Consigli · Riparazione auto

Filtro antiparticolato cos´è

Se ne sente spesso parlare, soprattutto negli ultimi anni, ma non tutti gli automobilisti saprebbero dire cos’è il filtro antiparticolato.

Conosciuto anche come DPF (Diesel Particulate Filter) o FAP (Filtro Anti Particolato), il filtro antiparticolato è un componente del motore diesel che consente di ridurre le emissioni inquinanti. Infatti, sebbene siano più vantaggiose delle auto a benzina sotto molti punti di vista, le automobili diesel producono polveri sottili PM10, ovvero polveri con particelle più piccole di 10 millesimi di millimetro. A cosa serve dunque il filtro antiparticolato? Serve proprio a filtrare queste polveri così dannose e pericolose per la salute. Il DPF agisce come una camera di combustione, all’interno della quale le polveri vengono filtrate da un catalizzatore, raccolte e infine bruciate: questo processo avviene ogni circa 300 chilometri percorsi, in base alla quantità di polveri che si sono accumulate nel filtro stesso.

Che cos’è il fap nelle auto diesel?

Quando si parla di DPF, cos’è è senza dubbio la domanda più comune. Per capire che cos’è il DPF bisogna analizzare nel dettaglio il suo funzionamento. Quando un’automobile diesel percorre strade urbane, mantenendo una velocità inferiore ai 50 km/h, il filtro antiparticolato trattiene le polveri sottili; una volta superata la velocità di 70 km/h, il sistema avvia la pulizia del filtro e il processo di rigenerazione. Quest’ultimo viene gestito da un software che valuta l’effettiva necessità di rigenerare il filtro; solo se la quantità di polveri è elevata, avviene la combustione e la pulizia del filtro. A questo scopo, però, è necessario raggiungere alte temperature: questo è il motivo per cui la rigenerazione può essere effettuata solo a velocità sostenute.

Filtro antiparticolato cos’è e perché utilizzarlo?

Chiedersi relativamente al FAP dell’auto cos’è e perché viene utilizzato significa mostrarsi responsabili nei confronti dell’ambiente. Dopo aver approfondito che cos’è il FAP, perciò, è fondamentale capire quale sia la sua importanza. A questo scopo, basti ricordare che il filtro antiparticolato è stato introdotto dalle case automobilistiche a partire dai primi anni del Duemila ed è diventato obbligatorio con la direttiva Euro 5 del 2008. La scelta condivisa a livello internazionale dalle case automobilistiche di tutti i Paesi consente di capire cos’è il DPF e quanto sia effettivamente indispensabile per proteggere l’ambiente e per prevenire gravi rischi per la salute.

Tutti gli articoli

Costo verniciatura portiera auto

Come scegliere batteria auto

Spia esp accesa

Mostra di più