Passa al contenuto principale

Nuovo aspetto – le stesse funzionalità

Scopri il nostro nostro nuovo stile, che stiamo implementando passo dopo passo in tutto il sito.

Un'altra cosa...

Grazie per aver partecipato alla nostra nuova anteprima del design. Vedrete qualche altro cambiamento di colore mentre aggiorniamo la vostra esperienza al nostro design finale.

Nuova Audi A3 Sportback TFSI e: evoluzione consapevole

Autonomia in modalità elettrica sino a 67 chilometri WLTP e potenza complessiva di 204 CV: la Casa dei quattro anelli presenta nuova Audi A3 Sportback 1.4 (40) TFSI e S tronic.

La versione ibrida plug-in della compatta di Ingolstadt coniuga performance brillanti ed elevata efficienza a caratteristiche distintive della quarta generazione di Audi A3 Sportback quali il design sportivo, la marcata digitalizzazione e gli ADAS derivati dai modelli di categoria superiore.

La Casa dei quattro anelli amplia la gamma dei propri modelli ibridi plug-in. Nuova Audi A3 Sportback 1.4 (40) TFSI e S tronic affianca la berlina Audi A6, la famigliare Audi A6 Avant, i SUV Audi Q5 MY20 e Audi Q7, l’ammiraglia Audi A8 e la coupé a cinque porte Audi A7 Sportback PHEV coniugando performance brillanti ed elevata efficienza. Audi A3 Sportback TFSI e debutta nella configurazione “40” con potenza complessiva di 204 CV, cui seguirà una variante ancora più performante.

Audi A3 Sportback TFSI e - anteriore

Trazione anteriore, trasmissione automatica a doppia frizione e batteria da 13 kWh

Il powertrain di nuova Audi A3 Sportback 40 TFSI e S tronic è composto da un 4 cilindri 1.4 TFSI – turbo a iniezione diretta della benzina – da 150 CV e 250 Nm di coppia e da un propulsore elettrico del tipo sincrono a magneti permanenti. L’unità a zero emissioni, più potente, leggera e compatta rispetto al motore elettrico appannaggio della precedente generazione della compatta ibrida plug-in, può contare su 109 CV e 330 Nm ed è integrata, insieme a una frizione di separazione, nel cambio S tronic a 6 rapporti.

Il motore termico 1.4 TFSI e il propulsore elettrico erogano complessivamente 204 CV e 350 Nm di coppia. Nuova Audi A3 Sportback 1.4 (40) TFSI e S tronic scatta così da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi e raggiunge una velocità massima di 227 km/h (140 km/h in modalità puramente elettrica) a fronte di consumi con il pieno d’energia di 1,0 – 1,3 litri ogni 100 chilometri nel ciclo combinato WLTP ed emissioni di 24 – 31 grammi/chilometro di CO2. La trazione è anteriore, mentre la trasmissione a doppia frizione S tronic si avvale di una pompa dell’olio elettrica che garantisce la fluidità degli innesti e la lubrificazione anche quanto il 1.4 TFSI non è attivo.

La batteria agli ioni di litio, “annegata” nel pianale nella zona sottostante i sedili posteriori, è caratterizzata da 96 celle prismatiche e accumula 13 kWh, di cui 9,8 kWh effettivamente fruibili: valori nettamente superiori al precedente modello, forte di un accumulatore dalla capacità nominale di 8,8 kWh nonostante le dimensioni esterne pressoché identiche. Un risultato reso possibile dall’evoluzione dei componenti chimici delle celle. Il sistema di raffreddamento della batteria è separato ma, in caso di necessità, può essere integrato nel circuito del climatizzatore, così da consentire la marcia in modalità puramente elettrica anche con temperature ambientali elevate.

media-Audi A3 Sportback TFSI e 004

Quattro modalità di marcia e AVAS a bassa andatura

Nuova Audi A3 Sportback 1.4 (40) TFSI e S tronic permette di percorrere la maggior parte dei tragitti quotidiani senza emissioni, grazie all’autonomia elettrica sino a 67 chilometri WLTP, superiore di quasi 20 km a quanto garantito dal precedente modello, garantendo al contempo un’esperienza di guida all’insegna della sportività.

