Husaberg - comprare o vendere moto usate o nuove - AutoScout24

Husaberg

Le origini della Husaberg.

La storia della casa motociclistica svedese è abbastanza recente poiché inizia nel 1988, un anno dopo l'acquisto della Husqvarna da parte della Cagiva. La Husaberg Motor AB viene creata in Svezia da alcuni ingegneri svedesi della Husqvarna che non desiderano spostarsi in Italia. Saranno guidati dal capo ingegnere Thomas Gustavsson, desideroso di continuare la tradizione offroad nel proprio paese, che a partire dagli anni '50 aveva reso celebre il marchio Husqvarna. La nuova casa motociclistica trae ispirazione dal nome della località sul lago Vättern in cui il gruppo si riuniva a progettare le future moto. Il team si mette al lavoro per realizzare una moto da cross leggera con motore a quattro tempi che eguagli i successi ottenuti dalle moto realizzate dalla casa madre. È così che nasce la prima versione della FE 501cc. La casa motociclistica punta da subito sull'innovazione ma, a causa di ristrettezze economiche, può solamente ingaggiare piloti debuttanti che si rivelano però capaci, tanto che la Husaberg riscuote in breve tempo importanti riconoscimenti. Nel 1990 lo svedese Jimmie Eriksson vince il titolo mondiale su Enduro. Nel 1991 altri due titoli su Enduro in versione 350cc vengono vinti da Kent Karlsson e da Jaroslav Katrinak. La casa motociclistica inizia a produrre pure moto da cross e supermotard.

La svolta e il ritorno.

Malgrado i successi ottenuti, le vendite del marchio non raggiungono i risultati sperati; viene dunque venduto nel 1995 all'austriaca KTM, con sede a Mattighofen, ma lo sviluppo e la produzione rimangono in Svezia. È un periodo felice. Nel 1995, nel 1996 e nel 1998 Anders Eriksson, Peter Jansson e Björne Carlsson vincono tre titoli mondiali su Enduro a quattro tempi con cilindrata rispettivamente da 350cc, 500cc e 400cc. Il pilota belga Joël Smets vincerà nel 1995, nel 1997 e nel 1998 il titolo mondiale di motocross su classe 500. Nel 2003 vi è un altro cambiamento : le moto saranno sviluppate ed assemblate in Austria, mentre il dipartimento di ricerca resterà in Svezia. Dopo molti anni, nel 2010, vengono prodotti i primi modelli a due tempi, la TE250cc e la TE300cc e ci si focalizza sulla realizzazione di Enduro, come all'inizio. Nel 2012 i piloti francesi Pierre-Alexandre Renet e Mathias Bellino riportano la vittoria nel mondiale Enduro, nelle classi E2 e Junior. Nel 2013 la Pierer Industrie, proprietaria della KTM, acquisisce anche la Husqvarna, che non naviga in buone acque dopo aver cambiato vari proprietari: i due marchi si uniscono di nuovo dopo ben 25 anni. Nello stesso anno vengono presentati due nuovi modelli da Enduro, la FE 250cc e la FE 350cc. Anche i motori sono nuovi, prodotti dalla KTM. Per tutta la gamma vi sono sospensioni migliorate da una nuova forcella e telai in acciaio al cromo molibdeno. L'ultima serie di moto Husaberg viene commercializzata nel 2014, dopo l'unione dei due marchi nati in Svezia. I sette modelli della serie Enduro 2014 a 2 tempi, la TE 125cc, la TE 250cc e la TE 300cc e a 4 tempi, la FE 250cc, la FE 350cc,la FE 450cc e la FE 501cc, sono più maneggevoli rispetto ai precedenti, essendo stati tutti dotati di nuovi settaggi per le sospensioni. La FE 250cc viene rivoluzionata per quanto riguarda il motore in quanto il cilindro viene equipaggiato con una nuova testa. In occasione del venticinquesimo anniversario lo stile dei sette modelli viene migliorato assumendo un look più contemporaneo.

Il marchio Husaberg oggi.

Oggi il nome Husaberg gode ancora di fama a livello internazionale: sebbene il marchio di fabbrica sia sparito dalle moto, la filosofia e il know-how di Thomas Gustavsson e dei suoi colleghi nell'universo Enduro rimangono un punto fermo nel mondo delle due ruote. La qualità delle moto è dimostrata anche dal fatto che sono state in dotazione per svariati anni all'esercito svedese. Prodotti perlopiù nei colori della bandiera svedese, blu e giallo, i modelli si riconoscono per i nomi composti da due lettere, F per quattro tempi e T per 2 tempi, C per motocross, E per Enduro, X per Cross Country e S per isupermotard. Il resto del nome rappresenta il tipo di cilindrata. Può inoltre essere seguito dalla lettera e per le moto ad avviamento elettrico. Le cilindrate prodotte negli anni dalla Husaberg vanno dai 125cc ai 650cc.