Sostituzione frizione moto

Chi ha accumulato un po’ di esperienza e possiede una passione spiccata per i motori, può pensare di rimediare da sé e provvedere alla sostituzione della frizione della moto.

Farlo non è semplicissimo, ma con un po’ di pratica e qualche conoscenza nel campo della meccanica, l’obiettivo può essere alla portata di molti. Vediamo insieme come procedere.

Cambiare la frizione della moto: tutti gli step necessari

Per procedere alla sostituzione della frizione della moto, sarà innanzitutto necessario togliere l’olio presente nel motore, quindi rimuovere tutti i componenti situati sulla parte destra della moto, ovvero il paracolpi, la pedana e la carena. Dopo aver sganciato il pedale del freno dalla pompa, sarà necessario svitare il tappo per lo scolo dell’olio e rimuovere anche il tubo di scarico. Con l’aiuto di un cacciavite, sarà opportuno togliere le guarnizioni rimaste all’interno del canale di uscita della testa dei cilindri, dopodiché sarà possibile rimuovere il cavo della frizione dal blocco motore. Il coperchio della frizione è situato sul lato destro del motore e generalmente è fissato mediante alcuni bulloni di diametro 8 che andranno svitati. Talvolta, può capitare che due di questi bulloni siano più corti degli altri, quindi sarà necessario tenere bene a mente le loro posizioni esatte. Dopo aver rimosso il coperchio si potrà vedere finalmente la frizione. Allentando i bulloni da 10 situati sul piatto spingidischi, sarà possibile rimuovere quest’ultimo, ma facendo molta attenzione a non far cadere il cuscinetto qui alloggiato. Con estrema cautela, sarà necessario allentare la vite da 27 mm, ma facendo molta attenzione a non mandare in blocco il motore. Sempre agendo con la dovuta cautela, bisognerà svitare anche i quattro bulloni da 10 fissati sul piatto, smontando le molle e aprendo i bicchieri.

Come sostituire la frizione della moto

La sostituzione dei dischi che compongono la frizione deve avvenire rispettando la sequenza corretta: a tal proposito, uno dei dischi qui presenti è più piccolo degli altri ed è centrato mediante due apposite rondelle. Dopo aver reinstallato nella loro posizione naturale tutti gli elementi, ovvero la rondella, la campana frizione, la rondella esterna e il dado ed aver centrato tutti gli alberi, sarà necessario riavvitare il dado da 27 mm utilizzando una chiave dinamometrica. In questa fase bisognerà fare molta attenzione a riavvitare con estrema precisione tutti gli elementi, dedicandovi tutto il tempo necessario. Indipendentemente che si decida di installare una nuova guarnizione o che si scelga di lasciare quella vecchia, è molto importante pulire perfettamente i piani di contatto, rimuovendo tutta la polvere e i residui qui presenti. Dopo aver installato nuovamente il cavo della frizione, sarà il momento di verificare che la leva si muova senza intoppi. Infine, andranno ricollocati esattamente tutti gli elementi tolti in precedenza.

Tutti gli articoli

Revisione moto

Consigli · Consigli - Assicurazione auto

Vendere l’auto online a privato

Consigli · Consigli - Assicurazione auto

Sostituzione catena moto

Consigli · Consigli - Assicurazione auto
Mostra di più