Pontiac - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Pontiac

I modelli Pontiac più cercati

Trova ora lauto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Inserisci gratis il tuo annuncio.

Come auto d’importazione avevano successo soprattutto i modelli sportivi di Pontiac

In Europa i modelli Pontiac erano presenti raramente sul mercato e l’annuncio da parte della casa madre General Motors (GM), di voler sospendere il marchio come parte della politica di risparmio sui costi e di razionalizzazione del portafoglio marchi fissato con i modelli 2009/2010, ha attirato ben poca attenzione. La situazione era ben diversa in Nord America. Lì, berline coupé e cabriolet della Pontiac, già dagli anni cinquanta, erano considerati modelli di base a prezzi accessibili con un orientamento sportivo, che si manifestava nel design e nelle prestazioni del motore. Per l’importazione in Europa, dagli anni sessanta, hanno giocato un ruolo importante soprattutto i coupé e cabriolet della serie sportiva Pontiac GTO, che nel 1967 ha iniziato la classe della Pony Car con la Pontiac Firebird così come con la Pontiac Grand Am e la Pontiac Grand Prix, mentre le più compatte Pontiac Astre, Pontiac LeMans o la Pontiac G3, introdotta solamente nel 2009, sono state offerte solo raramente al di fuori dei mercati americani.

Le berline, station wagon, coupé e cabrio di Pontiac

Come modello con motorizzazione sportiva della sua serie di classe media Pontiac LeMans, il produttore ha introdotto sul mercato dal 1972 come berlina e coupé a quattro porte la Pontiac Grand Am, che è stata offerta nella versione di punta con un motore V8 da 7,5 litri e, in particolare, come coupé arrivò anche sulle strade europee con un piccolo numero d’esemplari, fino al termine della produzione nel 2004 a favore della Pontiac G6. Con la nuova denominazione la vettura classica di Pontiac è stata costruita anche come cabriolet. Sopra la Pontiac Grand Am si è insediata la Pontiac Grand Prix, prodotta in sette generazioni dal 1968 al 2008, e commercializzata nelle versioni coupé e berlina a tre volumi. Come successore il produttore ha introdotto la Pontiac G8 nel 2007, che nello stesso momento ha sostituito la Pontiac Bonneville ed è rimasta nel programma come berlina fino al 2009. Per il mercato americano la Pontiac ha realizzato anche modelli station wagon come la Pontiac Safari, Pontiac Parisienne o la Pontiac Catalina.

Le auto sportive del marchio Pontiac

Il primo modello della sua serie di classiche auto sportive è stato presentato dal produttore nel 1964 con la Coupé Pontiac GTO che, con il suo aggregato V8 da 6,4 litri di cilindrata è stato uno dei co-fondatori della classe di veicoli americani Muscle Car e ha rappresentato, per dieci anni, l’immagine sportiva del marchio. Una nuova edizione si è rivista solamente 30 anni dopo la fine della produzione della prima serie, quando la Pontiac, con la leggendaria GTO, è stata ancora una volta prodotta per breve tempo in Australia, tra il 2003 e il 2006. La seconda delle classiche auto sportive di Pontiac è stata presentata nel 1967 con il nome di Firebird, ed è stata offerta fino al 2002 in quattro generazioni come un coupé due posti e, nell’ultima fase di produzione, anche come modello cabrio con tetto in tessuto. Nel 1984, il programma è stato ampliato con l’aggiunta di un modello sportivo a due posti con motore centrale denominato Pontiac Fiero, che è rimasto però in programma per soli quattro anni. Con la Roadster Pontiac Solstice, nel 2005 e per altri quattro anni, Pontiac ha cercato nuovamente di stabilire un modello nel settore delle auto sportive.

I SUV e i monovolume di Pontiac

Con la Pontiac Trans Sport la casa madre GM ha ampliato, negli anni novanta, il programma di veicoli del suo marchio fino a quel momento specializzato in veicoli sportivi. La seconda generazione della Pontiac Trans Sport, presentata nel 1996, arrivò in Europa prima con la denominazione Opel Sintra e dal 1999 come Chevrolet Trans Sport. Come SUV il marchio Pontiac è stato offerto tra il 2001 e il 2005 come Pontiac Aztek, che è stato sostituito dalla Pontiac Torrent fino alla cessazione del marchio.