Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Chevrolet lancia la prima Corvette con motore centrale sul mercato europeo

Ora disponibile negli autosaloni europei, Chevrolet rispetta la promessa dell'iconica Corvette con la presentazione della nuova Stingray, la prima Corvette prodotta con il motore in posizione centrale.

Le versioni Coupé e Convertible della Corvette Stingray, realizzate per la prima volta in assoluto anche con il volante a destra, sono state ripensate per offrire ai clienti nuovi livelli di performance, tecnologia, artigianalità e lusso.

corvette-c8-stand-43 (1)

Da motore anteriore a motore centrale in soli 3,5 secondi

"Corvette rappresenta da sempre l'apice della spinta innovativa in GM. Il motore tradizionale con posizione frontale ha raggiunto i limiti di performance e necessitava di un nuovo layout", ha dichiarato il Presidente di GM Mark Reuss.

"In termini di comfort e di divertimento resta una Corvette, ma si guida meglio di qualsiasi altro veicolo realizzato nella storia di Corvette. I clienti si entusiasmeranno grazie alla nostra attenzione per i dettagli e alle performance".

Il nuovo layout con motore centrale offre alla nuova Stingray:

  • Una migliore distribuzione del peso, con il peso posteriore che potenzia la performance in pista.

  • Una migliore risposta ed un migliore senso del controllo grazie alla posizione dell'asse frontale quasi sopra le ruote anteriori.

  • Con il pacchetto Z51, di serie su tutti i modelli europei, la Corvette Stingray scatta da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi.

  • Una visibilità da auto da corsa grazie al posizionamento più in basso del cofano, del quadro strumenti e del volante. Un'eccellente visibilità per il guidatore e il passeggero.

  • Un miglioramento dei punti di forza relative all'utilità, con un doppio bagagliaio, ideale per i bagagli o per due sacche da golf.

corvette-c8-stand-41

Prima di ogni cosa, una convertibile

La possibilità di guida "open-air" fa parte da sempre della filosofia Corvette di Chevrolet. Infatti, al suo debutto nel 1953, la Corvette era disponibile solo in versione cabriolet. Le nuove Chevrolet Corvette Stingray coupé e convertibile seguono quella filosofia con il tetto apribile della Coupé e l'hardtop della Convertibile, realizzate per la prima volta in assoluto con il motore in posizione centrale.

La nuova generazione di Corvette Stingray è stata progettata prima di tutto come cabriolet. Mantiene la struttura tunnel-dominant e l'uso di parti pressofuse ad alta integrità trovate nella Stingray coupé.

corvette-c8-dynamic-105

Il team ha progettato l'hardtop per riporlo senza soluzione di continuità nella carrozzeria, mantenendo l'impressionante capacità della Stingray di riporre due set di mazze da golf nel bagagliaio anche con la capote abbassata. La convertibile mantiene anche il vano portaoggetti anteriore della coupé, che può contenere un bagaglio a mano come quelli che si portano in aereo e una borsa porta computer.

L'hardtop offre un abitacolo più silenzioso, una maggiore sicurezza e line più pulite rispetto ai modelli con capote "soft-top".

"Il nostro obiettivo è stato dall'inizio quello di non sacrificare alcuna funzionalità, performance o comfort ai clienti che scelgono una convertibile", ha dichiarato Josh Holder, responsabile per l'ingegneria di Corvette. "Siamo riusciti a mantenere lo stesso design della coupé, nonché la stessa capacità di carico e le stesse prestazioni in pista".

corvette-c8-dynamic-034

Design inspirato al settore corse e all'aeronautica

Il design della Stingray sia Coupé che Convertibile è ispirato agli aerei militari. L'esterno della nuova Chevrolet Corvette ha una forte espressione futuristica, le proporzioni esotiche del motore centrale, ma resta assolutamente una Corvette. Le linee sono agili e muscolose, con una forma atletica scolpita che richiama la forza e il movimento da ogni angolazione.

"Come nome più iconico d'America in fatto di prestazioni, ridisegnare la Corvette Stingray da zero ha offerto al team un'opportunità storica, qualcosa che i designer Chevrolet hanno desiderato per oltre 60 anni", ha dichiarato Mike Simcoe, vicepresidente del Global Design di General Motors. "Ora rappresenta il meglio dell'America, un'attesa espansione della classe delle auto sportive con il motore centrale. Sappiamo che Corvette può andare a testa alta con il meglio che il mondo ha da offrire".

