Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Certificato di proprietà auto CDP: documento digitale online, smarrito, auto nuova, usata

Vediamo in questo articolo cos’è il Certificato di proprietà auto CDP e come muoversi in caso di smarrimento.

Al momento di mettersi alla guida, ciascun automobilista deve essere sicuro di avere con sé almeno tre documenti: la patente di guida, il certificato di assicurazione e il libretto di circolazione dell’auto. Questi tre documenti devono essere esibiti alle Forze dell’Ordine in caso di controllo e vanno pertanto custoditi nella vettura, ma esistono certificati ancora più importanti che possono essere conservati a casa o nella memoria del pc o dello smartphone: fra questi c’è il certificato di proprietà auto CDP, il quale certifica lo stato giuridico attuale del veicolo ed è fondamentale per la vendita o l’acquisto di un’auto. 

Dopo questa breve introduzione, vediamo cos’è il Certificato di proprietà auto CDP e cosa fare se viene smarrito.

Il certificato di proprietà auto CDP, che fino al 1994 aveva il nome di foglio complementare, riporta i dati relativi al proprietario dell'auto, al veicolo stesso ed informazioni su eventuali fermi amministrativi o gravami fiscali. Insieme al libretto, è una sorta di carta di identità della vettura. Non è un documento da portare con sé quando si circola con il veicolo, ma deve essere conservato con attenzione dal proprietario (è opportuno venga conservato in casa piuttosto che nell'autovettura) ed è necessario per presentare, ove previsto, la successiva richiesta al PRA.

Sommario

- Certificato di proprietà auto: il documento digitale online

- Certificato di proprietà auto smarrito

- Certificato di proprietà auto nuova e auto usata

Certificato di proprietà auto CDP: il documento digitale online

L’attuale Certificato di proprietà auto CDP è stato introdotto nel 1984, quando sostituì il precedente foglio complementare. Dal 1984 al 2015 è stato emesso in forma cartacea, ma da ottobre 2015 è diventato certificato di proprietà auto CDP documento digitale online: da quel momento, chi acquista un’automobile nuova o usata riceve una versione digitale del CDP, il cui documento originale rimane custodito negli archivi informatici del PRA, gestito dall’Automobile Club d’Italia (l’ACI). Al proprietario dell’auto viene rilasciata una ricevuta dell’avvenuta registrazione, la quale contiene anche il codice d’accesso personalizzato con cui visualizzare online il documento sul sito dell’ACI. 

Secondo l’ACI, che ha promosso il passaggio da documento cartaceo a digitale, il Certificato di proprietà auto documento digitale online è stato concepito per scoraggiare i malfattori e semplificare le operazioni in caso di furto o smarrimento, perché la versione in “byte” riduce le truffe legate al furto o alla falsificazione del documento cartaceo e sveltisce le operazioni di richiesta di duplicato: secondo l’ACI, circa 300.000 cittadini ogni anno devono denunciarne lo smarrimento e richiedono un nuovo Certificato di proprietà auto CDP. Allo stesso tempo, sempre stando all’ACI, si arriva all’eliminazione di circa 30 milioni di fogli di carta e tonnellate di inchiostro: un grande vantaggio per l’ambiente. 

Vediamo ora come funziona il certificato di proprietà auto CDP documento digitale online.

Per visualizzarlo in forma telematica, è possibile:

  • Inquadrare, con uno smartphone o tablet, il codice QR presente nella ricevuta consegnata dall’ACI; 
  • Collegarsi al sito internet indicato nella ricevuta e inserire il codice fornito; 
  • Tramite il sito internet aci.it, entrare nella sezione Consulta CDP (https://iservizi.aci.it/consultacdpd/) e cliccare sul link “Consulta il certificato di proprietà digitale”. 
  • Per una visura del CDP, è possibile rivolgersi alle Unità territoriali ACI PRA (l’elenco si trova a questo link http://www.aci.it/laci/altri-contatti/sedi-e-punti-di-servizio.html): il servizio costa 6 euro. In alternativa, ma il costo sale a 8,81 euro, è possibile avere il medesimo servizio tramite il sito internet Visuranet (https://www.visuranet.com/). 

Il Certificato di proprietà auto CDP è stato letteralmente rivoluzionato da ottobre 2021: nell’ottica di semplificare i documenti dell’auto, e di garantire un risparmio economico agli automobilisti, è nato il Documento Unico di circolazione e proprietà (abbreviato in DU), che riunisce il certificato di proprietà dei veicoli (CDP), rilasciato dal Pubblico Registro Automobilistico, e il vecchio libretto di circolazione, rilasciato dalla Motorizzazione. Annunciato a febbraio 2017, il DUC ha subito diversi ritardi ed è entrato in vigore soltanto a ottobre 2021. 

