Spessore del battistrada

Lo spessore dei pneumatici è un aspetto da tenere sempre in considerazione per valutare le prestazioni delle gomme dell'auto.

Come capire se le gomme sono da cambiare? Senza dubbio, misurando lo spessore del battistrada. Quando questo è inferiore ai 4 mm, infatti, gli pneumatici non aderiscono bene al manto stradale; per legge, in ogni caso, lo spessore minimo del battistrada auto è di 1,6 mm. In altre parole, quindi, ognuno può valutare l’opportunità di sostituire o meno gli pneumatici in base allo spessore delle gomme e alle prestazioni offerte.

Spessore pneumatici auto: perché calcolarlo?

Calcolare lo spessore gomme auto è utile per diversi ragioni. In primo luogo, evitare di raggiungere lo spessore minimo del battistrada significa poter guidare sempre con la massima sicurezza. Tenere sotto controllo lo spessore delle gomme, perciò, significa adottare un approccio responsabile nei propri confronti e nei confronti degli altri utenti della strada. Al tempo stesso, viaggiare con gli pneumatici eccessivamente usurati significa correre il rischio di una pesante sanzione: le multe, infatti, possono andare da un minimo di 80 € fino a un massimo di 340 €. Per evitare entrambe queste spiacevoli situazioni, non resta che prestare attenzione allo stato delle proprie gomme. Occorre sapere che l’intaglio sulle gomme è diverso per gli pneumatici invernali e per quelli estivi, in quanto viene definitivo in base alle condizioni atmosferiche della stagione di riferimento. Le incisioni servono a garantire all’automobilista una maggiore aderenza della ruota sul manto stradale; gli intagli, in altre parole, consentono all’acqua in eccesso di scivolare via con maggiore facilità. Quando il battistrada raggiunge uno spessore limite, al contrario, la trazione si riduce in maniera significativa e aumenta di conseguenza il rischio di acquaplaning.

Come si misura un pneumatico?

Per misurare gli pneumatici, occorre valutare lo spessore del battistrada tra le scanalature: questo, infatti, rappresenta il punto più profondo, ovvero quello che bisogna prendere in considerazione per misurare lo spessore battistrada. A questo proposito, occorre ricordare che gli pneumatici integrano degli indicatori di consumo che prendono il nome di Tread Wear Indicator (TWI): questi si trovano lateralmente dove il profilo degli pneumatici non è particolarmente profondo. In questo modo, se si raggiunge lo spessore minimo dei pneumatici, gli indicatori risultano visibili sulla superficie: ciò significa che se lo spessore del battistrada auto non è più adeguato, le gomme devono essere sostituite. In alternativa, è possibile procedere con una misurazione professionale, utilizzando un laser a triangolazione: questo strumento permette di misurare lo spessore del battistrada su tutto il profilo della gomma. Indipendentemente dal metodo scelto, gli esperti consigliano di sostituire le gomme prima che lo spessore del battistrada pneumatici raggiunga livelli critici. Per garantire prestazioni di alto livello il battistrada deve avere uno spessore superiore ai 4 mm per gli pneumatici estivi e uno spessore superiore ai 3 mm per gli pneumatici invernali. Soprattutto in caso di pioggia, infatti, guidare con gomme usurate può essere molto rischioso; sapere come si misurano i pneumatici, in conclusione, è fondamentale per scongiurare qualsiasi rischio.

Tutti gli articoli

Sostituzione ammortizzatori

Consigli · Tecnica auto

Carica batteria auto

Consigli · Tecnica auto

Ricarica condizionatore auto

Consigli · Tecnica auto
Mostra di più