corvette-c8-stand-18

Un livello di maestria da supercar, materiali pregiati e attenzione ai dettagli sono stati fondamentali nella progettazione di ogni componente della Stingray. La nuova posizione del motore è davvero il punto focale del design dell'auto. È il cuore di questa Corvette di nuova generazione e si trova come un gioiello in una vetrina, visibile attraverso il attraverso il lunotto posteriore nella versione coupé. L'ulteriore attenzione ai dettagli ha ottimizzato l'aspetto di ogni filo, tubo, bullone e elemento di fissaggio, come avviene nella moderna progettazione di moto da pista e fuoristrada.

corvette-c8-stand-30

Tra le novità apportate nel design:

  • Nuovi fari e nuovi proiettori
  • Maniglie delle porte e sganci del portellone e del cofano nascosti per non disturbare il design scolpito delle linee.
  • Ampie prese d'aria laterali per il raffreddamento del motore e per il miglioramento delle prestazioni aerodinamiche.
  • Forma del montante A che comunica la velocità e aiuta la visibilità.
  • Grande portellone posteriore nella coupé che mette in mostra il motore con sette prese d'aria.
  • Quadrupli terminali di scarico situati alle estremità esterne del veicolo.
  • Fanali posteriori a LED a doppio elemento con indicatori di direzione animati.

Fedele alle sue radici aeronautiche e da corsa, la nuova Stingray è stata ispirata dagli F22, dagli F35 e da altri moderni jet da combattimento e dalle corse di Formula Uno. Altre firme classiche di Corvette adattate alla Stingray includono un volto distintivo che comunica lo scopo della missione del veicolo, una classica piega orizzontale, parafanghi anteriori aggressivi e il posizionamento riconoscibile dei fari a doppio elemento.

corvette-c8-stand-37

L'interno è ulteriormente arricchito da:

Un posto di guida che non solo è migrato in avanti di 42 cm, ma avvolge il guidatore, trasmettendo alte prestazioni in stile aeronautico. I comandi del clima verticali e le bocchette di ventilazione ultrasottili riducono al minimo l'altezza del cruscotto, creando un interno basso e spazioso. Un nuovo volante squadrato, a due razze e di piccolo diametro, che permette una visione non oscurata del display del cluster riconfigurabile da 12 pollici.

2020-chevrolet-corvette-stingray-213-1-

La nuova Stingray vanta materiali interni premium eseguiti con un alto livello di qualità e maestria:

  • Componenti in pelle tagliata e cucita a mano con spesse cuciture a pressione.

  • Uso generoso di vero metallo.

  • Griglie degli altoparlanti in acciaio inossidabile con sistema audio Bose Performance Series.

  • Finiture in fibra di carbonio sui sedili GT2 e Competition Sport.

  • La scelta di vero alluminio o vera fibra di carbonio per le piastre di rivestimento della console e delle porte.

chevrolet-corvette-8-generations-lres

I clienti possono creare il loro design, con le opzioni di personalizzazione maggiori per una Corvette:

  • 12 colori esterni — Torch Red, Arctic White, Black, Flare Silver, Ceramic Matrix Gray, Tactical Red, Elkhart Lake Blue, Rapid Blue, e Accelerate Yellow — più tre nuovi colori: Caffeine Brown, Hypersonic Gray e Amplify Orange.

  • Sei colori per gli interni: Jet Black, Sky Cool Gray, Adrenaline Red, Natural, Tension/Twilight Blue, e Morello Red.

  • Sei colori per le cinture di sicurezza: Black, Tension Blue, Tan, Torch Red, Yellow e Orange.

  • Due pacchetti di cuciture optional: Yellow e Adrenaline Red. Gli interni standard neri hanno cuciture Gray.

corvette-c8-stand-36

Tre opzioni per i sedili:

  • GT1 – uno stile sportivo che enfatizza il comfort e offre un buon supporto per le performance di guida. Finiture in pelle Mulan, con due supporti lombari e alette regolabili.

  • GT2 – per la prima volta su una Corvette, questi sedili hanno un look ispirato alle auto da corsa ma offrono il comfort per le lunghe percorrenze grazie all'imbottitura in schiuma a doppia densità. I sedili comprendono finiture in fibra di carbonio, un inserto in Nappa, supporti in pelle Mulan, schienale jet black e regolazione in altezza e profondità di supporto e alette, più riscaldamento e ventilazione.

  • Competition Sport – progettati per i veri driver da pista, questi sedili comprendono rinforzi aggressivi, rivestimento della seduta in Nappa, finiture in fibra di carbonio sul poggiatesta, riscaldamento e ventilazione e tessuto performanti e durevoli ispirati ai gilet Kevlar.

Pronto per gli step successivi?

Tutti gli articoli

Ad Auto e Moto d’Epoca i 25 anni della Mercedes-Benz SLK

Novità

Mercedes-Benz ad Auto e Moto d’Epoca 2021

Novità

Il ritorno della Opel GT

Novità
Mostra di più