categoria dei veicoli storici, avvalendosi del conteggio dei suoi anni di vita, dall’anno di fabbricazione (e non d’immatricolazione), che deve essere superiore a 20 anni.

Tutti gli articoli

SUV compatti: modelli 2022, economici, prezzi

Acquisto di auto · Prima dell'acquisto

SUV economici: modelli migliori, novità 2022, prezzi

Acquisto di auto · Prima dell'acquisto

Utilitarie cambio automatico: novità 2022, economiche, gpl, prezzi

Acquisto di auto · Prima dell'acquisto
Mostra di più