Anticipazioni: VW Touareg Hybrid – VW Touareg Hybrid

La nuova versione della VW Touareg, che verrà lanciata nel 2011, non sarà dotata semplicemente di un motore a combustione, bensì anche di una propulsione ibrida.

Già da tempo giravano delle voci al riguardo, ed ora VW ha effettivamente presentato un prototipo di questo tipo. La combinazione di motore V6 a benzina e motore elettrico dovrebbe riuscire a far scendere il consumo di questo fuoristrada sotto i 9 litri. La nuova propulsione è progettata in versione completamente ibrida, ovvero sia il motore elettrico, alloggiato nella scatola del cambio automatico a 8 marce, che il motore a combustione sono in grado di mettere in moto l’auto autonomamente, oltre che coadiuvandosi a vicenda.

Potenza e consumo

Il motore principale è a compressione, da 3 litri, con una potenza di 333 CV e coppia di 440 Newtonmetri, già noto alla sportiva Audi S4, ed è il protagonista dei tratti lunghi. Ha trazione integrale e carica anche le batterie del motore elettrico da 38 kW (equivalenti a 52 CV), che funge anche da motore di avviamento, e che con i suoi 300 Newtonmetri coadiuva il motore a combustione durante l’accelerazione. Grazie alla forza di questi due gruppi propulsori, la Touareg sviluppa in breve tempo una potenza di 374 PS con 550 Newtonmetri.

Questa combinazione consente al SUV di effettuare lo sprint da 0 a 100km/h in meno di 7 secondi. Il consumo medio dichiarato da VW dovrebbe essere nettamente al di sotto dei 9 litri, per cui consentirebbe un risparmio di circa il 17% rispetto ad altri motori a benzina dei modelli analoghi. Durante la corsa in città il risparmio dovrebbe addirittura arrivare fino al 25%.

Modalità elettrica per il traffico urbano

Durante la marcia a bassa velocità basta il solo motore elettrico a far muovere l’auto. Fino a 50 km/h non occorre il supporto del motore a benzina. Anche il sistema di avviamento e arresto e il dispositivo di recupero dell’energia frenante contribuiscono al risparmio. Con il sistema ibrido è inoltre possibile anche il cosiddetto "veleggio". Non appena il conducente toglie il piede dall’acceleratore, la frizione stacca automaticamente il motore a combustione dal cambio, risparmiandogli la fatica di dovervi provvedere personalmente.

L’auto manterrà la sua idoneità alla marcia fuori strada anche con la nuova propulsione, e il carico massimo trainabile di 3,5 tonnellate rimarrà invariato. Viceversa la scatola del differenziale centrale bloccabile è stata sostituita, per motivi di peso, da un differenziale Torsen più leggero. L’apparato di sterzatura funziona ora in modalità elettroidraulica, per cui si può rinunciare al funzionamento continuo di una servopompa.

Accumulatori di energia

Riguardo al tipo di batteria VW ha preferito applicare gli affermatissimi accumulatori ibridi nichel/metallo, anche se già un po’ datati e soprattutto piuttosto pesanti. Il serbatoio di accumulo della corrente elettrica pesa 79 kg ed è collocato nella cavità della ruota di scorta con una speciale cassetta di protezione da eventuali danni in caso di incidente.

Lo stesso tipo di batteria viene attualmente applicato sulla Toyota Prius. Per i loro modelli di auto ibride, annunciati per il 2009m Mercedes-Benz e BMW hanno invece preferito optare per gli accumulatori litio-ione, più efficienti. Si deve però tener presente che queste due case automobilistiche propongono soltanto modelli cosiddetti ibridi “mild” che, in quanto tali, non in grado di viaggiare in modalità puramente elettrica.

Propulsione ibrida anche sulla Porsche

I prezzi della Touareg in versione ibrida non si sanno ancora, però dovrebbero oscillare tra 50.000 e 60.000 Euro. Nel 2011 è previsto anche il lancio sul mercato di una versione ibrida del Porsche Cayenne.

Pronto per gli step successivi?

Tutti gli articoli

Nuova Ford Puma

Nuova Opel Corsa: sportiva, attraente, efficiente

Porsche 718 Spyder e 718 Cayman GT4

Mostra di più