Mini Cabrio - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Mini Cabrio

Mini Cabrio, la prima riuscitissima versione della piccola cabriolet

La Mini Cabrio è una utilitaria a due porte e quattro posti, caratterizzata dalla carrozzeria scoperta e dalla capote in tela. La Mini Cabrio mantiene le stesse linee della Mini classica e viene prodotta in vari modelli e motorizzazioni, a seconda della serie Mini da cui deriva. Viene realizzata la versione cabriolet di praticamente tutti i modelli di Mini prodotti. Nel 2001 BMW produsse la prima serie di Mini sotto il proprio marchio, realizzando una utilitaria a due porte e a quattro posti di qualità superiore alla media del proprio segmento. Questa modello fu apripista di una nuova era di Mini, caratterizzata dalla produzione di numerosi modelli, appartenenti a diversi segmenti auto e categorie. Nel 2004 fu prodotta la prima serie di Mini Cabrio, allestimento disponibile per la Mini Cabrio One, che era la versione d'entrata dotata del motore da 90 CV ed allestimento standard, per la Mini Cooper, versione con motore da 115 CV, e per la Mini Cooper S, versione più estrema dotata di ben 163 CV. Di fatto, tutte le motorizzazioni della prima Mini furono realizzate in versione Cabrio, ad esclusione della motorizzazione diesel. La Mini Cabrio nella sua prima versione si trattava di una vettura davvero riuscita, dalla linea equilibrata e caratterizzata dai due roll-bar in acciaio satinato posteriori, fatti a forma di tubo curvato e posti dietro ai poggiatesta posteriori. Particolarmente ingegnoso e riuscito era il sistema di apertura della capote in tela, che si ripiegava dietro ai sedili posteriori senza compromettere l'abitabilità dell'auto per quattro persone. Risultava tuttavia leggermente ridotto lo spazio del bagagliaio, ma trattandosi di un'auto sportiva e per il tempo libero era del tutto sufficiente. La Mini Cabrio era stata opportunamente rinforzata, in modo da garantire la necessaria rigidità torsionale che compensasse l'assenza del tetto in lamiera.

Il restyling delle Mini e delle sue versioni Cabrio

La Mini Cabrio ottenne un immediato successo commerciale nella sua prima serie, motivo per cui venne immediatamente riproposta per il secondo restyling Mini, avvenuto nel 2008. Con il restyling della parte estetica furono potenziate anche le motorizzazioni. La Mini Cabrio One era spinta da 98 CV anziché 90, la Cooper era spinta da 120 CV mentre la Cooper S, la più potente, era spinta da 173 CV. Nel 2010 venne introdotta per la prima volta la Mini Cabrio con motore diesel, derivata dalla Mini Cooper D, con motore da 1.600 cc di cilindrata, dotato di 16 valvole ed in grado di erogare 111 CV di potenza. Dal 2011 con l'introduzione della Mini Cooper SD, spinta dal nuovo motore 2.000 cc turbodiesel da 143 CV, venne ampliata la gamma delle cabriolet, affiancando la Mini Cooper SD Cabrio alla Mini Cooper D Cabrio. La gamma delle Mini Cabrio si allarga ulteriormente con l'arrivo della Mini Cabrio John Cooper Works, la più potente versione a benzina dotata di ben 211 CV di potenza, in grado di spingere la vettura a 235 km/h di velocità, con un'accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 6,9 secondi. Questa versione è facilmente riconoscibile esteticamente poiché più sportiva, dotata di due scarichi maggiorati centrali, ampi cerchi da 17 pollici e paraurti con appendici aerodinamiche ed ampie prese d'aria. Gli interni più profilati e sportivi, abbinati alla solidità costruttiva tipica dei prodotti a marchio Mini, rendono questa versione una vera piccola bomba a cielo aperto. Dal 2011 la gamma Mini si amplia con l'arrivo della Mini Coupé, una versione a tetto ribassato e più sportiva della classica Mini, caratterizzata da carrozzeria a due porte e due soli posti secchi. Da questa nuova Mini Coupé viene derivata la Mini Roadster, l'unica speciale versione di Mini Cabrio a due posti. Dal 2014 la Mini Cabrio viene proposta con il nuovo motore diesel da 170 CV, che rappresenta l'evoluzione della Cooper SD da 143 cavalli, che sostituisce. La nuova e più prestazionale versione diesel della Mini Cabrio vanta prestazioni di grande rilievo, con velocità massima pari a 225 km/h ed accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 7,2 secondi. Inoltre, questa nuova versione Cabrio permette finalmente di vedere una Mini sportiva abbinata a consumi ridotti, che si attestano ad oltre 20 km di percorrenza con un solo litro di carburante nel ciclo urbano, e 25 km nel consumo medio ciclo combinato. Le emissioni di CO2 sono contenute nell'ordine di 106 g/km.

La Mini Cabrio non perde appeal nel tempo

La Mini Cabrio prodotta dal 2004 è una Mini che offre la possibilità di viaggiare con i capelli al vento all'interno di una vettura moderna ed affidabile, dotata di prestazioni di assoluto rilievo, che hanno contribuito al successo del modello. La Mini Cabrio è una vettura affidabile e dai costi di gestione relativamente contenuti, in grado di regalare grandi soddisfazioni. Una vettura ben progettata e realizzata con materiali qualitativamente apprezzabili, che la fanno diventare un'auto moderna e longeva in tutte le sue versioni. Le versioni One sono caratterizzate dalla guida confortevole, che permette di viaggiare in sicurezza e senza necessariamente dover spingere sull'acceleratore. Le versioni Cooper al contrario iniziano ad avere carattere sportivo, mentre le versioni Cooper S, SD e John Cooper Works sono di fatto piccole bombe tecnologiche, molto prestazionali, con cui pare di volare nella guida a cielo aperto. Nel mercato delle auto usate, le Mini Cabrio mantengono un buon valore residuo anche dopo diversi anni dalla prima immatricolazione, proprio grazie all'appeal suscitato da questa vettura cabriolet. Le auto cabriolet non devono necessariamente appartenere agli ultimi modelli per essere divertenti, poiché grazie alla loro particolarità risultano sempre belle ed attrattive. Acquistare una Mini Cabrio usata rappresenta una concreta opportunità per ottenere una vettura longeva, la cui modernità si mantiene molto inalterata col trascorrere del tempo.