Consigli · Assicurazione auto - Tutti gli articoli

Carta Verde

Per viaggiare tranquilli anche in altri paesi fuori dall’Italia è necessario munirsi della carta verde assicurazione, carta verde indispensabile per convalidare la polizza fuori dai confini del proprio paese d’origine.

Ad esempio, le polizze italiane di auto e moto non sono valide in Serbia, Romania, Albania, Bielorussia, Estonia, Lettonia, Lituania, Moldavia, Macedonia, Tunisia, Bosnia Erzegovina, Turchia, Marocco e altri paesi, anche se dopo l’ingresso di alcuni di questi stati nell’Unione Europea non è più necessaria. Dunque, se si ha l’intenzione di trascorrere un soggiorno in una di queste mete è opportuno procurarsela per non incorrere in multe salate e sanzioni con cifre astronomiche.

Funzioni e ottenimento della carta verde assicurazione

Ma cos’è esattamente la carta verde? La carta verde è un documento internazionale che consente di estendere la polizza assicurativa nei paesi che fanno parte della Convenzione, e si può richiedere alla propria compagnia assicurativa. La carta verde consente al conducente di circolare all’estero in tutta tranquillità, con la sicurezza di avere aderito ai termini di legge, e nel caso di incidente, di essere totalmente protetto dalla polizza. E’ compito della propria assicurazione di fornire informazioni dettagliate e di procurare la carta verde in regola con le norme ministeriali, e di assumersene le responsabilità. Il certificato viene rilasciato dall’ufficio nazionale detto "bureau", che dal 1953 si occupa di garantire i trasporti su strada, che inoltra la richiesta all’UCI, ovvero Ufficio Centrale Italiano, che ha sede a Milano e che si occupa anche dei veicoli stranieri che circolano sulle nostre strade. Inoltre, l’U.C.I. si occupa del risarcimento danni sia dei sinistri causati da veicoli stranieri in Italia, che di quelli causati dai veicoli italiani all’estero.

Vantaggi e tutela della carta verde

Come si può vedere, è estremamente importante prima di intraprendere un viaggio informarsi se nel paese dove si è diretti è necessaria la carta verde, soprattutto per evitare spiacevoli conseguenze in caso di incidente. Oltretutto, richiederla alla propria compagnia costa molto meno che contrarla all’ingresso del paese che ci si accinge a visitare. Per usufruire della carta verde è necessario essere in regola con l’RCA, e con una cifra abbastanza modesta, la validità della polizza assicurativa sarà estesa anche per l’estero. Alcune compagnie forniscono la carta verde addirittura inclusa nel premio della polizza, senza costi aggiuntivi, e la scadenza di essa coincide con quella dell’assicurazione del veicolo. La funzione della carta verde è regolata da determinate prescrizioni dettate dall’ONU, che stabilisce le norme per la documentazione necessaria da richiedere per rilasciarla, e che effettua le dovute indagini in materia di trasparenza e responsabilità. In caso di sinistro all’estero, l’UCI tutela i diritti del conducente e del veicolo grazie alla validità dell’assicurazione fornita dalla carta verde. E’ bene ricordare che la carta verde non è obbligatoria, ma è il sistema più conveniente per circolare nei paesi esteri senza problemi.

Tutti gli articoli

Assicurazione neopatentati

Incidente con veicolo non assicurato

Pulizie stagionali dell’auto

Mostra di più