Come impostazione di base, la berlina ibrida plug-in si avvia in modalità elettrica (EV) sino a una temperatura di -28°C e viaggia a zero emissioni sino a quando il conducente preme con decisione il pedale dell’acceleratore. A bassa andatura è attivo l’avvisatore acustico (AVAS o Acustic Vehicle Alert System) che segnala i movimenti della vettura mediante un impulso sonoro.

Il guidatore può decidere liberamente se e come intervenire nell’interazione tra il propulsore termico e il motore elettrico. A tal proposito, sono disponibili i programmi di marcia “EV”, “Auto”, “Battery hold” e “Battery charge” che danno rispettivamente priorità alla trazione elettrica, alla modalità ibrida automatica, al risparmio d’energia a vantaggio di una successiva fase di viaggio oppure alla ricarica della batteria. In modalità Auto, la gestione intelligente della trazione regola l’interazione tra il propulsore a combustione e il motore elettrico, optando – nelle condizioni non di carico – per il veleggio oppure per il recupero dell’energia.

media-Audi A3 Sportback TFSI e interni

Frenata elettroidraulica derivata da Audi e-tron

Tramite il sistema Audi drive select, il conducente ha a disposizione i classici programmi di guida auto, comfort, dynamic, efficiency e individual che permettono di incidere sull’erogazione, la soglia d’interazione tra i motori, gli innesti della trasmissione S tronic e la taratura dello sterzo. Optando per il setup dynamic e la modalità S del cambio a doppia frizione, premendo a fondo l’acceleratore, il powertrain di Audi A3 Sportback 1.4 (40) TFSI e S tronic si avvale per 10 secondi della modalità boost. Non appena il pedale viene rilasciato, il motore elettrico agisce da alternatore a vantaggio del recupero dell’energia e del cosiddetto “one-pedal feeling”.

Il sistema di recupero dell’energia deriva da Audi e-tron, prima vettura integralmente elettrica dei quattro anelli. Progettato per garantire un’elevata efficienza, permette di recuperare sino a 40 kW di potenza. La frenata elettroidraulica vede il motore elettrico, chiamato ad agire quale alternatore, occuparsi delle decelerazioni lievi: le più frequenti nella marcia quotidiana. Le frenate di media intensità, oltre gli 0,3 g, sono gestite congiuntamente dall’unità a zero emissioni e dai freni tradizionali, oppure esclusivamente dall’impianto idraulico. Il passaggio dalla frenata elettrica a quella classica è pressoché impercettibile.

Quanto allo schematismo delle sospensioni, l’avantreno è di tipo McPherson con bracci trasversali triangolari inferiori, mentre il retrotreno multilink a quattro bracci si avvale di molle e ammortizzatori non coassiali. I freni a servoassistenza elettrica costituiscono una novità, condivisa con le altre versioni della quarta generazione di Audi A3. Grazie alla notevole reattività del sistema, è possibile incrementare la distanza tra pastiglie e dischi, riducendo pressoché totalmente le perdite da contatto, a vantaggio dell’efficienza. La gamma cerchi di nuova Audi A3 Sportback 1.4 (40) TFSI e S tronic prevede ruote dal design esclusivo con dimensionamenti da 16 a 18 pollici.

media-Audi A3 Sportback TFSI e 001

Ricarica domestica in 4 ore, app myAudi e servizi Audi connect

Nuova Audi A3 Sportback 1.4 (40) TFSI e S tronic può essere agevolmente ricaricata mediante l’impianto di casa a 230 Volt: in circa quattro ore, partendo da zero, viene ripristinato il 100% dell’energia nella batteria ad alto voltaggio. Un pratico strumento per gestire la vettura da remoto è rappresentato dall’app myAudi che trasferisce i servizi Audi connect sullo smartphone. Grazie all’applicazione, il Cliente può controllare da remoto lo stato della batteria e l’autonomia dell’auto, avviare i processi di ricarica, programmare il timer, monitorare i consumi e gestire la preclimatizzazione.

