Hyundai Sonata - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Hyundai Sonata

Hyundai Sonata

Primo modello della classe media Hyundai in Europa

Ancora negli anni Novanta le grandi case automobilistiche occidentali pensavano che, nonostante le utilitarie prodotte dalle case automobilistiche asiatiche fossero molto gettonate, i clienti interessati ad acquistare un'auto delle classi media e superiore si sarebbero fidati Continua a leggere delle case americane ed europee. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

E sbagliavano, in quanto i progettisti giapponesi, primi fra tutti quelli della Toyota Prius, stavano già lavorando da tempo alla creazione di un programma completo da proporre sui mercati di tutto il mondo che spaziava dalle parsimoniose auto di piccole dimensioni fino alle berline di lusso. L’ambiziosa casa sudcoreana Hyundai è arrivata dopo la concorrenza giapponese, perseguendo però con costanza gli stessi obiettivi molto ambiziosi. Quando nel 1991 Hyundai si è lanciata alla conquista dell’Europa, non si è accontentata di proporre i modelli di piccole dimensioni delle sue serie Pony/Excel, bensì ha voluto dimostrare con il coupé S la propria competenza in materia di auto sportive, presentarsi con la Lantra nella classe delle auto compatte, tanto importante in Europa e proporre con la Hyundai Sonata una berlina in grado di affermarsi nel segmento altamente conteso della classe media.

Vendite compromesse a causa della mancanza di prestigio

Qualità dei materiali lavorati non troppo esauriente, motori altrui costruiti su licenza, design dalla linea antiquata, ecc.: sono state molte le critiche avanzate ai coreani al momento del loro debutto in Europa, come del resto era già successo anni prima anche ai giapponesi. Mentre in Asia e nell’America del nord la Sonata si vendeva bene, in Europa è stata generalmente un prodotto di nicchia, nonostante l’immagine della Hyundai fosse cambiata anche nel Vecchio continente ed i modelli Hyundai Atos o Hyundai Sante Fe avevano raggiunto una discreta popolarità. Il fatto che questa berlina, dotata di un corredo di serie superiore alla media e venduta a un prezzo al di sotto della media, sia stata acquistata soltanto da pochi clienti europei, era dovuto al semplice fatto che alla Hyundai mancava il prestigio dei colleghi di Wolfsburg o di Monaco.

Equipaggiamento superiore alla media e motori ambiziosi

Mentre la Hyundai Sonata della prima generazione del 1987 è stata prodotta esclusivamente per i mercati asiatici e americani, il modello successivo del 1991 è stato importato anche in Europa come modello "top" del marchio Hyundai, che all’epoca stava tentando il debutto in Europa. In virtù della sua lunghezza 4,69 metri e del suo interasse di quasi 2,70 metri, la Sonata, originariamente disegnata dal grande designer italiano Giorgetto Giugiaro, presentava una spaziosità che presso la concorrenza europea si otteneva spesso soltanto a bordo delle auto della classe superiore a prezzi decisamente maggiori, e per di più con un equipaggiamento molto più scarno. Una progettazione ambiziosa dimostravano anche i motori di questa berlina, inizialmente ancora provenienti dalla Mitsubishi. La motorizzazione di base era costituita da un propulsore dalla cilindrata di 2,0 litri e una potenza di 77 kW (105 CV). Nella versione "top" GLS la Sonata, già dotata di serie di assistente di frenata ABS, era già provvista di un motore V6 dalla cilindrata di 3,0 che sviluppava una potenza di 107 kW (146 CV).

Salto tecnico e di qualità dal 1998

Con la produzione della Hyundai Sonata  della terza generazione, iniziata nel 1998, la casa sudcoreana ha dimostrato di aver fatto un grosso passo in avanti sotto l’aspetto del corredo tecnico e della qualità. Mentre in precedenza a bordo di questa berlina venivano montati ancora motori Mitsubishi fabbricati su licenza, la nuova Sonata, esternamente leggermente modernizzata ma internamente lavorata molto più accuratamente che in passato, è stata dotata del nuovo propulsore elaborato autonomamente dalla stessa Hyundai. Il modello di partenza era dotato sempre ancora di un motore da 2,0 litri, che ora risultava però in grado di sviluppare una potenza di 96 kW (131 CV). Il modello V6, realizzato in lega leggera di alluminio, sviluppava invece 127 kW (173 CV).

Prima Sonata Diesel nel 2005

La Hyundai Sonata si è affermata definitivamente sui mercati di tutto il mondo con la quarta generazione presentata nel 2005 che, in virtù della sua lunghezza di 4,80 metri, risultava essere il modello Sonata più lungo in assoluto. Per la prima volta era stata inoltre lanciata una versione Diesel da 103 kW (140 CV), mirata in particolare a incrementare le vendite in Europa. Oltre alla motorizzazione di base da 121 PkW (165 CV), era disponibile anche un nuovo motore a benzina da 2,4 litri e 119 kW (162 CV), frutto di una collaborazione internazionale con Mercedes e Chrysler. Il motore V6 della versione "top" vantava una cilindrata di 3,3 litri e una potenza fino a 184 kW (250 CV).

Recensioni dei veicoli Hyundai Sonata

7 Recensioni

4,0