Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Scadenza revisione auto: costo, ogni quanto, sanzioni

Ogni quanto è necessario effettuare la revisione dell'auto? Leggiamo il costo, quando è necessario effettuarla e le sanzioni al mancato rinnovo.

Il proprietario di un’autovettura sa molto bene che tra gli impegni da ricordare legati all’utilizzo del veicolo c’è la scadenza della revisione auto. Ci sono diverse novità per quanto riguarda il 2024, ma prima è utile ricordare quanto sia importante effettuarla a scadenza regolare per rendere sempre perfettamente efficiente la vettura. Effettuare controlli da parte di personale esperto, sia nel caso del tagliando sia nel caso della revisione auto, significa essere sicuri di avere un’auto sempre al massimo delle sue performance, a 360°.

La differenza principale tra tagliando e revisione auto è una: il primo viene “richiesto” dalla casa produttrice del veicolo, mentre la revisione è a norma di legge. Bisogna quindi ricordare cosa cambia con la scadenza della revisione auto nel 2024 senza dimenticare quali sono le sanzioni se non si rispettano tali scadenze e cosa cambia quando si parla di due ruote. Possiamo anticiparvi che le novità riguardano principalmente le modalità del controllo e, allo stesso tempo, evitare nel miglior modo possibile le frodi.

In queste righe proveremo, dunque, a dare tutte le informazioni necessarie sul quando fare la revisione auto, e come comportarsi di volta in volta.

Sommario

Scadenza revisione auto, quanto costa?

Già nel 2021, un emendamento della Legge di bilancio ha aumentato il costo della revisione auto del 22% se questa viene effettuata presso la motorizzazione civile, o Dipartimento dei Trasporti Terrestri, e del 18% se viene effettuata presso un’officina autorizzata. In sintesi questi sono i costi della revisione auto:

  • 54,95 euro (motorizzazione); 72,20 (Agenzia ACI); 79,02 euro (officina autorizzata)
  • 12,09 euro (IVA 22%)
  • 10,20 euro diritti motorizzazione
  • 1,5 euro costo bollettino PagoPa (per pagamenti virtuali)

Si tratta di un totale che può variare in base al luogo dove avviene la revisione stessa. L’automobilista può pagare, dopo aver prenotato la revisione, direttamente presso la struttura dove viene effettuata o, come si evince dalla lista, anche tramite PagoPA. Per pagare la revisione bisogna compilare il modulo TT2100 e pagare il bollettino di 54,95 euro, questo nel caso delle motorizzazioni. In officina il discorso è diverso: proprio perché autorizzate dallo stato a effettuare la revisione e a certificarne l’esito sul libretto di circolazione tramite un adesivo.

Scadenza revisione auto, ogni quanto?

Per quanto riguarda la scadenza delle revisioni auto, vanno distinti due casi specifici. Innanzitutto per legge la prima revisione va effettuata a 4 anni dall’immatricolazione della vettura. Scaduta questa data, la revisione va effettuata ogni 2 anni. Nel 2024 non è cambiata questa procedura, che tra l’altro permette di effettuarla entro l’ultimo giorno del mese seguendo le scadenze sopra indicate. Ci spieghiamo meglio: se l’immatricolazione è avvenuta il 6 marzo 2020, l’automobilista ha tempo di effettuare la revisione entro il 31 marzo 2024, o se l’auto aveva già superato i 4 anni dall’immatricolazione entro il 31 marzo 2022 e poi di nuovo 31 marzo 2024, in sostanza sempre entro l’ultimo giorno del mese.

Questa calendarizzazione può variare in base al tipo di veicolo (es. veicoli che superano le 3,5 tonnellate, veicoli con trasporto di 9 superiore, taxi, autoambulanze, ecc.). Sono soggetti alla corretta scadenza della revisione auto anche le auto parcheggiate su suolo pubblico, ecco perché le istituzioni possono rimuovere un veicolo se questo rimane parcheggiato per troppo tempo e viene segnalato dai cittadini, così come può accadere che durante un normale posto di blocco gli agenti di polizia/carabinieri possano richiedere un controllo straordinario, pena la sanzione, se riscontrano visivamente o acusticamente un problema non di poco conto che può incidere sull’effettiva performance del veicolo. Le autorità sono pertanto autorizzate a bloccare il veicolo o a ritirare la carta di circolazione se non vengono rispettati i requisiti.

La novità 2024 riguarda la procedura che, per le auto post 1998, prevede il controllo di nuovi parametri tramite la porta Obd. Così facendo si può riscontrare se la spia Mil (la spia motore accesa) è rimasta…accesa per troppo tempo per le auto post 2009. Stesso discorso per discrepanze sulle percorrenze (tra quadro strumenti e chilometri memorizzati dalle centraline) e dati relativi al consumo carburante.

revision coche 02

Scadenza revisione moto, come funziona con le due ruote?

In questa guida alla revisione auto, parliamo anche di cosa succede con le due ruote. Ogni quanto va fatta la revisione delle moto, quanto costa e cosa cambia? Stesso discorso tra quattro e due ruote per quanto riguarda la scadenza (4 anni prima immatricolazione, 2 anni dopo questa scadenza) e stesso discorso per l’ultimo giorno del mese entro il quale si può fare la revisione sempre relativamente al mese dei due o quattro anni precedente in base ai casi.

