Prova: Triumph Thruxton – Autentica Café Racer

La Triumph Thruxton rimane un modello unico nel suo genere: grazie ad un autentico stile racing retrò permette di rivivere le emozioni regalate dalle moto più veloci degli anni '60.

Per quanto siano veloci le moto sportive presenti ora nel mercato, non si può negare che abbiano perso qualcosa rispetto a qualche tempo fa: che si tratti dell'autenticità, del suono, del carattere...o di qualunque altra cosa, tutto quello che hanno guadagnato in efficienza e prestazioni, lo hanno forse perso in personalità e distinzione.

La Triumph Thruxton si distingue dalle altre moto proprio grazie alle emozioni che regala.

L'ultima versione è caratterizzata da lavorazioni sulle alette di raffreddamento della testata, condotti dell'olio neri e paracatena cromato. Il cupolino con fascia centrale dorata si abbina al coprisella coordinato. Questa Triumph è disponibile in Phantom Black e Brooklands Green a partire da 9.500 Euro.

Tuffo nel passato

Modello caratterizzato da una particolare posizione di guida. Sorprendono infatti le posizioni dei poggiapiedi e del manubrio: i primi molto arretrati ed elevati mentre il secondo risulta spostato molto più avanti rispetto al normale.

In questo modo si ha la sensazione di vivere in un'epoca passata e di guidare una moto molto diversa dalle altre, con il corpo quasi appoggiato alla ruota anteriore. Inoltre l'insolita posizione degli specchietti retrovisori, la banda oro in rilievo, il codino monoposto, i cerchi a razze e gli scarichi a megafono rendono ancora più bella una moto già così speciale.

Spinta dall’inconfondibile bicilindrico Triumph da 865 cc con 69 CV e 69 Nm di coppia, offre una guida sportiva ma allo stesso tempo comoda.

La Thruxton è una moto da godere sia esteticamente che dinamicamente. Capace di far rivivere autentiche emozioni, con l'affidabilità delle tecnologie moderne e con un bellezza che dura per sempre.

Pronto per gli step successivi?