Prova: Porsche Panamera Turbo – Emozioni da gara

Sei giorni, nove tappe, tremila chilometri: negli anni 50 le migliori auto da corsa del mondo si sono incontrate alla leggendaria corsa automobilistica “La Carrera Panamericana” in Messico.

Sebbene allora per la Porsche il successo nelle classi maggiori non arrivò, oggi accanto alla 911 della Carrera anche la Porsche Panamera porta il nome della corsa messicana sulle strade del mondo. In cinque giorni, cinque tappe e non altrettanti chilometri abbiamo voluto riproporre la Porsche Panamera Turbo. Ne sono scaturite cinque riflessioni che bisogna assolutamente conoscere.1. Fatevi stupire dal suo aspetto
(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/de_DE/sdk.js#xfbml=1&version=v2.5"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

https://www.facebook.com/AutoScout24/videos/10153499167722659/ AUFLÖSUNG: Ihr habt richtig gehört – so klingt nur der PORSCHE PANAMERA TURBO. Hält die Optik, was der Sound verspricht? Posted by AutoScout24 on Mittwoch, 18. November 2015

La Panamera ha le sembianze di una berlina cittadina (gli mancano 5 metri di lunghezza e 1,9 di larghezza) e ha un aspetto imponente. Soltanto non è alta, la sua linea Coupè slanciata e inclinata si accontenta di 1,4 metri e colloca questo bolide, a livello ottico, ben piazzato sulla strada. Che la Panamera appartenga alla famiglia della Porsche, si può solo difficilmente negare: i parafanghi pronunciati, sul bordo dei quali sono collocati i vistosi fari LED dalla forma tipica, la rendono un autentico discendente della Porsche. Specialmente la versione Turbo, inoltre, segna un punto a suo favore con le grandi bocchette d’aria, le pinze dei freni dello stesso colore dell’auto e i quattro grossi tubi di scarico.

2. Accomodatevi al volante e diventate piloti

Pilota e passeggeri trovano posto su quattro sedili sportivi che, sia davanti sia dietro, lasciano spazio sufficiente per le gambe. Il quadro comandi di quest’auto lussuosa non delude le aspettative e diventa come una sorta di sala giochi per il conducente. Dal controllo degli ammortizzatori a tre livelli, alle diverse modalità sportive fino alla regolazione del suono, tutto può essere qui messo sotto pressione e venir regolato. Non sembra solo di trovarsi nella cabina di pilotaggio di un aereo, ma suona proprio così: la V8 emette all'accensione una sorta di sbuffo nell'aria che attira l’attenzione di tutti i passanti.

3. Navigate in città

Ben presto l’ambiente cittadino diventa troppo stretto per la Panamera e il suo pilota. Inoltre, sebbene l’abbondante offerta di assistenza, tra cui l'adaptive cruise control, il sistema start&stop e la telecamera posteriore, rende la marcia su strade strette e nel traffico intenso il più confortevole possibile, l’imponente berlina regala solo una visibilità molto ridotta. Nelle frenetiche ore di punta il guidatore mantiene ben tranquillo il piede sull'acceleratore, si lascia tranquillamente andare e si gode soprattutto gli sguardi interessati degli altri che gli passano vicino.

4. Entusiasmatevi sull'autostrada

Davvero interessante diventa per la Panamera Turbo capire dove è possibile dare libero sfogo alla velocità: sulle autostrade tedesche. Qui il motore Bi-Turbo-V8 da 520 cavalli e 4,8 litri di cilindrata può mostrare quale potenza si cela al suo interno. Se il guidatore desidera arrivare presto alla meta del suo viaggio, è pronto per un’autentica esperienza di velocità e ha la corsia sgombra, volare sulla corsia di sinistra libera è assolutamente possibile con una Porsche: il motore Turbo sfreccia fino alla velocità massima di 305 km/h tanto da far apparire un sorriso sul volto del guidatore che con questo sprint guarda la strada, perché l’indicatore del carburante si dimostra rapidissimo come la corsa. E il consumo si attesta sui 20 litri.

5. Sfogatevi in curva

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/de_DE/sdk.js#xfbml=1&version=v2.5"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

https://www.facebook.com/AutoScout24/videos/10153501284912659/ Du hast noch nicht genug vom Porsche Panamera Turbo? Dann steig ein und fahr mit! Hier geht’s zum ausführlichen Fahrbericht╰▶ http://bit.ly/1X0Psk3 Posted by AutoScout24 on Donnerstag, 19. November 2015

È una forza la Panamera, anche nel peso: appena due tonnellate di peso lordo a ragione mettono in dubbio l’agile sportività, ma non sono da offrire a un prezzo inferiore per una berlina di lusso. Ciò nonostante la Panamera stupisce per la sua maneggevolezza eccellente su tragitti versatili: come un nastro, la Panamera si snoda fra le curve; il motto “Velocità stabilizzata” lo si prende alla lettera. Una guida davvero eccellente conduce la berlina senza difficoltà lungo una linea perfetta attraverso ogni curva stradale. E nel caso in cui un luogo complicato dovesse costringere a usare i freni e obbligare la Panamera a una sosta forzata, allora il guidatore preferirebbe ripartire. Per fortuna i 700 Nm, che consentono al colosso uno sprint di 4,1 secondi su centinaia di marche, non sono ancora la fine della storia: la Panamera Turbo con il pacchetto Sport Chrono aumenta ancora di 0,2 secondi e 70 totali Nm, quando si inserisce la modalità Overboost. Più tardi la sensazione di partire con un aereo è perfetta.

Pronto per gli step successivi?

Tutti gli articoli

Prova: Porsche 911 Carrera S Coupé – Instant classic

Prove · Porsche

Prova di confronto: BMW Z4 vs. Porsche Cayman S – BMW Z4 vs. Porsche Cayman S

Prove · Porsche

Prova: Porsche 911 Carrera 4S Coupé – Porsche 911 Carrera 4S Coupé

Prove · Porsche
Mostra di più