Il costo è leggermente inferiore (45 euro alla motorizzazione, 78,75 presso officine) e come accade per le auto è l’Art. 80 del Codice della Strada a regolarizzare la revisione dei veicoli a motore. Severe le sanzioni a prescindere dal numero di ruote, così come il tipo di verifiche effettuate a organi quali i freni, i sistemi di scarico, la rumorosità del clacson, ecc.

Uguali anche le tre tipologie di esito che si possono riscontrare: positivo, motivo per il quale si può già programmare il prossimo intervento, “ripetere” che obbliga a effettuare una modifica o una riparazione e a ri-effettuare il test entro 30 giorni o “sospeso”, motivo per il quale il veicolo rimane fermo in officina. I motivi della sospensione spesso sono da riferirsi a cause indotte dal sistema di scarico, quindi influenti sull’inquinamento, o per la sicurezza del veicolo.

Leggi anche: Scadenza Bollo Auto

Scadenza revisione auto, quali sono le sanzioni?

Molto spesso gli automobilisti si dimenticano di effettuare la revisione auto. Se è quasi impossibile dimenticarsi del tagliando, non solo perché si viene contattati dalla casa o dal suo concessionario di zona, bensì perché l’auto ricorda automaticamente la scadenza tramite un avviso, nel caso della revisione auto bisogna segnarsi a calendario il mese entro il quale effettuarla. Facile, quindi, dimenticarsi visto che da una volta alla seguente passano almeno 2 anni. Con una novità proposta sul sito “Il portale dell’automobilista”, però, ora è più facile non dimenticarsi. Con una mail, non prima di essersi registrati e aver inserito la targa del veicolo, nella sezione “verifica revisione auto”, il sito ricorda all’automobilista l’importante appuntamento, ovviamente in anticipo.

Se per qualcuno la revisione è l’ennesima tassa alle spalle dei cittadini, è vero il contrario. Viaggiare con un veicolo sicuro e revisionato migliora la sicurezza di tutti, anche di chi non circola in auto. Anche per questo motivo le sanzioni per chi non effettua con regolarità la revisione auto sono importanti: si va da un minimo di 173 ai 694 euro per i casi più gravi.

La multa può raddoppiare fino a 1.300 euro se si salta la prima e la seconda revisione, quindi entro i 6 anni dall’immatricolazione non si è mai effettuata la revisione. Viene dato per inciso che con la multa le forze dell’ordine sequestrano la carta di circolazione fino ad avvenuto pagamento della sanzione. Nei casi ancora più gravi la sanzione implica il fermo amministrativo del veicolo se quest’ultimo circola nonostante la sospensione come esito della revisione. Si arriva alla confisca dell’auto, con multe fino a 1.731 euro.

Scadenza revisione auto, quali sono le sanzioni

Anche se molti automobilisti usano la scusa della dimenticanza per giustificare la propria negligenza riguardo la scadenza della revisione auto, molti altri dimenticano genuinamente di far revisionare il proprio veicolo. Grazie alle nuove tecnologie, il Ministero dei Trasporti ha trovato una soluzione, creando il Portale dell’Automobilista, un servizio web creato per fornire assistenza ai cittadini in possesso di automobili. Tra i vari vantaggi di questo sito web c’è anche la notifica via mail della scadenza della revisione auto: con una semplice mail, quindi, l’utente viene avvisato prima che possa far scadere la revisione.

Per molti la revisione auto è l’ennesima tassa richiesta dallo Stato, tuttavia in questo caso tale pensiero è decisamente erroneo. Avere un veicolo revisionato vuol dire viaggiare con maggior sicurezza sulle strade italiane, è un modo per tutelare la propria salute e quella degli altri. E se proprio non la si vuol vedere in questo modo, si consideri il discorso economico, che è probabilmente quello che interessa maggiormente. Non esistendo un periodo di tolleranza anche un solo giorno di ritardo vi rende punibili. La multa va dai 169 ai 680 euro. Saltando due scadenze e dunque non effettuando la revisione all’auto negli ultimi 6 anni, la multa può raddoppiare fino a 1.300 euro. A seconda della recidività nel non effettuare i controlli dovuti la multa può arrivare a un massimo di 7837 euro. Contestualmente alla multa c’è il ritiro della carta di circolazione, che non viene restituita al conducente fin quando il veicolo non effettua le dovute revisioni

FAQ

La revisione auto può essere effettuata entro la scadenza del mese a distanza di due anni dalla seconda immatricolazione e di quattro anni dalla prima.

Esiste un modo molto semplice attraverso il Portale dell’Automobilista. Nella sezione dedicata si inseriscono tipologia di veicolo e targa per sapere in pochi click quando andrà effettuata la prossima revisione.

La tolleranza si estende molto semplicemente entro l’ultimo giorno del mese a distanza di 2 anni dallo stesso mese di 2 anni prima. Nel caso di nuovo acquisto, entro l’ultimo giorno del mese a distanza di 4 anni dalla data dell’immatricolazione.

Tutti gli articoli

it licenseplate insertion myarea hero

Targa auto: verifica, modello, proprietario, bollo

Consigli · Burocrazia auto
citymaut-newyork1

ZTL: cos’è e come funziona la zona a traffico limitato nelle città

Consigli · Burocrazia auto
Car Tolls in Europe

Telepass: come funziona, assistenza numero verde, costi e concorrenti

Consigli · Burocrazia auto
Mostra di più