Primo contatto: VW Tiguan – Tiguan on the rocks

VW Tiguan è uno dei SUV preferiti dagli automobilisti europei. Dal 2007 ad oggi ne sono stati prodotti ben 2,8 milioni di esemplari , e in Italia solo nell’ultimo anno ne sono stati venduti 8.485. Una nuova versione di questo fuoristrada sarà disponibile nelle concessionarie alla fine di aprile.

La nuova VW Tiguan ha una marcia chiaramente più dinamica e allo stesso tempo più robusta. La carrozzeria è stata ingrandita in larghezza e lunghezza e di questo allungamento ne beneficeranno soprattutto i passeggeri dei sedili posteriori, grazie a tre centimetri in più di spazio per le ginocchia.

Il più principale difetto del suo predecessore era il bagagliaio dall’abitacolo troppo alto e troppo poco spazioso. Così con l’abbassamento del SUV di tre centimetri si è potuta abbassare di conseguenza la capacità del bagagliaio di quattro centimetri. Il volume del bagagliaio risulta ora di 615 litri e può essere ampliato a 1.655 litri abbassando gli schienali posteriori, raggiungendo così un incremento di 145 litri.

Tutto al suo posto

Tutto nell’abitacolo è in ordine e dà una robusta impressione tipica di una VW di elevato valore. Gli elementi dei comandi sono stati allineati e per la prima volta fa il proprio ingresso una nuova ghiera per cambiare le quattro modalità di guida da Onroad a Snow, Offroad o a Offroad Individual, posizionata sotto il pomello del cambio. La già conosciuta strumentazione digitale combinata può essere ordinata con un sovrapprezzo e come ciliegina sulla torta la Tiguan ha in dotazione un Display Head Up. La proiezione delle informazioni di guida avviene su un piccolo schermo che viene fuori, o meglio viene proiettato, dal cruscotto.

Un allestimento alla volta

In aprile gli acquirenti troveranno dai concessionari due allestimenti degli otto programmati che possono tuttavia essere prenotati. Uno prevede un motore a 4 cilindri da due litri di 180 cavalli con trazione integrale di serie e doppia frizione DSG a 34.450 Euro e l’altro un motore diesel a quattro cilindri da due litri di 150 cavalli che può essere acquistato a 30.025 Euro, senza tuttavia la frizione doppia DSG e la trazione integrale. D’altronde sia il SUV che la 4x4 sono da considerare come gemelle diverse, sebbene tuttavia si debbano considerare prezzi diversi. Gli altri allestimenti verranno forniti in seguito a metà anno.

Non si inchioda facilmente

La Volkswagen ha ampliato la trazione integrale con una ghiera di controllo chiamata “4 Motion Active Control”. Durante il test che abbiamo svolto d’inverno in Svezia questo sistema ci ha stupiti favorevolmente con la modalità Snow. Qui su al nord il Lappone cammina quasi sempre con le scarpe chiodate. La Tiguan non si ferma con facilità.

Pronto per gli step successivi?

Tutti gli articoli

Nuova Passat GTE, ora con più autonomia elettrica

Novità

Mercedes-Benz EQV: prima monovolume premium elettrica

Novità

Nuova Audi RS 6 Avant: la quarta generazione dell’icona RS

Novità
Mostra di più