La funzione di pianificazione itinerari dell’app e il sistema di navigazione MMI visualizzano le stazioni di ricarica. Durante il viaggio, i Clienti possono ricaricare in tutta comodità grazie al servizio Audi e-tron Charging Service che garantisce l’accesso a una vasta rete di colonnine pubbliche (oltre 150.000) in 25 Paesi europei. È sufficiente una card per dare inizio alla ricarica, indipendentemente dal fornitore. Il Cliente deve registrarsi un’unica volta nel portale myAudi e stipulare un contratto a pagamento. La fatturazione viene effettuata mensilmente tramite l’account utente.

Firma luminosa specifica e capacità di carico sino a 1.100 litri

Con una lunghezza di 4,34 metri, nuova Audi A3 Sportback 1.4 (40) TFSI e S tronic garantisce, analogamente alle altre versioni della quarta generazione di Audi A3, un’abitabilità superiore rispetto al precedente modello. Caratterizzata da un design sportivo, può essere dotata, a richiesta, dei proiettori a LED Audi Matrix che integrano le luci diurne a elevata digitalizzazione: un’innovativa matrice luminosa, composta da 15 diodi, consente di generare un motivo specifico a forma di E, distintivo della tecnologia ibrida plug-in.

L’abitacolo, in linea con il resto della gamma Audi A3, conferma l’indole sportiva della berlina dei quattro anelli. Al look Black Panel per plancia e consolle si accompagnano le maniglie apriporta ridisegnate e il selettore del cambio automatico del tipo a joystick con tecnologia shift-by-wire: gli input raggiungono la trasmissione esclusivamente sotto forma d’impulsi elettrici. Per la prima volta a bordo di un’ibrida plug-in Audi, vengono adottati rivestimenti realizzati grazie al riciclo delle bottiglie in PET. Il bagagliaio è caratterizzato da una capacità compresa tra 280 e 1.100 litri. A richiesta, è disponibile il portellone a comando elettrico azionabile anche con il movimento del piede.

La strumentazione di nuova Audi A3 Sportback 1.4 (40) TFSI e S tronic consente la consultazione di informazioni strettamente connesse alla tecnologia ibrida. Il powermeter visualizzato mediante il cruscotto digitale da 10,25”, di serie, o l’Audi virtual cockpit da 10,25”, di primo equipaggiamento a partire dal secondo livello di allestimento, indica le prestazioni del sistema, il tipo di trazione, il recupero d’energia, il livello di carica della batteria e l’autonomia residua. Il display a colori MMI touch da 10,1 pollici, di serie, mostra i flussi d’energia.

Machine learning e connettività Car-to-X

Il sistema MMI, analogamente alle altre versioni della quarta serie di Audi A3, si avvale di una nuova main unit. La piattaforma modulare d’infotainment di terza generazione MIB 3 è caratterizzata da una potenza di calcolo dieci volte superiore al sistema MIB 2 appannaggio del precedente modello e interagisce con la Communication Box, fisicamente separata, che oltre a raggruppare tutte le funzioni relative alla connettività, ad esempio la telefonia o i servizi Audi connect con velocità LTE Advanced, integra anche l’hotspot WLAN.

Il sistema di navigazione MMI plus con MMI touch riconosce le preferenze del conducente sulla base dei tragitti effettuati – seguendo una strategia di autoapprendimento – ed è così in grado di proporre i percorsi più adeguati, tenendo conto dell’intensità del traffico. Grazie al pacchetto Audi connect navigation & infotainment plus, l’orientamento è facilitato dalle immagini satellitari ad alta risoluzione di Google Earth e dai modelli tridimensionali di numerose metropoli europee. In aggiunta, il comando vocale risponde alle domande non solo sulla base delle informazioni presenti a bordo, ma anche sfruttando le conoscenze presenti nel cloud. L’integrazione delle informazioni online migliora il grado di riconoscimento delle indicazioni e la qualità dei risultati.

