Auto alte da terra

L’altezza da terra è uno dei parametri che raramente vengono presi in considerazione durante l’acquisto di un’automobile, quando ci si concentra più sul comfort dell’abitacolo e sull’estetica del modello.

Chi è orientato all’acquisto di veicoli attrezzati per i percorsi difficili sceglie spesso modelli destinati espressamente al fuori strada, quali SUV e off-road nude e crude, senza chiedersi quale gap, in centimetri, distingue un’auto dall’altra. In realtà, l’altezza da terra dell’auto è un importante fattore legato alla sicurezza, anche per veicoli che solcano esclusivamente strade regolarmente asfaltate.

Altezza da terra auto: perché è importante?

Anche nei percorsi cittadini, apparentemente lineari e prevedibili, l’altezza da terra può fare la differenza. Si pensi ai dossi e ai vari dissuasori di velocità, frequenti nelle zone residenziali, oppure alle buche provocate dal degrado del manto stradale. A subire l’impatto con la carreggiata è l’elemento più vicino a terra, in genere il tubo di scappamento posteriore. Nei percorsi accidentati, che si possono incontrare anche se non si guida abitualmente in campagna, l’altezza da terra costituisce un grosso vantaggio, permettendo di superare ostacoli che altrimenti renderebbero le strade dissestate del tutto impraticabili.

Auto alte da terra, quali scegliere

Generalmente le utilitarie presentano un’altezza da terra compresa tra gli 11 e i 13 centimetri. La Fiat Panda, per esempio, è alta 11 cm, mentre la Toyota Yaris raggiunge i 13,5 cm. Se si guida spesso su strade non perfettamente asfaltate o si vive in campagna è consigliabile tenere conto di questo importante parametro prima di acquistare un’automobile, preferendo i SUV o i modelli 4×4, rialzati rispetto alla versione 4×2. Sul mercato si possono trovare anche modelli non espressamente progettati per l’off-road che presentano un’elevata altezza da terra, come l’Audi A4 Avant, alta per esempio 14,3 cm. Auto alte da terra sono in genere le station wagon, che si distinguono per l’elevato volume di carico del bagagliaio.

Assetto sportivo e guida sicura

L’assetto sportivo, tipico di auto basse da terra, dona alla vettura un piglio aggressivo e carismatico. Le vetture con le “minigonne”, che le avvicinano al terreno, sembrano quasi pattinare sull’asfalto, imitando le aerodinamiche auto da corsa. D’altro canto, in presenza di dossi o buche, le auto con assetto sportivo sono maggiormente esposte a eventuali urti con la carreggiata. Più un’auto è bassa, minore è la velocità consigliata in caso di percorsi accidentati, strade con dissuasori di velocità o vie in cattive condizioni, inframmezzato da tombini rialzati o da voragini.

Come abbassare l’assetto auto?

Il termine “tuning” indica l’insieme delle modifiche effettuate all’automobile, tipicamente volte a metterne in evidenza il carattere sportivo con l’aggiunta di alettoni, bande e spoiler. L’assetto di auto alte da terra può essere abbassato acquistando appositi kit da produttori specializzati, oppure scegliendo optional originali al momento dell’acquisto. Si può intervenire sia sulle sospensioni che sull’ammortizzatore, abbassando il veicolo e rendendolo più rigido e stabile con molle nuove ed eventualmente regolabili. Oppure ci si può limitare a curare l’estetica, montando apposite bande dette “minigonne” o “bandelle laterali”, che avvicino il veicolo al terreno.

Tutti gli articoli

Metano

Consigli · Tecnica auto

Ecologici

Consigli · Tecnica auto

Pneumatici run flat

Consigli · Tecnica auto
Mostra di più