Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Porsche presenta il futuristico prototipo Mission R

Porsche presenta una spettacolare anteprima del futuro dell'auto. La concept car Mission R coniuga tecnologie d'avanguardia e materiali sostenibili, come la plastica rinforzata con fibre naturali, con la passione per le competizioni.

Oltre a un design futuristico, il prototipo da competizione a trazione completamente elettrica e dal profilo estremamente ribassato, presenta i tratti caratteristici delle sportive prodotte dalla Casa di Stoccarda-Zuffenhausen. I due motori elettrici di nuova concezione della Porsche Mission R erogano fino a 800 kW (1.088 CV) nella cosiddetta "modalità di qualificazione". La batteria con capacità di circa 80 kWh e l'innovativo sistema di recupero consentono di effettuare gare di velocità (Sprint Race) senza perdita di potenza.

Porsche Mission R, IAA Mobility 2021 (1)

"Porsche è il marchio per le persone che realizzano i loro sogni. Questo vale anche per gli sport motoristici. Mettiamo alla prova la nostra capacità innovativa sui circuiti di gara, dimostriamo coraggio nel seguire nuove rotte e affasciniamo gli automobilisti con prestazioni di guida sportive", ha dichiarato Oliver Blume, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Porsche AG. "Oltre a partecipare al Campionato Mondiale di Formula E, ci accingiamo ora a fare un ulteriore grande passo avanti nella mobilità elettrica. La concept car che presentiamo rappresenta la nostra visione degli sport motoristici con vetture completamente elettriche per i clienti. La Mission R incarna tutto ciò che fa di Porsche un marchio forte: prestazioni, design e sostenibilità".

Porsche Mission R, IAA Mobility 2021, retro

Gli sport motoristici riservati ai clienti godono di grande considerazione in Porsche. Da quando è nata la Porsche Carrera Cup Deutschland, 31 anni fa, la Casa costruttrice di auto sportive ha prodotto e spedito da Weissach più di 4.400 vetture in versione Cup. Nel mondo si svolgono complessivamente 30 campionati monomarca basati su queste vetture da corsa affidabili e ad alte prestazioni. L'ultima versione della 911 GT3 Cup è stata introdotta solo all'inizio della stagione sportiva 2021 e si basa sulla generazione di modelli 992. La Porsche Mission R offre un'indicazione di quello che potrebbe essere il futuro delle serie monomarca con vetture a trazione completamente elettriche.

Porsche Mission R, IAA Mobility 2021, retro

La sportiva a trazione integrale, in grado di sviluppare poco meno di 1.100 CV in "modalità di qualificazione", accelera da zero a 100 km/h in meno di 2,5 secondi. La velocità massima è di oltre 300 km/h. In pista, il prototipo elettrico ha registrato lo stesso tempo sul giro dell'attuale Porsche 911 GT3 Cup. Grazie a motori elettrici e celle della batteria di nuova concezione - tutti dotati di un innovativo raffreddamento diretto dell'olio - la concept Porsche Mission R eroga una potenza costante di 500 kW (680 CV) in "modalità gara". Il cosiddetto derating, cioè la riduzione della potenza della batteria dovuta a condizioni termiche, è stato eliminato. Un motore elettrico con una potenza fino a 320 kW (435 CV) alimenta l'asse anteriore, mentre al posteriore vengono trasferiti al massimo 480 kW (653 CV). L'avanzata tecnologia a 900 volt e il sistema Porsche Turbo Charging consentono di caricare la batteria dal 5 all'80% di SoC (stato di carica) semplicemente con una pausa di soli 15 minuti durante le corse. La ricarica può essere effettuata fino a 340 kW. La Mission R vanta anche un aggiornamento del sistema Porsche Active Aerodynamics (PAA) con sistema di riduzione della deportanza DRS sul frontale e sull'alettone posteriore. Questo comprende tre feritoie su ciascuna delle due prese d'aria laterali del muso e un'ala posteriore regolabile composta da due sezioni.

Porsche Mission R, IAA Mobility 2021, frontale

Oltre a sfruttare un innovativo concetto di propulsione elettrica a batteria, la concept car si distingue per una carrozzeria orientata alla riduzione di CO2 e alla sostenibilità: è in gran parte realizzata in plastica rinforzata con fibre naturali (NFRP), in cui il materiale di base è costituito da fibre di lino provenienti dalla produzione agricola. Questo materiale ecologico è stato utilizzato anche per il bordo dello spoiler anteriore, il diffusore e le minigonne laterali. L'NFRP è stato ampiamente impiegato per la realizzazione degli interni della Mission R, fra cui i pannelli interni delle portiere, la paratia posteriore e i sedili.

La progettazione degli interni risulta focalizzata sul guidatore in tutti gli aspetti. Un display posizionato ergonomicamente tra i comandi sul volante visualizza i dati rilevanti durante la corsa. Il monitor sopra la colonna dello sterzo visualizza le immagini riprese dalle telecamere degli specchietti laterali e dalla telecamera dello specchietto retrovisore centrale. Un display a sfioramento a destra del sedile può essere utilizzato, ad esempio, per richiamare i dati biometrici del conducente. All'interno dell'abitacolo vi sono numerose altre telecamere che possono essere usate per fornire sequenze emozionanti per una trasmissione in diretta.

Porsche Mission R, IAA Mobility 2021, retro

Con il progetto Mission R, Porsche porta le corse reali più vicino che mai a quelle virtuali. Il modulo di guida monoscocca funge anche da simulatore di Esports e ne riproduce esattamente la forma. La struttura di sicurezza in materiale composito in fibra di carbonio unisce un elevato potenziale di protezione per il pilota a un peso ridotto e a una linea inconfondibile. Gli ingegneri e i designer di Porsche hanno ribattezzato "esoscheletro" la struttura del tetto in carbonio di nuova concezione, che integra la gabbia di sicurezza e la superficie del tetto. Con i suoi 4.326 millimetri di lunghezza, la Porsche Mission R è leggermente più corta dell'attuale serie 718 Cayman; in compenso è notevolmente più larga con i suoi 1.990 millimetri e decisamente più bassa, avendo un'altezza esterna di 1.190 millimetri.

Porsche Mission R, IAA Mobility 2021, laterale

Negli ultimi anni, attraverso gli studi concettuali Mission E (2015) e Mission E Cross Turismo (2018), Porsche ha fornito un'anteprima inequivocabile della sua prima serie di futuri modelli sportivi a trazione completamente elettrica. La berlina sportiva Porsche Taycan (2019) e il cross-utility vehicle Taycan Cross Turismo (2021) ricordano da vicino le due concept car in termini di estetica e tecnologia, e sono già state introdotte con successo sui mercati mondiali - missione compiuta, per intenderci. Con la Mission R, Porsche presenta ora la sua visione di come sarà in futuro il mondo delle competizioni automobilistiche riservate ai clienti. Il prototipo ha debuttato oggi in anteprima mondiale all'IAA MOBILITY di Monaco di Baviera.

Pronto per gli step successivi?

Tutti gli articoli

Lamborghini Countach LPI 800-4, omaggio alla mitica Countach

Novità

Audi skysphere concept: la scoperta del futuro

Novità

Aston Martin Valhalla: sensazionale supercar ibrida

Novità
Mostra di più