Consigli · Assicurazione auto - Tutti gli articoli

Kasko

L’assicurazione kasko auto è una polizza che si può sottoscrivere facoltativamente.

È molto costosa e solitamente viene stipulata soprattutto da chi vuol tutelare nel migliore dei modi un’auto di lusso o con un alto valore di mercato.

La polizza obbligatoria RCA, ovvero quella che si deve corrispondere per la responsabilità civile dell’auto ha il solo scopo di risarcire gli eventuali danni causati alle persone o alle altre vetture coinvolte negli incidenti, mentre l’assicurazione kasko copre anche i danni che il conducente causa accidentalmente alla propria auto. Infatti con l’assicurazione kasko si riceve un cospicuo rimborso anche nel caso in cui il responsabile dell’incidente sia il sottoscrittore della polizza.

La polizza kasko viene offerta da tutte le compagnie assicurative che forniscono prontamente questa tipologia di copertura totale su veicoli nuovi ma si rifiutano di stipulare un’ assicurazione auto kasko per auto usate anche con pochi anni sulla spalle.

Esistono varie tipologie di assicurazione kasko auto, assicurazione kasko e ciascuna di esse ha caratteristiche proprie abbastanza diverse l’una dall’altra.

La polizza kasko a valore intero è quella più costosa in assoluto e copre qualsiasi danno della vettura: dai danneggiamenti provocati da un terremoto o dall’eruzione di un vulcano a quelli causati da una collisione o da un ribaltamento accidentale. Non sono previsti massimali quindi copre totalmente i danni e la compagnia assicurativa potrebbe addirittura pagare l’intero costo della vettura. Ovviamente in questo caso il premio da corrispondere è molto elevato e sono in pochi quelli che possono sottoscriverla.

La polizza kasko a primo rischio assoluto invece prevede un massimale stabilito in fase contrattuale e quindi in caso di danni alla vettura l’assicurazione provvederà a rimborsare l’utente fino a corrispondere eventualmente la cifra massima stipulata.

La polizza kasko a primo rischio relativo prevede un massimale di rimborso che viene calcolato considerando il valore intrinseco dell’auto tenendo conto anche dell’usura della vettura nonché della sua inevitabile svalutazione nel corso degli anni.

Invece la kasko a secondo rischio, oltre ad avere tutte le caratteristiche di quella a primo rischio relativo, viene addizionata con una franchigia. In caso di richiesta rimborso danni l’assicurazione pagherà un prezzo compreso fra la franchigia e il massimale fissato al momento della stipulazione del contratto proporzionato al valore di mercato della vettura.

Infine la polizza kasko collisione, nota anche col nome di mini kasko, risarcisce unicamente i danni riportati dalla vettura nel caso di sinistro con un’altra auto su strada.

Calcolare il prezzo del premio da pagare di un’assicurazione auto kasko non è così semplice giacché l’importo da corrispondere varia molto da compagnia a compagnia ed è vincolato strettamente anche alla tipologia di vettura che si intende tutelare. A influenzare il prezzo finale concorrono l’età anagrafica del sottoscrivente, la classe di rischio cui appartiene e l’eventualità che la vettura in questione sia guidata da una o più persone.

Proteggere la propria vettura con una polizza kasko significa avere una garanzia assoluta di risarcimento danni sia che il sinistro sia causato da altri che dal conducente stesso.

Tutti gli articoli

Assicurazione neopatentati

Incidente con veicolo non assicurato

Pulizie stagionali dell’auto

Mostra di più