I servizi Audi connect arricchiscono la navigazione con le informazioni sul traffico online, la ricerca dei Point of Interest e le indicazioni in merito alle aree di sosta e ai distributori riportate direttamente nelle mappe, a richiesta con informazioni supplementari dedicate a prezzi, disponibilità e previsioni meteo. Quanto ai servizi Car-to-X, nuova Audi A3 Sportback 1.4 (40) TFSI e S tronic si avvale dell’intelligenza collettiva della flotta Audi: le vetture condividono le informazioni in merito all’entrata e uscita dai parcheggi, fornendo stime in merito ai posti liberi disponibili, agli avvisi di pericolo, ad esempio la presenza di nebbia o ghiaccio, e ai limiti di velocità.

Tra le dotazioni volte a rafforzare la connettività della compatta dei quattro anelli spiccano l’Audi smartphone interface, di serie dal secondo livello di allestimento, che trasferisce l’ambiente Apple Car Play o Android Auto sul display della vettura, e l’Audi phone box, a richiesta, che collega lo smartphone del Cliente all’antenna dell’auto ricaricandolo per induzione. La chiave Audi connect permette di sbloccare/bloccare la vettura e avviare il propulsore da remoto mediante uno smartphone Android.

Tra le dotazioni di serie sin dall’allestimento d’ingresso vi sono i cerchi in lega da 16 pollici con pneumatici dalla ridotta resistenza al rotolamento, i proiettori a LED, i sensori luci e pioggia, gli specchietti esterni in tinta regolabili, riscaldabili, ripiegabili elettricamente e con funzione automatica antiabbagliamento, il cruscotto digitale da 10,25 pollici, la radio DAB+, il display a colori MMI touch da 10,1 pollici, il volante multifunzione plus in pelle a 3 razze, la chiamata d’emergenza e il cruise control. In aggiunta, sono inclusi nel primo equipaggiamento accessori di pregio quali il climatizzatore automatico bizona e il sistema di gestione della dinamica di marcia Audi drive select.

Grazie all’Audi pre sense front, che previene gli impatti con altri veicoli, pedoni e ciclisti, all’assistente agli ostacoli (collision avoid assist) con assistenza alla svolta e all’ausilio al mantenimento della corsia – dotazioni tutte di serie sin dalla versione d’ingresso – nuova Audi A3 Sportback 1.4 (40) TFSI e S tronic garantisce un livello di sicurezza al vertice della categoria. Tra le dotazioni a richiesta, oltre ai proiettori a LED Audi Matrix, spiccano l’head-up display, i sedili sportivi con poggiatesta integrati, il tetto panoramico, l’Audi virtual cockpit plus da 12,3 pollici, il pacchetto luci d’ambiente e l’adaptive cruise assist: supporta il conducente regolando automaticamente la distanza dal veicolo che precede e contribuendo, mediante lievi interventi allo sterzo, a mantenere la direzionalità all’interno della corsia.

Vantaggi ambientali, fiscali e di mobilità

Nuova Audi A3 Sportback 1.4 (40) TFSI e S tronic, attesa nelle Concessionarie italiane nel corso del quarto trimestre del 2020, beneficia di tutti i vantaggi in termini di mobilità e fiscalità connessi con l’omologazione ibrida. È infatti esente dai blocchi del traffico, accede liberamente alle ZTL e, in molteplici città, beneficia della sosta gratuita sulle strisce blu. Lato tassazione, è esente totalmente o parzialmente dal bollo, può contare su costi assicurativi mediamente ridotti del 10% rispetto alle vetture tradizionali e, grazie alle ridotte emissioni, da un lato non è soggetta all’ecotassa – il cosiddetto “malus” introdotto dalla Legge di Bilancio 2019 – dall’altro accede alla seconda classe degli incentivi – sino a 6.500 euro – attivati dal Decreto Rilancio.

Pronto per gli step successivi?

Tutti gli articoli

Nuova Panda per celebra i suoi primi 40 anni!

Novità

Auto e Moto d'Epoca ai blocchi di partenza

Novità

Auto & Moto d'Epoca 2020: protagonista la mostra ASI

Novità
Mostra di più