Per vedere il Certificato di proprietà digitale bisogna visitare il sito dell’ACI e cliccare in questa sezione apposita: https://iservizi.aci.it/consultacdpd/, o in maniera equivalente, sempre dal sito dell’ACI, si può cliccare direttamente a destra su “Certificato di proprietà digitale” e andare su “Consulta”.

Certificato di proprietà auto smarrito

Con la riforma del 2015, il CDP è diventato digitale. Una buona notizia per i più distratti, che non vedranno più il Certificato di proprietà auto smarrito: basterà, infatti, conservarlo nella memoria del PC o del proprio smartphone. In ogni caso, se il Certificato di proprietà auto andasse smarrito, è possibile richiederlo in forma telematica navigando sul sito internet dell’ACI (aci.it) e cliccando sul link “Consulta il Certificato di proprietà digitale” e seguire le indicazioni richieste. 

Se si possiede un certificato di proprietà auto in formato cartaceo, questo verrà sostituito da quello digitale, quindi, in caso di CDP smarrito o deteriorato, non c’è nessun problema poiché con il Certificato online non si potrà più incappare in questo problema.

Certificato di proprietà auto nuova e auto usata

L’introduzione del Documento Unico di Circolazione e proprietà ha dato un vero e proprio scossone al settore della documentazione auto, perché è venuto meno il Certificato di proprietà auto nuova: oggi, infatti, al momento di acquistare un veicolo alla prima immatricolazione, si riceve soltanto il Documento Unico di Circolazione. Questa novità porta a diversi vantaggi: grazie al DU, entrato in vigore nell’ottobre 2021, i controlli da parte delle Forze dell’Ordine sono più veloci ed efficaci: gli Agenti, infatti, avranno bisogno soltanto di pochi istanti per controllare tutte le principali informazioni sulla vettura. 

Per gli automobilisti, invece, è previsto un vantaggio anche a livello economico: il DUC ha un costo di circa 61 euro, contro i circa 100 euro del Certificato di proprietà auto e del libretto di circolazione. L’eliminazione del Certificato di proprietà auto nuova, insomma, è una buona notizia per tutti. 

Il DU verrà progressivamente esteso a tutte le automobili, anche quelle meno recenti. Ciò significa che andrà a sparire il certificato di proprietà auto usata: al momento del passaggio di proprietà fra vecchio e nuovo cliente, il CDP verrà eliminato e al suo posto sarà emesso il Documento Unico. In ogni caso, finché non si verifica una vendita, il certificato di proprietà auto CDP per l’auto usata resta in vigore

Domande e risposte

Come recuperare certificato di proprietà?

Per recuperare il certificato di proprietà basta andare sul sito dell’ACI, seguire le indicazioni che portano al consultazione del Certificato di proprietà CDP. Se devi recuperare il CDP cartaceo, dopo aver fatto denuncia di smarrimento, l’ACI fornirà il nuovo Certificato ma soltanto in formato digitale. 

Quanto costa rifare Certificato di proprietà auto?

0 euro, poiché il Certificato di proprietà in formato digitale è scaricabile direttamente da internet e non è più possibile perderlo. Anche nel caso si perda il formato cartaceo, il nuovo viene fornito esclusivamente in formato digitale.

Come funziona il Documento Unico (DU)?

Il Documento Unico di Circolazione è un certificato solo che ricopre in contemporanea il ruolo dei due documenti precedenti: CDP e libretto. In questo modo si possono verificare proprietà e tutti i dati del veicolo in un colpo solo, evitando costi per duplicare o avere più documenti. 

Come ottenere il Documento Unico?

Il Documenti Unico si ottiene negli uffici della Motorizzazione, gli sportelli del Pubblico Registro Automobilistico e presso tutte le agenzie private di pratiche auto. A livello estetico non cambia niente rispetto al libretto, ma con una scritta nella parte inferiore a destra.

Tutti gli articoli

Spese auto deducibili: quali sono

Consigli · Burocrazia auto

Scadenza revisione auto: costo, ogni quanto, revisione moto, sanzioni

Consigli · Burocrazia auto

Posizione di guida corretta in moto: la guida

Consigli · Burocrazia auto
Mostra di più